Home
 

Parco Avventura in Val di Cecina



Programma

1° giorno:  
Arrivo a Cecina, incontro con la guida e visita della Riserva Naturale dei Tomboli a piedi o in bicicletta (con supplemento) e della pineta di Cecina, sosta sulla spiaggia e osservazione degli ambienti dunali. Pranzo in spiaggia. Nel pomeriggio trasferimento in pullman presso il Fiume Cecina. Esame degli aspetti idrologici, geomorfologici e biologici. Studio della vegetazione ripariale. Valutazione della qualità ambientale di diversi tratti dell'asta fluviale. Biomonitoraggio attraverso i macroinvertebrati bentonici. Trasferimento in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

2° giorno e giorni successivi  - attività a scelta tra le seguenti:
Colazione e trasferimento al Parco Avventura "Il Giardino sospeso" di Riparbella. Attività sui percorsi acrobatici dove sport e natura si uniscono per offrire un ambiente ricco di sorprese e di stimoli. Luogo ideale per bambini e ragazzi di ogni età per un'esperienza formativa e indimenticabile a contatto con la natura che li aiuterà ad avere un miglior rapporto con se stessi e con il mondo che li circonda. Adatti alle Scuole elementari, Medie e Superiori, con programmi didattici personalizzati e percorsi nel Parco di differenti difficoltà. Sono percorsi in sospensione, integrati in aree boschive tramite l'installazione di cavi, piattaforme aeree in legno e cordame per permettere agli utenti di effettuare in sicurezza questi percorsi. Tutti i percorsi aerei sono effettuabili obbligatoriamente tramite equipaggiamento di: imbraco, longe, moschettoni e caschetto. Mattinata dedicata ai percorsi acrobatici sugli alberi. Nel pomeriggio attività a scelta:
Gara di orienteering l'apprendimento delle tecniche di orientamento, con l'uso della bussola, e la lettura di carte topografiche ed escursionistiche, la competenza sulla sentieristica, la scoperta di abbigliamento ed equipaggiamento specifico il tutto si trasforma in gioco a squadre.
Tiro con l’arco istintivo La filosofia di base di questa disciplina si basa sulla riscoperta delle tecniche più naturali che hanno accompagnato l'uso pratico dell'arco durante la storia dell'intera umanità.  Questa attività tende a sviluppare in chi la  pratica doti di concentrazione,   coordinazione,  fantasia  e  creatività. Si utilizzano   Archi privi di qualsiasi dispositivo di mira e l'azione del tiro viene svolta ( dopo aver acquisito alcuni elementi tecnici di base)   utilizzando soltanto la posizione del corpo e il proprio istinto.
Laboratori didattici: Laboratorio faunistico: per l’osservazione da vicino delle specie animali che popolano il bosco, Laboratorio paleontologico: alla ricerca dei fossili e realizzazione di calchi e disegni, Laboratorio botanico: alla scoperta delle piante che vivono sul suolo e sugli alberi.


Scheda Tecnica



sviluppato da OpticalDream