Il Monte Amiata

Soggiorno di 3 giorni/2 notti

Programma

1° giorno: Arrivo a Vivo d'Orcia e visita all'Eremo tardorinascimentale costruito dai Camaldolesi. La valletta che precede l'Eremo, particolarmente suggestiva, si estende lungo il torrente che solca "l'Abetina del Vivo", uno dei tre boschi di abete autoctoni dell'Amiata. Nel pomeriggio escursione alle sorgenti del Vivo che sgorgano in località Ermicciolo, lungo il percorso numerosi sono i resti di antichi mulini, cartiere e ferriere di epoca medievale. Uno dei paesaggi più belli ed evocativi della zona, ricco di cascatelle e grotte in mezzo ai boschi.  Trasferimento in hotel, sistemazione, cena e pernottamento.

2° giorno: Colazione. Trasferimento a Piancastagnaio e visita della centrale geotermica dell'ENEL. Proseguimento per Abbadia San Salvatore e visita del borgo e della splendida Abbazia, uno dei luoghi più importanti nella complessa storia Medievale Toscana. Pranzo al sacco. Visita ai Bagni di San Filippo, dove le acque termali sgorgano a temperature comprese tra 25° e 52°, formando spettacolari concrezioni calcaree. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno:  Colazione. Parco Faunistico del Monte Amiata: al cui interno sono ospitate diverse specie animali tipiche della zona appenninica: daino, cervo, muflone, capriolo, volpe, tasso, lupo. Da apposite altane sarà più facile osservare questi ed altri animali che qui vivono in tutta tranquillità, tra cui come specie di rilevante interesse faunistico  c'è il Lupo, che sarà possibile fotografare senza alcuna difficoltà.
 Pranzo al sacco. Al termine, partenza.

 

Opzioni:

Radicofani e la sua Rocca, imponente fortezza che ha controllato per secoli il confine tra il Granducato di Toscana e lo Stato Pontificio. Costruita poco prima del mille, dalla sua torre si domina uno splendido panorama sulla Val D'Orcia, l'Amiata, l'Appennino ed i laghi Trasimeno e di Bolsena.


Laboratorio del gusto itinerari didattici con incontri, attività ed escursioni finalizzati alla conoscenza dell'ambiente, della storia, della cultura e degli usi e costumi locali. Alcuni esempi:  riconoscimento delle erbe selvatiche, scuola di cucina per bambini, allevamento di cinta senese ecc.


Ecomuseo dell'Amiata costruito da una casa museo dove si trova la ricostruzione di un ambiente domestico lavorativo di fine '800. Tre sentieri ci conducono alla conoscenza del territorio naturale con la Via della Castagna, la via del fiume e la via delle Fonti.


Oasi WWF Bosco di Rocconi: escursione di 4 km circa, alla portata di tutti. Dopo aver attraversato boschi di querce raggiungeremo le gole del fiume Albegna, bianche pareti di roccia calcarea a strapiombo (fino a 300m di altezza), luogo ideale per la nidificazione di varie specie di rapaci. Le acque del fiume sono limpidissime ed ospitano rare specie animali come il granchio di fiume.

 


Scheda Tecnica

Sistemazione: in  Hotel *** , sistemazione in camere multiple con servizi privati per gli alunni e camere doppie con servizi privati per i docenti;

QUOTAZIONI SU RICHIESTA

Gratuità: 1 ogni 15 paganti

    
La quota comprende: pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell'ultimo (pranzi con cestino hotel), guida GAE (Guida Ambientale Escursionistica) per l'intero soggiorno,assicurazione ed IVA.

La quota non comprende: Il pranzo del primo giorno, i trasporti, le bevande, ingresso al Parco Faunistico, gli ingressi ai musei e chiese, gli extra



sviluppato da OpticalDream