Home
 

PATAGONIA tra ARGENTINA e CILE: un viaggio FUORI DALL'ORDINARIO !

Un vero Overland, un autentico gran tour della Patagonia, un viaggio itinerante alla portata di tutti, con alti contenuti naturalistici ed etnici facilmente fruibili grazie ad una logistica comprovata. Attraverseremo con un pullman tutta la regione da Nord a Sud, visitando i più rinomati Parchi Naturali della Patagonia Argentina e Cilena sino ad Ushuaia - Terra del Fuoco, la città più australe del mondo. Quasi ogni giorno cambieremo località spostandoci comodamente e traguardando spettacolari scenari al fine di raggiungere nuovi affascinati località dove realizzare brevi, medie o giornaliere escursioni. Pernotteremo in strutture tipo Hotel, Residence, Hostel o Alberghi/Fattorie. Il contatto con una natura immensa e con la cultura locale, saranno gli aspetti unici di una accoglienza proporzionata all’isolamento di queste terre alla "fine del mondo". Vi attendono scenari che superano ogni aspettativa e che riescono come pochi luoghi al mondo ad offrire ancora il piacere della scoperta.



Programma

1° giorno: volo Italia - Buenos Aires
Imbarco a Fiumicino con volo notturno diretto Roma - Buenos Aires partenza in serata. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Buenos Aires visita della città 
Arrivo a Buenos Aires nella prima mattina. Pratiche doganali e di cambio della moneta. Trasferimento con pulmino privato verso il centro di Buenos Aires con visita guidata della Capitale culturale sudamericana che conta circa 12 milioni di abitanti. Le sue famose avenida: 9 de julio (considerata la strada più larga al mondo), Calle Florida, l’Avenida de Mayo. Le piazze e i suoi palazzi: Plaza de Mayo e la Casa Rosada, El Cabildo e la Cattedrale. I rinomati quartieri: La Boca (nato dai sogni dei navigatori genovesi e dei poeti argentini), San Telmo e Recoleta, Caminito. Nel primo pomeriggio, sistemazione in Hotel*** centrale. Pomeriggio visita libera della città e relax, pranzo e cena liberi.

3° giorno: Buenos Aires - volo per Comodoro
Colazione in hotel e trasferimento all'aeroporto per il volo per Comodoro. All'arrivo troviamo la nostra guida, con il nostro pullman privato, che ci porterà per un primo approccio con la Patagonia a Rada Tilly, lungo la costa  subito a nord di Comodoro. Qui, con una passeggiata lungo mare, raggiungiamo un belvedere da cui si possono osservare, se presenti, anche dei Leoni marini. Al termine, trasferimento a Comodoro,  sistemazione in hotel e cena libera. Pernottamento.

4° giorno: Comodoro - Los Antiguos 
Partenza per la parte interna della provincia di Santa Cruz. Si attraversa la "meseta centrale petroliera" con direzione Ovest, sino ad arrivare al Lago Buenos Aires, il quarto lago argentino per estensione (solo il versante argentino).  Lungo la strada breve deviazione per la visita del Bosque Petrificado di Sarmiento, uno dei più spettacolari di tutta la Patagonia. Arrivo nel tardo pomeriggio a Los Antiguos, nostra meta serale, vicino al confine con il Cile. Sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

5° giorno: Los Antiguos - Cile - P. Rio Tranquilo
Attraversamento della frontiera ed ingresso a Chile Chico. Si raggiunge la località Puerto Rio Tranquilo dopo aver costeggiato il Lago General Carrera (nome della parte cilena del lago Buenos Aires) ed aver ammirato panorami fantastici. Imbarco per una escursione sul lago Carrera sino alle singolari ed inaspettate strutture rocciose che si trovano lungo le rive del lago. A seconda della conformazione prendono nomi diversi: "Catedral de marmol", "Capilla de marmol", "Caverna de marmol". Al termine, sistemazione in struttura, in P. Rio Tranquilo o a P. Guadal. Cena in struttura e pernottamento.

6° giorno: Cile Chico - Cuevas de las manos
Nel primo mattino, partenza per immettersi nuovamente sulla Ruta 40, dopo aver riattraversato la frontiera cile/argentina. Ancora un centinaio di chilometri in direzione Sud lungo questa epica strada per raggiungere infine il sito archeologico di Cuevas de las manos. Visita con guida locale di queste famose pitture rupestri riprodotte sulle pareti delle caverne, testimonianza della cultura Tehuelches. I pigmenti naturali del giallo, rosso arancio, nero, si alternano magistralmente a formare spettacolari geometrie, risalenti a 13.000 - 9.300 anni fa. Questo sito archeologico è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità.  Al termine della visita, se ci sarà ancora tempo disponibile, si procede con una escursione lungo la valle del Rio Pinturas. Al termine, si raggiunge la struttura in cui si pernotterà per la notte.
Cena in struttura e pernottamento.

7° giorno: Cuevas de las Manos - El Chalten
Sveglia, colazione e partenza per la rinomata località di frontiera El Chalten, lungo la Ruta 40, con i suoi paesaggi e villaggi, incontri inattesi e visioni di atmosfere tipicamente patagoniche, costeggiando i laghi Cardiel e Viedma. Proseguiamo nell’attraversamento della steppa per giungere al formidabile Parco Los Glaciares, considerato il regno del trekking in Argentina ed altrettanto ambito dagli scalatori per le mitiche torri di granito del Fitz Roy e del Cerro Torre. Dal caratteristico paese di El Chalten, la vista spazia a 360° su creste e ghiacciai di straordinario valore paesaggistico. Prima della cena, eventuale breve escursione nei dintorni del villaggio. Sistemazione e cena.

8° giorno: escursione El Pilar - Campo base del Fitz Roy
Colazione e partenza per un'altra indimenticabile escursione giornaliera. In pullman raggiungiamo l’Hosteri Pilar, da cui inizia il nostro percorso a piedi: si tratta di raggiungere i luoghi di fama universale, sia per il trekking che per l'andinismo più ardito. Visitiamo i due campi base del Cerro Fitz Roy, nomi sacri per scalatori che provengono da ogni parte del mondo e che personalizzano in forme curiose sottocampi tra i boschi di lengas. Proseguiamo: per i più allenati e motivati, sino alla laguna de los Tres. Lungo il rientro costeggiamo la Laguna Capri. Nel tardo pomeriggio rientriamo a El Chalten. Cena e pernottamento.

9° giorno: escursione Campo Brindwell del Cerro Torre
Colazione e partenza, con guida locale, per la prima indimenticabile escursione giornaliera nel Parco Nazionale Los Glaciares. Si tratta di percorrere i sentieri che tanto hanno reso famoso quest’area. Attraversiamo piane e boschi di lengas, ci innalziamo su piccole creste e modesti passi di montagna, incontriamo flora e fauna per noi inusuali, per raggiungere infine i laghi ed i ghiacciai che circoscrivono le verticali torri granitiche del gruppo del Cerro Torre. Il campo base che raggiungiamo è frequentato da una popolazione cosmopolita di scalatori e trekkers.  Rientriamo a El Chalten nel tardo pomeriggio, da dove siamo partiti di buon mattino, sempre con il nostro piccolo zaino per contenere, oltre al pranzo al sacco, l’equipaggiamento per eventuali cambiamenti meteorologici. Relax, cena libera e pernottamento.

10° giorno: El Chalten - El Calafate 
Colazione, preparazione dei bagagli, tempo libero per un'ultima passeggiata e partenza. Destinazione El Calafate, con sosta alla Leona per il pranzo. Al termine, proseguimento sino a El Calafate e pernottamento in una tipica Hostaria. Cena libera.

11° giorno: ghiacciaio Perito Moreno 
Colazione, incontro con la guida locale e partenza con il nostro mezzo privato per l’area del lago Argentino con il famoso ghiacciaio Perito Moreno. Lo spettacolo è assicurato, la scenografia che ci aspetta sarà molto più di quanto la nostra mente possa immaginare a riguardo di un ghiacciaio. Un fronte di 5 km per una altezza media di 60-80 m è il biglietto da visita di questo spettacolare ghiacciaio che si staglia davanti ai nostri occhi. Un comodo e breve percorso ci permetterà di visionare il ghiacciaio da vicino con i suoi frequenti ed impressionanti crolli di blocchi di ghiaccio. Possibilità di una escursione in battello (supplemento da pagare al momento), per meglio visionare questa preziosa testimonianza glaciale. Nel pomeriggio rientro a El Calafate, per un meritato relax in Hostaria. Cena libera. 

12° giorno: El Calafate - Parco Nazionale Torri del Paine
Colazione e partenza per il Cile. Ripercorriamo parte della ruta 40 che poi lasciamo per volgere decisamente ai piedi delle Ande. Percorreremo territori di confine su "terre di nessuno", diversi km di fascia di confine tra il Cile e l'Argentina. Sbrigate le pratiche doganali a Paso Fronterizo - Cancha Carrera, entriamo subito nella lussureggiante natura del Parco Torres del Paine: incontri ravvicinati con branchi di guanachi e lo spettacolo delle alte torri di granito del Paine che si stagliano all’orizzonte, accompagnate da innumerevoli voli di rapaci. Raggiungiamo nel pomeriggio l'area dove alloggeremo, l'area più panoramica di uno dei parchi più incantevoli della Patagonia. Un ultimo sterrato ci porterà sino ad un tipico albergo/fattoria dove alloggeremo. Passeggiata nei dintorni, cena e pernottamento in struttura.

13° giorno: Laghi del Parco Nazionale Torri del Paine - Puerto Natales
Colazione e partenza verso la scoperta della regione dei laghi: Nordenskjòld, Grey, Sarmiento de Gambòa e Pehoe, luoghi di spettacolare bellezza tali da rendere quest'area una delle più ambite in tutta la Patagonia, per quanto riguarda l'attività escursionistica. Ampia la scelta delle singole escursioni che sceglieremo assieme, anche in base al meteo, che comunque ci permetteranno, per sentieri facili e con dislivelli contenuti, di raggiungere spettacolari punti panoramici. Con il mini bus visitiamo altri luoghi panoramici del parco, le sue cascate (Salto Grande e Salto Chico), attraversiamo i torrenti e fiumi sino ai suoi margini del Lago Grey, area spettacolare e panoramica. Una breve escursione ci permetterà di raggiungere una vera e propria terrazza naturale da cui poter osservare il fronte del ghiacciaio Grey da cui si staccano grandi e piccoli iceberg che vengono a spiaggiarsi al di sotto del mirador su cui siamo saliti. Usciti dal parco, strada facendo effettueremo alcune soste panoramiche per giungere infine, nel tardo pomeriggio, a Puerto Natales. Capitale della Provincia di Ultima Esperanza, tipica città di frontiera, che sorge sulle rive del Pacifico, riparata nel Golfo Almirante Montt. Sistemazione in Hotel, cena in ristorante tipico e pernottamento.
 
14° giorno:  Puerto Natales - Rio Grande (Terra del Fuoco)
Colazione e tempo libero per una veloce visita alla citta di Puerto Natales, prima di partire per la Terra del Fuoco. Questa seconda parte della giornata sarà dedicata all'attraversamento dell’ultimo lembo di Patagonia cilena, prima di passare in Terra del Fuoco. E' palpabile la forza della natura, gli agenti atmosferici che hanno plasmato territori e temprato persone. Varie soste ci permettono di apprezzare maggiormente questa nostra giornata on the road. Dai fiordi dell'Oceano Pacifico fin quasi alle coste dell’Oceano Atlantico, costeggiando il famoso Estrecho de Magallanes. Si realizzano varie soste tra cui quella alla spettacolare "Estancia San Gregorio", un tempo una delle più vaste e produttive di tutta la Patagonia sia cilena che argentina, con il suo spettrale relitto del naufragio di una nave mercantile. Traghettiamo lo stretto di Magellano al punto geografico più logico e rapido (circa 1.00h complessivamente), sfidando la forte corrente che cambia direzione circa ogni 6 ore. Toccata la sponda opposta siamo giunti nella Isla Grande della Terra del Fuoco e abbandoniamo definitivamente la mitica Patagonia. Attraversiamo ancora una volta la frontiera Cile - Argentina e raggiungiamo la città di Rio Grande dove alloggeremo. Cena libera e pernottamento.

15° giorno:  Rio Grande - Ushuaia
Colazione e partenza infine per dirigersi verso la fine delle terre emerse del continente americano, Ushuaia la città più a Sud del mondo. Attraversiamo la porzione argentina della Terra del Fuoco con i suoi piccoli insediamenti, le foreste, i laghi, facendo varie soste per ammirare in tutta comodità ambienti sempre più suggestivi e una natura sorprendentemente tenace. Superiamo in mini bus il passo Garibaldi che segna l’unico passaggio Nord - Sud delle Ande ed arriviamo ad Ushuaia, una cittadina che colpisce per la sua vitalità e la sua apparente confusione, nel tardo pomeriggio. Sistemazione in Hotel, cena libera e pernottamento.

16° giorno: Ushuaia
Colazione, incontro con la Guida locale e trasferimento al Parco Nazionale della Terra del Fuoco per una visita guidata di questo estremo lembo del subcontinente americano. Sarà possibile visitare con facilità e comodità siti d'importanza naturalistica e storica (resti degli insediamenti delle popolazioni indigene Yaghan che un tempo vivevano lungo le coste di quest’area geografica). Si raggiunge la fine dell'arteria stradale Panamerica che collega idealmente l'Alaska e la Terra del Fuoco con i suoi 17848 Km; si potranno ammirare le dighe dei castori, i boschi di notofagus ricolmi di licheni lunghi e filanti, l'ufficio postale più a sud del mondo, infinite insenature e baie. Rientro in Hotel, nel pomeriggio tempo libero a disposizione. Possibilità di effettuare (facoltativa – supplemento non compreso nella quota) la suggestiva navigazione dello stretto di Beagle che  percorre parte del braccio di mare che separa l’Argentina dall’isola cilena di Navarino, sino all’Isla de Pajaros. Durante la navigazione si hanno diverse occasioni di incontrare grandi colonie di mammiferi marini (Leoni marini) e di uccelli (diverse specie di Cormorano, Oche e Anatre, Sterne antartiche e Petrelli), sui vari isolotti sparsi lungo il canale. Cena libera e pernottamento.

17° giorno: Ushuaia - Buenos Aires - volo di rientro
Colazione in hotel e sistemazione dei bagagli. Trasferimento all'aeroporto in tempo per il volo che ci riporterà a Buenos Aires. Arrivo all’aeroporto di Ezeiza, dove attenderemo il volo di rientro, previsto in tarda serata.

18° giorno :  arrivo in Italia
Arriviamo nel pomeriggio a Roma. Il viaggio termina qui, ma la Patagonia resterà sempre nei nostri ricordi.


Scheda Tecnica

Durata: 18 giorni/17 notti     
Partenze:  8 Febbraio e  10 Marzo 2018 - 6 Marzo 2019
Partecipanti: min 10 - max 12   
Quota individuale a partire da:  Euro 3950,00         

Supplemento camera singola: Euro 500    (è possibile fare richiesta di condivisione con altro viaggiatore)                          

Sistemazione: Hotel e Hostaria in camere doppie con bagno privato

La quota comprende: n. 6 mezze pensioni (colazione, cena e pernotamento) e n. 9 pernottamenti con prima colazione - sistemazione in camera doppia con bagno privato; n. 2 voli intercontinentale Italia - Argentina (Roma - Buenos Aires A/R) con la compagnia di bandiera  Aerolineas Argentinas; n. 2 voli interni con la compagnia Austral (Buenos Aires - Comodoro, Ushuaia - Buenos Aires); Servizio bus al seguito con autista / guida / accompagnatore locale (dal 3° al 17° giorno); Biglietti ingresso a tutti i parchi naturali previsti dal programma; Guida locale nei parchi nazionali, dove prevista; Visita guidata in pullman di Buenos Aires (2° giorno); Transfert aeroporto - hotel e/o viceversa; Assicurazione medico/bagaglio, iva.

La quota non comprende: Tasse aeroportuali dei voli intercontinentali (ca. 450 euro); Tasse doganali/aeroportuali in Argentina (se previste); Eventuali navigazioni turistiche facoltative; Bibite ed alcolici; Tour turistici e naturalistici facoltativi (musei, esposizioni); Tutti i pranzi; le cene a: Buenos Aires (2° giorno), Comodoro (3° giorno), Los Antiguos (4° giorno), El Chalten (9° giorno), El Calafate (10° e 11° giorno), Rio Grande (14° giorno), Ushuaia (15° e 16° giorno); Le mance e gli extra in genere; Tutto quanto non incluso nella voce "la quota comprende".

 

Possibilità di estensione a Fos Iguazu (2 giorni) - chiedete programma e costo in Agenzia 




sviluppato da OpticalDream