Mustang trek

Esiste un territorio su questo pianeta, dove lo straniero è accolto con la sacralità di un ospite, esiste una regione lungamente rimasta nascosta dove il tempo si è fermato, esiste un luogo dove la popolazione vive con orgoglio la sua unicità, vi proponiamo un viaggio nel cuore dell'Himalaya
       .................................................. benvenuti nel Mustang

Il Mustang provincia governativa del Nepal, è stato aperto agli stranieri solo recentemente e più precisamente del 1992; situato nel nord ovest del Nepal questa piccola regione è parte integrante del ben più ampio altipiano Tibetano. Con il nostro tour, che parte da Kathmandu raggiungiamo Jomson, porta d'ingresso di questa regione: ne percorriamo gli aridi altipiani coronati da scintillanti vette oltre gli 8000 metri, ci impressioneranno le profonde gole fertili, incontreremo in punta di piedi le orgogliose popolazioni locali, nipoti di Gengis Khan, per condividere assieme a loro le nostre emozioni.
Un viaggio complesso ma ben organizzato, che miscela saggiamente i momenti dove camminare sarà il gesto più ovvio e dove procedere con mezzi meccanici quello più logico. Abbiamo pensato soprattutto a chi visita per la prima volta queste lande lontane e abbiamo organizzato un viaggio completo e aperto ad una vasta utenza di escursionisti. L'alta quota sarà sapientemente affrontata e superata per donarci il suo più grande valore.... camminare in cielo.
       



Programma

1°giorno: Partenza Italia - Kathmandu volo notturno
Partenza con volo notturno da Milano Malpensa o Roma Fiumicino (a scelta).
 
2°giorno: arrivo a Kathmandu (1355 m)

Dopo uno scalo, arrivo all?aeroporto di Kathmandu, pratiche doganali, visto di ingresso (che viene effettuato e pagato direttamente in aeroporto) ed eventuale cambio moneta. Incontro con lo staff locale e trasferimento in hotel a Kathmandu. Breve incontro per briefing riguardo ulteriori dettagli del tour e programma a seguire. Se abbiamo tempo disponibile, possibilità di una breve visita libera a Kathmandu. Cena libera e pernottamento in Hotel.

3°giorno: Kathmandu visita città e dintorni
Sveglia, colazione ed inizio della visita guidata della capitale Nepalese ad iniziare dalla famosa area del tempio Hindu di Pashupatinath ed a Bhaktapur. Qui l'atmosfera e il coinvolgimento sono al massimo e trascorrere parte della giornata in questa località rappresenterà per tutti un'esperienza unica. Pranzo libero e proseguimento della visita libera della città per tutte le opportunità che offre. Cena libera e pernottamento in Hotel.

4°giorno: Da Kathmandu a Pokhara (980 m)
Sveglia, colazione, sistemazione bagagli e partenza con il bus per Naya Pul, per un tempo di percorrenza di 6-7 ore lungo la strada principale di Prithvi, passando attraverso Kurintar, dove faremo la sosta pranzo. Si prosegue per Dumre e Pokhara, che raggiungiamo nel pomeriggio. Sistemazione in Hotel, visita nei dintorni, cena libera e pernottamento.

5° giorno: volo Pokhara - Jomson (2710 m) - Kagbeni (2810 m)
Sveglia, colazione, preparazione dei bagagli e trasferimento al locale aeroporto. Volo interno con destinazione Jomsom. Una volta arrivati, preparazione dei bagagli e dell?attrezzatura per il trekking. Inizio del trekking. Il percorso si snoda lungo la Kali Gandaki, nel greto del fiume dove si trovano ammoniti fossili, attorniati dai giganti himalayani.  Si raggiunge Eklobatti, da cui si diparte il sentiero per il campo base dell'Annapurna I e per Muktinath, luogo di pellegrinaggio. Dopo poco si scorgono le terrazze a orzo e si raggiunge il delizioso villaggio di Kagbeni. Questo è il vero punto da dove inizia la zona di trekking speciale e dove occorre registrarsi al Check Point. E' un vero brulicare di persone e animali, tutti affaccendati nelle loro mansioni di commercianti o pellegrini in viaggio. Il villaggio è fortificato e si può visitare il gompa della scuola Sakya. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

6°giorno: Kagbeni - Chele (3000 m)
Sveglia e colazione. Oltrepassato il controllo dell?area del checkpoint, siamo nel Mustang! La giornata inizia subito una prima ripida salita da cui si gode un magnifico panorama su Kagbeni e sulla valle della Kali Gandaki, poi si prosegue in salita sino al paese di Tangbe (3060m). Da qui  con un  sentiero a mezza costa a strapiombo sul fiume, si raggiunge il paese di Chhuksang (2980m slm,) dopo circa 4 ore e mezzo di cammino. Lungo tutto il tragitto si possono ammirare le erosioni prodotte dal vento, che accompagna incessante il cammino. Dopo Chusang, un ponte in ferro attraversa la Kali Gandaki, che abbandoniamo per risalire con una ripido sentiero. Lungo la parete si possono vedere le particolari grotte che fornirono rifugio ai Khampa nella loro resistenza contro l'invasore cinese. Arriviamo a Chele: è un bel villaggio, con le caratteristiche abitazioni squadrate che si sviluppano attorno ad una stanza comune con illuminazione zenitale, sulla quale si affacciano tutte le stanze della casa e dalla quale prendono luce ed aria. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

7° giorno: Chele - Geling (3500 m)

Sveglia e colazione. Da Chele il sentiero si arrampica fino al Chele La Pass ( 3630 m slm). Dopo aver attraversato il crinale, da La Chele il sentiero entra in una grande valle e scende a Samar. Da qui si potrà ammirare da lontano l'Annapurna dominato dal Nil Giri (6940m slm.) Il sentiero si arrampica fino al Bhena La (3830m slm),  Bhena (3860m slm), sino a Yamdo La (4010m slm). Da qui si ridiscende ripidamente seguendo la  cresta sino a  Shyangmochen (3800m slm). Da qui si scende ancora sino al pittoresco villaggio di Gelino ( 3570 m slm). Il paesaggio durante l'intera giornata cambierà continuamente, diventando sempre più arido man mano che si prosegue; i sentieri sono spesso scavati o riportati sul fianco della montagna mediante cosiddetti "passaggi aerei", abbastanza larghi da consentire il passaggio di una carovana. Qui sostiamo per il pernottamento in lodge/guest-house e ci concediamo un buon relax, prima di "tuffarci" nell'incontro con i locali.

8°giorno: Geling - Charang  (3500 m)
Sveglia e colazione. Si affronta subito la dolce salita attraverso i campi, passando al di sotto dei Tama Gaon e girando a nord si raggiunge Nyi La (4020m slm). Il sentiero scende quindi ripidamente a Ghami (3510m slm). A Ghami, un grande villaggio circondato da molti campi occupati con l'attività agricola, nonostante l'alta aridità, ci si può ristorare nella guest house di una bellissima casa nobiliare tibetana. Ancora un passo, lo Tsarang la (3954m slm) e con una lunga discesa si raggiunge prima Old Chorten, reliquiario buddista con il tipico tetto in legno sullo stupa, e poi il villaggio di Charang. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

9°giorno: Charang - LoManthang  (3700 m)
Sveglia e colazione. A Charang il Gompa ospita delle bellissime tanka, ed è possibile assistere e partecipare alle funzioni religiose. Si lascia il villaggio scendendo e risalendo il sentiero attraverso Charang Chu e con successive salite vertiginose su sentiero roccioso si entra nella valle del Tholung. Il sentiero gira a nord e sale dolcemente in un grande isolato chorten, poi attraversa un ruscello e raggiunge Lola (3950m slm) dove si domina la città murata della verità Lo Manthang. Scendendo per un breve tratto lungo il sentiero si attraversa un torrente e ci si arrampica fino a Lo Manthang dove si trova la scuola, la sanità, la posta e la polizia. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

10°giorno: sosta a LoManthang (3700 m)
Sveglia e colazione. Questa giornata sarà molto importante e lungamente ricordata. Saremo svegliati e incantati dai suoni mistici e dal canto inebriante dei monaci. Una capitale con monasteri dove potremo addentrarci e respirare un'atmosfera di città fortificata. Si possono visitare il Gompa dei Sakya, Thungchen Gompa (pareti affrescate, dei chorten ai lati dell'altare), Champa Lakhang (pilastri lignei, affreschi e mandala) e Sarba Gompa o nuovo monastero Tashi Tenzin. La sensazione è comunque di essere un po' imprigionati, perché dai tetti delle case lo sguardo può spaziare fino al Tibet (sono appena 20 km), mentre i nostri piedi non possono uscire dalla città: appena fuori le mura, il Check Point controlla il confine con il Tibet e non permette di oltrepassarlo se non con un Trekking Permit di più giorni. Dopo aver visitato i templi si potrà visitare gli uffici dell?ACAP oppure Tarchun Gurung il negozio dove acquistare un ricordo da portare via con se e dove è possibile salire sino sul tetto e godere di una vista sulla città. Offriamo anche la possibilità, per chi lo desiderasse, nel pomeriggio di uscire dalla città fortificata e, a piedi oppure noleggiando i cavalli, raggiungere i villaggi periferici per approfondire maggiormente la cultura locale. In serata rientro al lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

11°giorno: LoManthang - Drakmar  (3700 m)
Sveglia e colazione. Si lascia la capitale e le sue verdi praterie con i cavalli selvaggi. Il sentiero sale lungo un crinale; dopo una breve e ripida discesa e l?attraversamento del fiume Charang, si  raggiunge Geker Ghar Gompa un piccolo monastero. L'interno è molto suggestivo, ha un rivestimento di formelle di pietra dipinta, ognuna con una raffigurazione diversa del Buddha e dei Boddhisatva. Questa parte del sentiero segue la parte più elevata della zona, perciò, nella giornata si raggiunge un passo a cui si ammira un panorama unico su Lo Manthang. Il percorso scende per una gola ripida sino al villaggio di Drakmar, sovrastato da una balza rossa il cui colore si dice dovuto al sangue di un demone. Da qui il sentiero scende rapidamente nella valle per poi risalire brevemente alla parte più alta di Ghemi, nei cui pressi si trova il più lungo muro mani del Mustang. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

12°giorno: Drakmar - Shyangmochen (3850 m)
Sveglia e colazione. Il sentiero scende verso la parte inferiore di Ghemi e da qui, seguendo una strada in salita, passa attraverso Nyi La, ridiscendendo velocemente nella valle di Geling, che oltrepasseremo, per scendere ancora fino a Chhung-Kah. Il percorso sale prima i ricongiungersi al sentiero di Geling vicino al crinale. Siamo sotto Shyangmochen, attraversiamo il passo e siamo a destinazione. Sistemazione in lodge/guest-house, cena, briefing, relax e pernottamento.

13°giorno: Shyangmochan - Chuksang (3050 m)
Sveglia e colazione. Ripercorriamo in parte il percorso in salita attraverso Yamdo e Bhena, scendendo da Chele fino a Kali Gandaki. Da qui, seguendo il corso del fiume si giunge a Chuksang. Sistemazione e pernottamento in lodge/guest-house.

14°giorno: Chuksang - Kagbeni (2810 m) - Muktinath (3710 m)
Sveglia e colazione. Siamo arrivati alla fine del nostro trekking e ci accingiamo ad uscire definitivamente dal "Regno proibito di Lo". Usciamo dall?area riservata. Il percorso ripercorre per buona parte quello che già abbiamo percorso nella prima parte del trekking. Kagbeni è il punto di ingresso dove inizia la parte riservata dell?Upper Mustang. Il trekking finirà a Kagbeni prima che scada il permesso di accesso. Kagbeni è un bellissimo villaggio di commercianti che hanno il ruolo di supportare con le loro forniture buona parte del Mustang. Proseguiamo sino a Muktinath con un mezzo. Sistemazione in lodge/guest-house, tempo libero, relax, cena, briefing e pernottamento.

15° giorno: Muktinath - Jomson (2710 m)
Sveglia e colazione. Giornata di trasferimento sino a Jomson. Sistemazione in lodge/guest-house.

16°giorno: Jomsom - Pokhara
Sveglia e colazione, trasferimento all?aeroporto per un primo volo per Pokhara. Da qui, con un mezzo raggiungeremo la capitale. Sistemazione in hotel, tempo libero a disposizione, cena libera e pernottamento.

17° giorno: visita di Pokhara
Colazione e visita guidata full day di Pokhara, iniziando la mattina con la visita del rinomato museo dedicato alle vette Himalayane. Si tratta di una moderna struttura dove sarà possibile tra un susseguirsi di spazi espositivi, immergersi appieno nell'atmosfera "dell'aria sottile" delle alte quote. Sarà possibile attraverso cimeli, documentazione di vario genere e gigantografie, venire a conoscenza delle maggiori imprese himalayane e rimanere affascinati dalle alte vette degli 8000 metri. Nel pomeriggio rientro a Pokhara per un pomeriggio libero. Rientro in Hotel/lodge, cena libera e pernottamento.

18° giorno: Pokhara - Kathmandu.
Sveglia e colazione: avrete a vostra scelta la possibilità di visitare ben 2 città nella vasta piana della valle di Kathmandu come: Swayambhu Tempio (tempio delle scimmie) e Kathmandu Durbar Square, Patan Durbar Square, Bauddha Stupa, Pashupati Tempio. Nel tardo pomeriggio si è liberi per un ultimo souvenir shopping in Thamel in Kathmandu. Spostamenti con pulmino privato e guida al seguito. Sistemazione in Hotel, cena libera.

19° giorno: volo Kathmandu - Italia
Sveglia, colazione, sistemazione bagaglio. Nella giornata, in base all'orario dei voli, trasferimento all'aeroporto internazionale di Kathmandu. Imbarco e arrivo in Italia previsto il giorno stesso o la mattina successiva.

20° giorno: arrivo in Italia





Scheda Tecnica

Durata: 20 giorni / 19 notti

Partenza di gruppo (min 10 / max 15 partecipanti con accompagnatore dall'Italia):   1 settembre 2018
Quota individuale a partire da:     Euro 1.930,00  (min 10 / max 15)
                                                         
Possibilità, su richiesta, di Partenze individuali:   da Giugno ad Agosto 
Quota individuale a partire da:     Euro 1.950,00 (base 2/4 partecipanti)
                                                          Euro 1.750,00 (base 5/6 partecipanti)
                                                         
Sistemazione: albergo****/*** a Kathmandu e Pokhara (in camere doppie con servizi privati) e lodge/guest-house durante il trekking (in camere doppie-triple / dormitorio con servizi in comune)

La  quota comprende: tutti i transfer aeroporto / hotel; volo interno A/R Pokhara - Jomsom; permessi per il trekking in Nepal/Mustang; tasse e costi obbligatori per l'ufficiale di collegamento; tutti i trasporti via terra in Nepal (bus turistico); hotel****/*** in camera doppia a Kathmandu/Pokhara con colazione continentale; servizio guide locali (parlante inglese ed italiano); portatori e sherpa al seguito durante il trekking mustang per il trasporto bagagli e assistenza logistica; pensione completa durante il Mustang trekking con sistemazione in lodge (tea house); tutte le tasse parchi nazionali; visita guidata FD a Kathmandu e Pokhara; assicurazione RC e  medico-bagaglio integrativa.
 
La quota non comprende: il volo internazionale Italia - Kathmandu; i pasti (pranzi e cene) nelle città di Kathmandu e Pokhara; tutti gli alcolici e bibite; mance per guide e portatori; visto turistico nepalese (da farsi direttamente in aeroporto a Kathmandu); assicurazione medica grandi rischi; spese personali; tutto quanto NON specificato nella "quota comprende".



Vedi anche il programma: Nepal Trekk




sviluppato da OpticalDream