Rodopi, i monti di Orfeo

Questo è un fantastico viaggio attraverso i mistici Monti Rodopi - patria del leggendario musicista e cantante Orfeo. I Rodopi, essendo la regione più antica dei Balcani, ospitano anche alcune delle più belle foreste di conifere del paese. Il paesaggio è dolce ed arrotondato e consiste di alte creste e profonde valli fluviali con gole che si alternano a bacini fluviali e valli. Flora e fauna presentano specie che sono estinte in altri paesi europei. Il tour prevede sia facili camminate in montagna attraverso impressionanti scenari naturali, sia visite di alcuni monumenti storici che conservano memoria di migliaia d'anni di storia della Bulgaria. Camminiamo lungo percorsi ecosostenibili, sentieri segnati e strade sterrate. Sarete coinvolti in un'avventura notevole a scoprire visioni di spettacolari montagne, cultura ed architettura uniche, cucina e bevande intriganti, incredibili costumi e popolazioni locali.



Programma

1° giorno: Volo Italia - Sofia
Arrivo all'aeroporto di Sofia, incontro con la Guida locale e trasferimento a Plovdiv. Cena e pernottamento a Plovdiv.

2° giorno: Plovdiv - Monastero Bachkovo - Chepelare
Visita guidata di Plovdiv - la seconda più rande città della Bulgaria. Al termine, trasferimento al Monastero di Bachkovo. Dopo aver visitato il chiostro - passeggiata entro il "Muro rosso" Riserva Naturale in cui possono essere riconosciute il 25% delle specie di piante bulgare. Il sentiero segue il corso di un piccolo fiume ed attraverso splendide foreste raggiunge alcune radure aperte. Per prima si osserva una bella cascata, poi la piccola grotta dove venne trovata la icona miracolosa ed infine la sorgente nella cappella circondata da platani di età venerabile. Testimoni le elevate rocce verticali che divengono rosse al tramonto, dando il nome di "Muro rosso" alla Riserva. Ritorno al Monastero di Bachkovo e transfer a Chepelare. Cena e pernottamento a Chepelare.

3° giorno: Chepelare - Smolian - Arda
Trasferimento in mattinata all'eco percorso "Canyon delle cascate" nei pressi di Smolyan. Il sentiero si snoda attraverso i boschi, passando su pittoreschi ponti di legno ora a destra ora a sinistra del fiume Elena. Abeti circondano il sentiero, anche quando questo si snoda lungo i massi, detti "pietre impilate" che la natura ha scolpito per milioni di anni. Alcuni di questi ricordano un anfiteatro, mentre altri sono come piramidi o torri. Raggiungiamo il "venerabile faggio", che ha un diametro di oltre 4,2 metri. Ad un altitudine di oltre 1700 m, si ammira un panorama impressionante da tre luoghi scenici in cui si possono vedere capre selvatiche sulle rocce e le cime verdi della parte più alta dei Rodopi: Perelik. Trasferimento al villaggio di Arda. Cena e pernottamento nell'area del villaggio.

4° giorno: Arda
Dopo colazione, camminata dal villaggio di Arda alle rapide dell'omonimo fiume (ca. 2h). Il percorso si snoda tra alcune foreste e radure pittoresche. Pranzo al sacco una volta giunti alle rapide.
Ritorno ad Arda lungo un altro sentiero attraverso la foresta (ca. 2h 50').  Degustazione del locale brandy di lamponi e dell'esclusivo vino della regione. Cena con cucina casalinga, con prodotti della locale fattoria. Pernottamento nell'area del villaggio.

5° giorno: Arda - Smolyan - Devin - Trigrad
Nel mattino trasferimento verso la città di Devin. Lungo la strada, sosta al villaggio di Shiroka Laka per una breve passeggiata per ammirare la bella architettura dei Rodopi. Trasferimento a Devin per una facile camminata lungo l'eco percorso "Struilitsa" (2h). Il sentiero inizia dalle sorgenti minerali di Devin, dove c'è un complesso termale con piscina all'aria aperta, bagni caldi, sauna, ecc. Si snoda dolcemente lungo ed oltre un piccolo fiume nelle vicinanze di Devin. Apprezzate le cascate e la cristallina acqua di montagna, le fioriture delle radure lungo le rive del fiume. Ci sarà tempo di godersi l'acqua minerale in una piscina in riva al fiume. Partenza per il villaggio di Trigrad. Cena e pernottamento nella zona.

6° giorno: Trigrad - Yagodina - Trigrad
L'escursione inizia da Trigrad. All’inizio la strada in macadam sale dolcemente permettendo di godere di una splendida vista panoramica. Sulla strada per il villaggio di Yagodina si passa attraverso alcuni vasti prati e campi di patate. Dal villaggio non ci vuole molto a piedi, attraverso la foresta, per raggiungere la sorprendente grotta Yagodina. Pranzo in ristorante a poi a visitare la grotta. Nel pomeriggio il safari in jeep per Orlovo Oko (Occhio d'Aquila), piattaforma sopra il paese di Yagodina per godere il panorama grandioso, compresa la gola Buynovsko, Chala, Pirin, il Massiccio di Rila e alcune montagne della Grecia. Ritorno a Trigrad. Cena e pernottamento in zona.

7° giorno: Trigrad - Delchevo
Visita alla grotta della Gola del Diavolo, situata 1,3 km a nord dal villaggio di Trigrad. È uno dei fenomeni della gola di Trigrad  formatasi come risultato del crollo di strati di terra. La temperatura interna è 8°C. Lungo un tunnel scavato artificialmente (150m), si può raggiungere una impressionante sala della grotta che potrebbe ospitare la Cattedrale di Alexander Nevski di Sofia. Una leggenda dice che era qui che Orfeo andò sotto terra nel regno di Ade per salvare la sua amata Euridice. Al termine, ci trasferiamo verso ovest attraverso le città di Dospat e Gotse Delchev. Arrivo al piccolo villaggio di Delchevo vicino alla città di Gotse Delchev. Breve passeggiata lungo un sentiero dell’eco. Cena e pernottamento in Delchevo.

8° giorno: Delchevo - Melnik / Rojen
Al mattino, trasferimento al villaggio di Rojen dove inizia il trekking. Dopo una camminata in salita su una strada asfaltata per circa 1 km si raggiungere il pittoresco Monastero di Rojen, fondato nel 13° secolo. Scoprite l’affascinante e pacifico chiostro per poi riprendere il sentiero, in piacevole discesa, tu fino a Melnik. Il percorso si sviluppa per circa 6 km attraverso le formazioni di arenaria mozzafiato chiamate le Piramidi di Melnik. Una volta a Melnik, visitiamo la più grande casa della Rinascita Nazionale nella penisola balcanica - la casa Kordopulov. Si tratta di un intrigante museo etnografico che ospita anche la più grande cantina della città. Degustare i vini rossi di Melnik e vagare per i corridoi della cantina scavata nella roccia. Si prosegue con una visita della città lungo la strada principale della città per esplorare le numerose case rinascimentali bulgare ben conservate ed i ristoranti tradizionali insieme ad alcuni resti di antiche chiese. Risaliamo sul mezzo per un breve trasferimento sino in albergo nella zona del villaggio Melnik / Rojen.

9° giorno: Melnik / Rojen - Monastero di Rila - Sofia
Al mattino, trasferimento al più grande santuario della Bulgaria – il Monastero di Rila. E' il simbolo più famoso della Bulgaria, fondato nel 10° secolo dall'eremita San Ivan Rilski - patrono della Bulgaria. Il chiostro è uno spettacolare patrimonio mondiale dell'UNESCO e sito turistico più visitato in Bulgaria da turisti stranieri e locali. Dopo aver esplorato il Santo Ritiro di Rila saliamo sul mezzo per un breve trasferimento all’inizio del sentiero che conduce alla grotta di San Ivan Rilski, dove trascorse molti anni in eremitaggio, preghiera e meditazione. Ci vuole meno di un'ora a piedi in una splendida foresta per raggiungere questo luogo dove in realtà il monastero fu originariamente fondato. Accanto alla grotta si trova la "Assunzione di S. Ivan Rilski" chiesa costruita intorno alla tomba di roccia del santo. Nelle vicinanze è anche la "fontana dei desideri", dove i visitatori e pellegrini scrivono auguri su una carta e li mettono tra le pietre. Dopo la camminata, trasferimento a Sofia. Cena e pernottamento a Sofia.

10° giorno: Sofia
Visita guidata di Sofia. Durante il tour della città visiteremo alcuni dei più famosi punti di riferimento turistici di Sofia, come la Cattedrale Alexander Nevsky con la sua cupola d'oro, il Teatro Nazionale Ivan Vazov, la chiesa russa "S. Nikolai ", la chiesa tardoromana di San Giorgio (4° secolo), la sinagoga di Sofia - la più grande dei Balcani, il Parlamento bulgaro, il Monumento allo Zar Liberatore per commemorare Alessandro II di Russia, la prima Chiesa bizantina di Santa Sofia (6° secolo), ecc.  Nel pomeriggio tempo libero. Visita facoltativa al Museo di Storia e la chiesa Boyana. Cena e pernottamento a Sofia.

11° giorno: Rientro
Trasferimento all’aeroporto di Sofia in tempo utile per il volo di ritorno.


Scheda Tecnica

Durata:  11 giorni / 10 notti
Partenza di gruppo con accompagnatore dall'Italia (min 10 pax):  20 Giugno e 15 Settembre 2018
Quota individuale (a partire da):        Euro  1.100,00     
Supplemento camera singola:              Euro     150,00
Sistemazione: in Hotel familiari e case private (in camera doppia standard con bagno privato)

La quota comprende: 10 mezze pensioni (cena e colazione) in piccoli hotel familiari. Picnic lunch il 4° giorno. Assistenza di una Guida locale parlante italiano o inglese. Accompagnatore Natura da Vivere dall'Italia. Mezzo di trasporto privato per tutto il tour. Jeep safari il 6° giorno. Degustazione di vino e brandy in Arda. Degustazione di vino a Melnik. Tutte le visite come da programma. Assicurazione RC e medico - bagaglio.

La quota NON comprende: I voli Italia - Sofia A/R. Ingressi ad attrazioni e Musei. Mance alla guida ed autista. Voci di natura personale, come bevande, frigobar, telefonate, ecc. Tutto quanto non compreso alla voce "la quota comprende".



sviluppato da OpticalDream