Camargue, la natura e la festa dei Gitani

Un soggiorno nel cuore del delta del Rodano, nella pi¨ grande zona umida europea. A piedi, in bicicletta o a cavallo per visitare le sue spiagge, gli stagni, le paludi e le saline che ospitano una moltitudine di uccelli (circa 350 specie) tra cui il Fenicottero rosa, ormai divenuto il simbolo stesso della Camargue. Accostato a questo vero e proprio "trionfo della natura", la visita ad alcune delle pi¨ caratteristiche cittÓ dell'area. Tutti gli spostamenti saranno effettuati in bus privato con guida al seguito. Le date scelte coincidono con la gesta dei Gitani, che festeggiano a Saintes Maries de la Mer, San Sara, la loro patrona: sarÓ occasione per partecipare a questa grande festa.   



Programma

23 Maggio: partenza da Livorno nel primo mattino. Soste lungo il tragitto ed arrivo a  S.tes  Maries de la Mer, "capitale" della Camargue nel pomeriggio. Sistemazione in hotel. Oggi e domani sono giorni dedicati a San Sara, patrona dei Gitani, che vengono numerosi in cittÓ. Visita della piccola cittadina, con la sua chiesa fortezza risalente al XI░ secolo. Cena libera e pernottamento.

24 Maggio: colazione in hotel. Andiamo in cittÓ per assistere alle manifestazioni legate alla Festa di San Sara la nera. SarÓ occasione per osservare molteplici usanze tipiche, colori, musica e tanti eventi che si susseguono, un'occasione unica per vivere un'autentica festa popolare: gitani, arlesienne e gardians in costume tradizionale insieme a molti pellegrini provenienti da tutto il mondo. Uno spettacolo imperdibile che si arricchisce di eventi paralleli come prove equestri, rodei e le corride non cruente. Non ci sarÓ da annoiarsi!
Cena libera e pernottamento

25 Maggio: colazione in hotel e partenza per la visita all'oasi di Le Capeliere dove numerosi percorsi a piedi e torri di osservazione permettono di fare birdwatching potendo osservare moltitudini di uccelli di varie specie. Al termine, trasferimento verso la zona della foce del Grande Rodano, dove sono ubicate le Salin de Giraud. Qui sarÓ possibile visitare ambienti naturali ancora integri nella Riserva de la Palissade, spingendosi per una passeggiata sino alla spiaggia di Piemanson. Rientro in serata a S.tes Maries, cena libera e pernottamento.

26 Maggio: dopo colazione, visita della cittÓ di Arles con i suoi monumenti di epoca romana: il teatro e l'arena, le terme di Costantino, i Criptoportici (ingressi non inclusi). Dopo una pausa per il pranzo (libero), nel pomeriggio, trasferimento ad Aigues Mortes, per la visita dell'antica cittadina fortificata. Eventuale sosta ad una fattoria produttrice del Vin du Sable. Rientro a S.tes Maries e cena libera.

27 Maggio: possibilitÓ di effettuare nella mattinata, a scelta, una breve escursione a cavallo nelle "sansouire", che consentirÓ di avere una visione di questi particolari ambienti da una prospettiva del tutto particolare, oppure una biciclettata lungo la diga che separa gli stagni dal mare aperto (supplementi da pagare in loco). In alternativa, durante il viaggio di rientro, sosta per la visita alla cittÓ di Aix en Provence. Rientro previsto per la tarda serata.



Scheda Tecnica

Durata: 5 giorni / 4 notti
Sistemazione:
Hotel** a S.tes Maries de la Mer
Quota individuale di partecipazione:  da Euro  590,00 
Supplemento camera singola:                   Euro  200,00
Quando:  23 Maggio 2018

La quota comprende: 4 notti trattamento di B&B; Guida Ambientale abilitata per l'intero programma; ingresso oasi "le Capeliere" e "la Palissade"; tutti i trasporti con bus privato; assicurazione RC e medico - bagaglio

La quota non comprende: le bevande ai pasti oltre l'acqua; tutti i pranzi e le cene; ingressi parchi e monumenti non previsti nel programma;  escursione in bici o cavallo; le mance e gli extra in genere; quanto non incluso alla voce "la quota comprende" 


Altre proposte per la Francia del Sud: isole di Hyeres



sviluppato da OpticalDream