Home
 

Nelle Terre di Maremma

Una settimana per scoprire insieme la Riserva Naturale del Farma-Merse e i suoi habitat, in uno dei più bei siti geologici del parco Minerario delle Colline Metallifere. Antiche miniere, paesi ricchi di storia e tipici borghi, fortificazioni etrusche, fortezze medicee e spagnole, straordinarie bellezze naturali che non finiscono mai di stupire: questa è la Maremma terra dagli infiniti orizzonti. Un trekking che si svolge a tappe singole e permette di avvicinare tutti gli ecosistemi della zona ed il suo patrimonio storico-naturalistico, dalle zone umide alle riserve naturali più nascoste e rigogliose di torrenti d'acqia e cascate, dale coste ai boschi, all'arcipelago Toscano, fino ad arrivare alle terre del tufo, dove si offre lo spettacolo di uno dei luoghi più suggestivi della Toscana: le vie cave estrusche e dove le rocce scavate e scolpite dall'uomo, hanno creato luoghi intrisi di mistero.



Programma

1° giorno: Montemassi - Roccastrada
Arrivo a Roccastrada e sistemazione. Escursione a piedi per raggiungere Montemassi un borgo medievale con un antico castello che Simone Martini immortalò nel famosissimo affresco di Guidoriccio da Fogliano. Da qui si rientra a  Roccastrada  per godere dello splendido panorama della Maremma al tramonto dalla terrazza del Museo della vite e del vino. Lungo il cammino si aprono scenari bellissimi di una pianura rimasta intatta nei colori e nella grandezza degli spazi. Nelle belle giornate si vedono chiarissimi i paesini arroccati in cima alle colline sospesi in impossibili equilibri, che fanno da cornice a questa natura aspra e varia. Per alcuni tratti antichi castagneti si alternano a bassi cespugli di gariga profumata e tra antichi sentieri che colegano i castelli di Roccatederighi e Montemassi si ritorna al paese di pietra. Cena in ristorante tipico e pernottamento.

2° giorno: Pitigliano - Sovana e le Vie Cave etrusche
Colazione e partenza per Pitigliano. Trekking delle vie Cave da Pitigliano a  Sovana con la ricchissima Necropoli Etrusca che circonda il paese, dove vedremo alcune fra le più importanti Tombe Rupestri d'Etruria (IV-III-II sec. a.C.) singolarmente scavate dalla viva roccia tufacea, nel 2003 il borgo di Sovana è stato inserito nella lista dei "Borghi più belli d'Italia". Abitata fin da epoche remote, l'area delle Città del Tufo si caratterizza per i suggestivi insediamenti rupestri, borghi e fortificazioni etrusche e medievali sorti nelle vicinanze di importanti centri etrusco-romani. La roccia tufacea è il tratto che più caratterizza l'intera area; i paesi stessi nascono arroccati su rupi tufacee, con case che sembrano nascere dalla roccia fondendosi con l’ambiente circostante. Il territorio si presenta frastagliato in enormi speroni, intagliati in suggestive vie di comunicazione, le Vie Cave Etrusche. Pitigliano è conosciuto anche come la Piccola Gerusalemme, per la storica presenza di una comunità ebraica e di una Sinagoga, uno dei monumenti più caratteristici del centro storico, alla quale si accede passando attraverso stretti vicoli ed archi molto suggestivi.

3° giorno: Parco regionale della Maremma

Colazione e trasferimento al Parco Naturale della Maremma: lungo gli itinerari delle Torri, i più rappresentativi del Parco per la molteplicità degli ecosistemi: dalla macchia mediterranea si passa infatti alla pineta ed infine alla spiaggia, lungo il percorso si incontrano due torri di avvistamento, la torre di Castel Marino, da cui si gode un panorama splendido sulle isole d’Elba, Montecristo e Giglio, e la Torre cinquecentesca di Collelungo che si raggiunge attraversando le dune e la spiaggia. Pranzo al sacco. Proseguo del tour anche in spiaggia. Nel tardo pomeriggio rientro all'Hotel, relax, cena, pernottamento.

4° giorno: Isola di Giannutri

Colazione e trasferimento con pullmino a Porto Santo Stefano per  imbarco per l' Isola di Giannutri Visita della più meridionale delle isole dell'Arcipelago: lungo il sentiero per i Grottoni sino al faro di Capel Rosso, posto all'estrema punta sud. Il percorso è particolarmente interessante per lo stretto legame tra gli aspetti geologici, botanici e zoologici in riferimento alle piccole dimensioni dell'isola, solo 2,6 kmq di superficie. Pranzo al sacco. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno: La Valle del Farma e i Canaloni di Torniella
Colazione e trasferimento a Torniella per raggiungere con uno splendido sentiero facile, il Castello del Belagaio all’interno della Riserva Naturale del Farma, visita al Castello ed escursione lungo il torrente Farma (Riserva naturale), lungo il percorso si incontrano i resti di due antiche ferriere medievali e sosteremo per un momento di relax alle cascate dei Canaloni. Rientro Cena  e pernottamento.

6° giorno: Cala Violina e il percorso delle Dogane
Colazione e partenza con il pullmino per Cala Violina, una splendida cala raggiungibile solo a piedi. La Cala si trova all'interno dell'area protetta delle Bandite di Scarlino dove la sabbia di quarzo calpestata emette un suono particolare da cui prende il suo nome. Escursione lungo il sentiero che unisce le piccole cale situate lungo la costa.
Rientro nel pomeriggio e partenza.


Scheda Tecnica

Durata:                    6 giorni/5 notti
Sistemazione:          hotel***o Agriturismo
Quota individuale: Euro 649,00
Partenze 2018:        1 Maggio e 2 ottobre

La quota comprende: 5 pernottamenti con prima colazione, assistenza guida GAE per tutto il soggiorno, trasferimenti in minibus come da programma,  assicurazione, IVA

La quota non comprende: i pranzi, le bevande, gli extra, tutto quanto non incluso nella voce "la quota comprende"



sviluppato da OpticalDream