Capodanno nell'Appennino Reggiano

Alla Corte di Matilde di Canossa

Un insolito Capodanno  a piedi sull'Appennino Reggiano  nelle terre di Matilde di Canossa, una delle figure più importanti e interessanti del Medioevo italiano. Tra antiche pievi, rocche, castelli e la Pietra di Bismantova all'orizzonte, alla scoperta dell'Appennino e dei suoi sapori.



Programma

Prima tappa
Arrivo a Carpineti nel primo pomeriggio, escursione  aI castello delle Carpinete  che svetta a cavallo  di una delle più suggestive dorsali dell'Appennino reggiano, quella che collega il monte Valestra con il monte Fòsola e la Pietra di Bismantova. Lo si raggiunge in mezz'ora dal centro di Carpineti risalendo per l'antica via Matildica. Era uno dei perni del sistema difensivo Canossano e residenza preferita da Matilde, ritorno a Carpineti
Cena e pernottamento

Seconda tappa
Colazione e partenza da Carpineti  in Località Riana si incontra fino alla chiesa di San Donnino di Tresinara citata in antichi documenti fin dal 1191, edificata per volere di Matilde di Canossa. si attraversano le località di Croce di Petrella, Giavello e Rio Minello  Si risale lungo un panoramico sentiero fino ad arrivare al risale al castello di Sarzano. Fu una delle sedi più importanti del potere matildico Oggi rimangono il mastio, una torre utilizzata come campanile, alcune parti delle mura e i resti della porta d’ingresso.  Di li attraversando  le località Carrobbio e il Ponte si arriva  a Crocicchio  presso il  B&b  il Borgo del Folletto dove pernotteremo.

La terza tappa
Colazione e partenza si attraversano campi coltivati e boschi di rovere nelle località di  Bergogno, Ceredole dei Coppi, e Cavandola fino ad arrivare a Canossa ed al suo Castello   circondato dai suggestivi calanchi che danno al paesaggio un aspetto quasi lunare, fino ad arrivare a  Rossena  dove si effettua il  pernottamento.  

Quarta tappa

Colazione   e  partenza  il percorso si snoda in un  tra coltivi e boschi di Roverella lungo la valle del Rio Vico.  Un comodo sterrato  discende sulla destra della Valle e  ci porta fino a Ciano d’Enza da cui si riprendono le ferrovie locali per il rientro. 

Luogo di ritrovo
Stazione di Reggio Emilia entro le 12.00, Transfert a Carpineti con  il bus di linea, per il rientro da Ciano d'Enza  si useranno le ferrovie locali.,
 

Difficoltà: facile adatto a tutti-  tutte escursioni giornaliere ( max 5/6 ore di cammino effettivo)


Scheda Tecnica

Durata:                   4 giorni / 3 notti     
Partenza:               30 dicembre 2018
Partecipanti:           min 4
Quota individuale:  Euro 430,00
Sistemazione:         B&B / Agriturismo

La quota comprende: Trattamento di mezza pensione (cena, pernottamento e colazione), Assistenza di guida per tutto il tour,  Assicurazione medico bagaglio.

La quota non comprende: Trasporti , Tutti i pranzi,  Gli extra in genere e tutto quanto non incluso nella voce la quota comprende.

 N. B il primo giorno  si consiglia di arrivare  già pronti  per camminare,  vi invieremo una apposita scheda "cosa mettere nello zaino" con tutte le indicazioni del caso.



sviluppato da OpticalDream