Livorno, Volterra e la Costa degli Etruschi

Un viaggio per conoscere una Toscana minore, meno frequentata e conosciuta delle più rinomate città d'arte. Livorno, la città sorta dalle acque per volere dei Medici, porto franco e città dei commerci, città multietnica e multiculturale, una delle prime città italiane dedita al turismo balneare, è oggi sede dell'Accademia Navale. Visiteremo i Parchi archeologici della Val di Cornia, dove le diffuse e pregevoli testimonianze di interesse archeologico, artistico, architettonico in un contesto paesaggistico e naturalistico di rilievo, sono il frutto della presenza e delle attività umane protrattesi dall'antichità fino ai giorni nostri. La Val di Cecina con la splendida città di Volterra, arroccata su uno sperone di 500 metri di quota, che resiste tenacemente all?erosione dei propri terreni, frequentata sin dall?epoca etrusca, ancora oggi è tra le aree più selvagge e meno assalite dal turismo di massa di tutta la Toscana. La scoperta di antiche viabilità, diruti castelli, miniere dismesse, vestigia di un passato con una più diffusa presenza umana sul territorio, insieme ad una natura apparentemente incontaminata, ci attendono in questo breve soggiorno.



Programma

1° giorno: Livorno una città sull'acqua
Ritrovo dei partecipanti con l'accompagnatore entro l'ora di pranzo a Livorno (*). Breve sosta pranzo (non incluso nella quota) presso il chiosco Marematto con salumi di mare e fritto misto o di paranza. Pomeriggio visita guidata della città cosmopolita di Livorno con le caratteristiche Fortezze medicee, i fossi del Buontalenti che circondano il quartiere della Venezia e le innumerevoli chiese delle diverse confessioni presenti nella città sin dalla sua costituzione. Visiteremo la Fortezza vecchia per poi proseguire verso il Porto Mediceo da cui ci imbarcheremo su un battello per effettuare il giro dei fossi. Cena in locale tipico livornese per assaggiare i piatti della cucina tradizionale. Trasferimento con auto propria a Riparbella, sistemazione nell'agriturismo Borgo San Pecoraio.  Pernottamento.
*) per chi arriva in treno sarà previsto il servizio auto all'arrivo e per tutto il soggiorno

2° giorno: Riserva Naturale dell'Alta Val di Cecina e Volterra
Colazione in struttura. Trasferimento alla Riserva Naturale dell'Alta Val di Cecina: una splendida area naturale dove affiorano speroni di roccia calcarea  che formano pareti  a strapiombo che creano un elemento di diversità ambientale molto importante per la fauna. Su questi speroni rocciosi si trovano le rovine di alcuni insediamenti difensivi che hanno avuto molta importanza nel periodo medievale (Castelvecchio di San Gimignano, Castel de' Vescovi, Castello della Nera, etc. In questa zona trovano rifugio rare specie faunistiche come il falco pellegrino, il biancone, il lupo. Trasferimento a Volterra nel pomeriggio e visita guidata della città e dei Laboratori di alabastro, dove sarà possibile seguirne la lavorazione. Al termine, spostamento all'agriturismo Il Lischeto che produce formaggi, pasta e cosmetici biologici. Visita guidata all'azienda e cena. Rientro a Borgo San Pecoraio e pernottamento.

3° giorno: i Parchi della Val di Cornia
Colazione e trasferimento per la visita guidata di uno dei due siti dei Parchi della Val di Cornia: Baratti, con il bellissimo Parco Archeologico che si affaccia sull'omonimo Golfo, o San Silvestro, con il parco archeo-minerario. La scelta sarà fatta a seconda della disponibilità di posti e delle condizioni meteo. Sosta per pranzo libero e rientro verso Nord. Raggiungiamo Casale Marittimo per la visita del piccolo ma graziosissimo borgo con degustazione di vini e assaggi di crostini toscani. Cena in ristorante tipico a Casale.

4° giorno: visita all'Oasi Faunistica
Colazione e trasferimento a Bolgheri per la visita della omonima Oasi - prima oasi faunistica privata in Italia - voluta dal proprietario, marchese Incisa della Rocchetta nei primi anni '60 ed attualmente gestita dal WWF Toscana: oltre alla ricchissima presenza di avifauna svernante, offre squarci di ambienti naturali divenuti ormai rari in tutta Italia. Il percorso si snoda lungo camminamenti con capanni per l'osservazione della fauna selvatica. (Nel caso l'Oasi sia chiusa o non disponibile verrà effettuata la visita nell'altra Oasi WWF Orti Bottagone). Sosta pranzo veloce (non incluso nella quota) nel borgo di  Bolgheri presso una stuzzicheria-merenderia dove degusteremo salumi e formaggi tipici toscani. Saluti e rientro a casa.

NB: il programma potrà essere modificato in base alle condizioni metereologiche


Scheda Tecnica

Durata:                  4 giorni/3 notti
Sistemazione:        in Agriturismo, in camere doppie con servizi privati
Quota individuale: Euro  350,00
Partenze:               22 Aprile - 31 Maggio - 27 Settembre 2018

La quota comprende:    
* 3 pernottamenti con prima colazione in camera doppia con servizi privati
* assistenza guida ambientale/accompagnatore per tutto il soggiorno
* guida turistica a Volterra durata 2h
* n. 2 cene in ristoranti tipici
* visita all'azienda agricola Il Lischeto con cena di degustazione
* escursione guidata nella riserva naturale di Castelvecchio di San Gimignano
* escursione guidata al Parco archeologico di Baratti e Populonia
* degustazione di vini e crostini toscani presso l'Enoteca Dosaggio Zero a Casale M.mo
* ingresso Oasi faunistica di Bolgheri
* giro in battello sui fossi
* assicurazione, IVA

La quota non comprende:  
 
* i pranzi
* le bevande
* ingressi a Chiese, Musei e Parchi
* gli extra
* tutto quanto non incluso nella voce "la quota comprende"

Equipaggiamento consigliato
Scarpe da trekking leggere, giacca a vento (possibilmente in gore-tex) impermeabile con cappuccio e antivento, zaino piccolo per brevi escursioni, cappello e guanti di lana o pile, pantaloni lunghi, macchina fotografica, binocolo.




sviluppato da OpticalDream