Armenia02

Armenia

Arte, Misteri, Persone

  • Min: 2 - Max: 15 (viaggio di gruppo) (viaggio individuale)
  • Periodo: Autunno Estate Primavera

Una nuova opportunità: un soggiorno di 9 giorni in Armenia,  alla scoperta di usi, costumi, tradizioni e cultura di questa piccola nazione del Caucaso, una delle culle della civiltà, un mix di storia millenaria e di natura incontaminata, ed un grande popolo di immensa ospitalità.
Il tour può essere affrontato individualmente (minimo 2), scegliendo la data di partenza preferita, oppure in piccolo gruppo, con accompagnatore dall’Italia, con data fissa. In entrambi i casi vengono assicurati i medesimi servizi, compresa la Guida locale parlante italiano.

Programma 9 giorni / 8 notti
1° giorno: Volo per Yerevan
2° giorno: Yerevan
3° giorno: Ejmiatsin – Zvartnots
4° giorno: Khor Virap – Noravank – Goris
5° giorno: Karahunj – Tatev
6° giorno: Selim – Sevan
7° giorno: Parco Nazionale Dilijan
8° giorno: Garni – Geghard – Yerevan
9° giorno: Partenza

Giorno 1: Volo per Yerevan
Arrivo all’aeroporto Internazionale Zvartnots. Transferimento in hotel.

Giorno 2: Yerevan /passaggio per la città /50 km 50 min./ (C/P/-)
Colazione. Comiciamo il tour nella capitale di Armenia: per anni Yerevan è famosa come “città rosa” a causa del colore della pietra. Visitiamo piazza della Repubblica, corso Mashtots, teatro dell’opera e balletto di nome Aram Khachatryan, parco di “Cascad”. Dopo visitamo il museo dei monoscritti “Matenadaran”, dove sono mantenuti tutti i monoscritti armeni. Visita allo studio di ceramica di arte ed arte “Terracota”. Visita al mercato dei frutti, frutti secchi e dolci fatti in casa. Cena libera. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 3: Yerevan – Arshaluis Villaggio – Ejmiatsin – Zvartnoc – Parakar Villaggio – Yerevan (C/P/-)
Colazione. Partenza per il villaggio Arshaluis, nella regione Armavir. Qui visitiamo Ruben Nalbandyan, famoso Scultore e pittore, i cui lavori partecipano alle mostre mondiali. Qui possiamo vedere anche la sua piccola scuola dove studiano molri bambini. Avremo un coffee break con dolci fatti in casa trattati dalla padrona di casa. Proseguiamo il viaggio verso gli antichi monumenti di Ejmiatsin e Zvartnots, siti inclusi nella lista dei Patrimoni dell’umanità. La cattedrale Ejmiatsin è stato costruita nel 303, oggi è la residenza ufficiale del Catolikos. Continuiamo il tour verso la catedrale Zvarnots la quale è stata costruita nel 7° secolo dal Catolikos Nerses Costruitore. Partenza per il villaggio Parakar dove, in una casa locale possiamo fare il pranzo e partecipare ad un master class di preparazione del dolce armeno “Gata” e di pasta “Arishta”. Rientro a Yerevan. Cena libera. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 4: Yerevan – Khor Virap – Areni – Noravank – Yeghegnadzor – Goris (C/P/-)
Colazione. Partenza per il monastero di Khor Virap. (IV-VIII sec.). Il monostero è importante per la sua storia, legata con Gregorio Illuminatore che ha introdotto il cristianesimo in Armenia ed è stato imprigionato per 13 anni, a quel tempo al posto del monastero era la sua prigione. Qui possiamo godere della splendida vista sul monte Ararat, simbolo di Armenia. Durante il tragitto verso Noravank, visitiamo il villaggio Areni, famoso centro di produzione del vino rosso. Visita alla cantina Momik, che da più di 40 anni coltiva vigne e produce vini dall’uva endemica Areni. Pranzo. Continuiamo il viaggio per il monastero Noravank (XII ° sec) situato tra incredibili rocce a picco sulla panchina di una gola tortuosa. Questo è l’unico monastero dove possiamo trovare scultura di Padre Dio. Partenza per Goris. Cena e pernottamento a Goris.

Giorno 5: Goris – Karahunj – Sisian – Shinuhair – Tatev – Goris (C/P/-)
Colazione. Oggi esploriamo l’antico osservatorio di Karahunj, similare a quello di Stonehenge in Inghilterra. Le colonne siedono come soldati su una collina. Alle 204 pietre vicino a Sisian sono state attribuiti poteri mistici, fertili e cosmici. di fertilità
Partenza per il villaggio Shinuhayr. Qui visitiamo “Il centro delle risorse di donne” che include una piccola fabbrica di lana. Visita e tour nella fabbrica. Pranzo nella casa locale dove con il padrone potete preparare succhi fatti in casa. Proseguiamo il nostro viaggio verso il complesso monastic di Tatev (IX – XIII sec), il più famoso centro di studi del tempo, dove per raggiungere al monastero possiamo usare la più lunga teleferica non stop del mondo. Partenza per Goris. Cena e pernottamento a Goris.

Giorno 6: Goris – Selim – Noraduz – Sevan – Dilijan (C/P/-)
Colazione. Oggi utilizziamo i percorsi che sono stati utilizzati dai viaggiatori della Grande Via della Seta, facendo sosta vicino al caravanserraglio di Selim, importante centro di commercio e posto per il pernottamento. Qui possiamo vedere le tracce immortali della storia del mondo. Visita a Noraduz. Pranzo nella casa locale. Partenza verso il lago Sevan, dove possiamo godere di uno splendido panorama. Dopo, visitiamo la peninsula di Sevan, dove visitiamo due monasteri del X° secolo. Al termine, partenza per la città di Dilijan. Pernottamento a Dilijan.

Giorno 7: Dilijan – Sentiero Transcausico a Dilijan nel Parco Nazionale Dilijan – Goshavank – Yerevan (C/P/-)
Colazione. Piccola passeggiata per Dilijan, piccolo svizzera di Armenia, circondata dalle montagner. Oggi facciamo un hiking tour che comincia dal lago Parz, bellissmo lago di montagna e passa tra i boschi per terminare al monastero Goshavank. Pranzo alla casa locale. Pernottamneto a Yerevan.

Giorno 8: Yerevan – Garni – Geghard – Yerevan (C/P/-)
Colazione Partenza per Garni (a circa 30 km. da Yerevan) e visita di questo centro di cultura ellenistica e romana ed antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni: si visiteranno il Tempio dedicato al Dio Sole, i resti della muraglia del III° a.C. e le Terme Romane. Proseguimento per il Monastero di Geghard (Patrimonio Mondiale Unesco) chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo, ubicato in un profondo canyon molto spettacolare: per metà costruito dentro la roccia, risale, secondo la tradizione, al quarto secolo. Dopo visita a una casa locale dove potete avere l’opportunità di vedere e partecipare alla preparazione del pane armeno Lavash (Il lavash è un pane molto sottile, di solito venduto in forme molto grandi. E’ anche un pane antico e di solito viene cotto in un forno sotto terra “tonir”). Nel 2015 Lavash è stato inserito nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO. Qui possiamo anche assaggiare il “fast food” armeno: lavash e formaggio. Rientro a Yerevan. Visita al mercato dei frutti. Pernottamento a Yerevan.

Giorno 9: Partenza
Colazione e trasferimento in aeroporto per il volo di rentro.

Scheda tecnica

Durata: 9 giorni / 8 notti
Partenze individuali: su richuiesta
Partenza di gruppo: 18 Settembre 2020
Quota individuale: a partire da Euro 840,00
Quota di gruppo: a partire da Euro 970,00
Supplemento camera singola: Euro 210,00
Partecipanti: min 2 – max 14
Sistemazione: in Hotel ***/**** (in camera doppia con bagno privato)

La quota comprende: Sistemazione in albergo per 8 notti con prima colazione. 6 pranzi. Guida parlante italiano. Tutti i transferimenti con mezzo privato. Tutte le escursioni e ingressi ai monumenti come indicato nel programma. 1 bottiglia d’acqua al giorno per persona in auto. Visita alla cantina di vino e degustazione. Master class di Sudzukh e Arishta. Master class di “lavas”. Tatever Ropeway. Master class della Ceramica. Master class di scultore. Master class di artigianato di paglia. Polizza medico – bagaglio EuropAssisstance. Accompagnatore NdV a partire da n. 10 partecipanti.

La quota NON comprende: Il volo per/da Yerevan. Bevande alcoliche. Visite non menzionate nel programma. Pasti non menzionati. Extra, facchinaggio e mance. Quanto non riportato alla voce “La quota comprende”

18 Settembre 2020
Download
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

9 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora