IMG_9224

Costa Rica

Tour estivo: i Parchi Nazionali, da costa a costa

  • Min: 8 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Estate

Questo tour ti porterà a contatto con le principali attrattive del Costa Rica che ti sorprenderà per le innumerevoli bellezze naturali. Un viaggio da un oceano (l’Atlantico) all’altro (il Pacifico), che ti consentirà di visitare alcuni dei più rinomati Parchi Naturali del paese.
Visiteremo montagne e vulcani, attraverseremo tipiche foreste alla ricerca degli uccelli più belli e magici del Centro America, percorreremo canali e fiumi in barca cercando di sorprendere qualche animale selvatico. L’ululato delle scimmie ci sveglierà la mattina, le coloratissime farfalle ci accompagneranno ed, alla sera, ci addormenteremo al canto delle piccolissime rane notturne. Al termine, ci rilasseremo sulle lunghissime spiagge dei due oceani. Sicuramente un’esperienza ed un viaggio indimenticabile!

Programma 14 giorni / 13 notti
1° giorno: volo Italia – San Jose
2° giorno: Parco Nazionale Tortuguero
3° giorno: Parco Nazionale Tortuguero
4° giorno: Caño Negro
5° giorno: Parco Nazionale Vulcano Arenal – Rio Celeste
6° giorno: Parco Nazionale Monteverde
7° giorno: Parco Nazionale Monteverde
8° giorno: Oceano Pacifico – visita al bosco di mangrovie
9° giorno: Parco Nazionale Carara
10° giorno: Parco Nazionale “Manuel Antonio”
11° giorno: Parque Los Quetzales
12° giorno: Tour del caffè
13° giorno: Partenza
14: giorno: arrivo in Italia

1° giorno: volo Italia – San Jose
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano incontro con l’accompagnatore Natura Da Vivere e check in. Partenza per San Josè. Arrivo all’aeroporto di San Jose nel pomeriggio, incontro con la Guida locale e trasferimento in hotel. Sistemazione, cena libera e pernottamento.

2° giorno: Parco Nazionale Tortuguero
Colazione e partenza per il piccolo villaggio di Tortuguero sul mare Caraibico, famoso per la possibilità di osservare le tartarughe marine che vengono a deporre le uova sulla lunghissima spiaggia. Raggiungibile a piedi o in barca si trova nel cuore del Parco Nazionale Tortuguero. I canali che oggi vengono utilizzati per raggiungere il villaggio in passato erano utilizzati per il trasporto del legname. In alcuni periodi dell’anno (da aprile a ottobre) è possibile anche osservare le tartarughe marine giganti che depongono le loro uova sulla spiaggia durante le ore notturne. Nel pomeriggio, visita al Centro informativo della Conservazione delle tartarughe marine con proiezione di filmato. Passeggiata per il paese e visita al Centro Interpretativo delle Tartarughe Marine. Cena libera e sistemazione in Hotel/ecolodge

3° giorno: Escursione e navigazione Tortuguero
Colazione e partenza per una escursione in barca tra i canali del Tortuguero per osservare i caimani, le diverse specie di scimmie, serpenti e tantissimi uccelli di specie diverse. Dopo pranzo, escursione a piedi lungo il sentiero che si inoltra nel Parco. Cena libera e pernottamento in Hotel / ecolodge.
Possibilità di effettuare, su richiesta (costo non incluso nel pacchetto – ca. 35 USD / pax) un’escursione notturna (durata ca. 2 / 3h) alla ricerca delle tartarughe marine che qui depositano le uova. Il tour è guidato da una guida naturalista.

4° giorno: Caño Negro
Lasciamo di buon mattino il Tortuguero con la barca per ritornare al parcheggio dove è il nostro mezzo; da qui ci dirigiamo verso il Rifugio della Vita Selvatica di Caño Negro. Sito al nord del paese, fa parte dell’Area di Conservazione Arenal Huetar Norte e consiste di un sistema di fiumi e laghi che ospitano una biodiversità di grandissima importanza costituendo alimento per una moltitudine di specie animali, inclusi uccelli migratori provenienti dai paesi settentrionali. Qui potrete trovare la più grande popolazione di caimano del paese ed anche il Gaspar, pesce considerato un fossile vivente. Navigazione nei canali di questa area protetta. Al termine, visita alla fattoria delle farfalle di Caño Negro: un gruppo di famiglie locali offrono la visita di questa struttura, durante la quale ne vengono illustrate la storia, il numero di specie, i processi riproduttivi, gli obiettivi di conservazione ed i processi di produzione artigianale. Sistemazione e cena libera.

5° giorno: Parco Nazionale Vulcano Arenal – Rio Celeste
Sveglia presto e partenza per Rio Celeste. Il Parco Nazionale Vulcano Tenorio è localizzato nella Catena Vulcanica di Guanacaste: in quest’area sono presenti un’ampia varietà di ambienti, ecosistemi e specie, distribuite in 8 differenti zone, che variano dalla foresta pluviale pre-montana, alla foresta montano – tropicale. Il percorso attraverso il Parco Nazionale è lungo circa 3,5 km e le seguenti attrazioni vengono visitate durante il percorso: la cascata del Rio Celeste, la Laguna Blu, le acque bollenti e le sorgenti calde del “Teñideros”, dove, se il clima lo permette, si può osservare il curioso fenomeno della colorazione blu delle acque. Al termine dell’escursione, sosta rigenerante presso le sorgenti termali che attingono l’acqua calda dalle varie sorgenti originate dal vicino vulcano. Pernottamento in hotel e cena libera.

6° giorno: Parco Nazionale Monteverde
Colazione e partenza per la Riserva Biologica del Bosco Pluviale di Monteverde, è la prima area privata per la conservazione della fauna selvatica fondata in Costa Rica nell’ottobre del 1972. Lo spostamento avviene costeggiando in parte il lago Arenal, con varie soste “fotografiche” e di scoperta. Raggiunta l’area della Riserva, nel pomeriggio, dopo la sistemazione nelle camere, partecipiamo ad un “Tour notturno”. Quando scende il buio, un nuovo mondo si sveglia nella foresta: molte specie selvatiche sono più attive di notte; dalle rane notturne ai misteriosi pipistrelli, il tutto accompagnati da una guida specializzata. Cena libera.

7° giorno: Parco Nazionale Monteverde
Colazione. Mattinata dedicata ad una escursione nel “bosque nuboso”, alla ricerca di alcune specie animali e vegetali che qui vivono, tra le prime il sorprendente Quetzal dalla colorazione verde smeraldo e rosso – uccello sacro ai Maya ed agli Aztechi. Senza tralasciare le piante, si ritiene infatti che l’area di Monteverde abbia la più alta diversità di orchidee sulla Terra: il numero totale di specie conosciute supera le 500, di queste 34 specie sono state trovate a Monteverde. Dopo il pranzo, possibilità di altro tour (opzionale). Cena libera.

8° giorno: Oceano Pacifico – visita al bosco di mangrovie
Colazione e partenza per la costa del Pacifico. Poco prima di giungere sulla costa, facciamo una sosta per una vista dal ponte di Tarcoles di Rio dove si possono vedere i coccodrilli o ottenere uno sguardo delle spatole scarlattine. Giunti in prossimità della costa, ci dirigiamo alla riva del fiume per imbarcarci per una visita della foce e del bosco di mangrovie che qui cresce. Durante la pur breve navigazione avremo modo di osservare diverse specie di uccelli (Pellicani, Aironi, Spatole, Gabbiani, Falchi, etc). Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

9° giorno: Parco Nazionale Carara
Colazione e destinazione il Parco Nazionale di Carara: con una delle più alte varietà di alberi del mondo, questo parco nazionale ha 10 delle più rare specie di legno duro nel paese. Gli alberi enormi qui sono spesso coperti di viti ed epifite. Tuttavia, dal momento che c’è molto poco sottobosco gli animali e gli uccelli in questo parco nazionale sono più facili da individuare. Faremo una piacevole camminata lungo i sentirei del Parco, dove è facile avvistare l’Ara macao, sicuramente uno dei più bei pappagalli di tutto il Centro e Sud America. Pranzo in struttura e pomeriggio di relax in spiaggia. Cena e pernottamento.

10° giorno: Parco Nazionale “Manuel Antonio”
Colazione e trasferimento al Parco Nacional Manuel Antonio. E’ questo uno dei più impressionanti paesaggi del Costa Rica, con le sue spiagge bianche e le verdi foreste addossate alle imponenti montagne. Il Parco Nazionale Manuel Antonio si trova nella zona della foresta umida tropicale. Il Parco, seppure di superficie contenuta, protegge aree di foresta primaria, foresta secondaria, boschi di mangrovie, vegetazione dunale, ambienti marini, isole ed una laguna di 14 ha. Pranzo al sacco. Sosta sulla spiaggia per il bagno sino al momento di partire per raggiungere il nuovo hotel. Cena libera.

11° giorno: Parque Los Quetzales
Colazione in hotel. Trasferimento al Parque Nacional Los Quetzales, dove faremo una visita lungo uno dei sentieri che si trovano all’interno: il tipo di foresta, generata dalle diverse condizioni meteorologiche, ha alberi coperti con una varietà di specie vegetali che li rende più attraenti per gli uccelli e gli animali che abitano la zona. Ospita un gran numero di specie endemiche di flora e fauna. Flora e fauna: tra queste, circa 979 specie di piante e 65 specie di farfalle sono registrate nel Parco. Pranzo. Nel pomeriggio, altra eventuale escursione. Cena libera. 

12° giorno: Tour del caffè
Colazione e partenza verso Alajuela. Nei pressi della città, alle pendici del vulcano Poas, faremo visita ad una delle più grandi piantagioni di caffè del Costa Rica, per il tour del caffè: andremo a visitare le piantagioni del caffè e apprenderemo il processo di raccolta e produzione. Osserveremo tutti i processi dal campo alla essiccazione all’assaggio del caffè. Sistemazione in hotel in San Jose. Cena libera.

13° giorno: partenza
Colazione e trasferimento all’aeroporto di San Josè in orario per la partenza del volo di rientro in Italia, con arrivo il giorno successivo.

14° giorno: arrivo in Italia

Scheda Tecnica

Durata: 14 giorni / 13 notti
Partenza: 20 Agosto 2020
Partecipanti: min 8 / max 12
Sistemazione: alberghi, strutture agro-ecoturistiche, in camera doppia con servizi privati
Quota partecipazione: Euro 2.600,00
Supplemento singola: Euro 250,00

La quota comprende: n. 12 pernottamenti con prima colazione; tutti i pranzi; 2 cene a Jaco (giorni 8 e 9); tutti i trasferimenti in mini-bus privato; accompagnatore Natura da Vivere dall’Italia; servizio di guida locale; entrata ai Parchi Nazionali; tutti i tour e le escursioni da programma; assicurazione medico – bagaglio EuropAssistance

La quota non comprende: il volo Italia – San Josè; tutte le cene (tranne quelle del giorni 8 e 9); le tasse doganali in uscita dal paese se richieste; le bevande alcoliche; le mance e gli extra in genere; visite ed ingressi non previsti nel programma; tutto quanto non riportato alla voce “la quota comprende”

Parità valutaria: Euro 1 = USD 1,10
Una variazione del +/- 5% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.

20 Agosto 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Pisa

Toscana: da Pisa a Massa Carrara: tra natura, enogastronomia e cultura

  • Min: 6 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

1 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora