Kallur’s lighthouse

Faroe

Tour di marzo

  • Min: 4 - Max: 6 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Primavera

Dipinto della natura, che muta col cambiare del tempo sempre imprevedibile, le Isole Faroe sono una meraviglia emersa nel nord dell’oceano Atlantico. Arcipelago di 18 atolli tra Scozia, Norvegia e Islanda, queste terre remote regalano scenari unici: falesie altissime, pittoreschi villaggi di pescatori, greggi di pecore ovunque. Il Viaggio è accompagnato da un fotografo professionista che ama e conosce queste isole da oltre 10 anni. Ci sposteremo con mezzi privati, in traghetto e non mancheranno certo le escursioni. La scelta della sistemazione, un appartamento moderno situato nella capitale e la profonda conoscenza dei posti da parte del nostro accompagnatore/guida permetterà di vivere un’esperienza piacevole e di visitare alcune delle più belle e suggestive località dell’arcipelago. Sarà un viaggio appagante e completo per chi non aveva ancora avuto occasione di venire in questa splendida terra selvaggia.

Programma 8 giorni / 7 notti
1° giorno: Italia – Faroe
2° giorno: isola di Vágar
3° giorno: isola di Kalsoy
4° giorno: piccoli villaggi
5° giorno: isola di Suðuroy
6° giorno: escursione
7° giorno: isola di Nólsoy
8° giorno: partenza per l’Italia

1° giorno: Arrivo all’aeroporto di Vágar alle ore 20. Un caloroso benvenuto, tante chiacchiere durante il trasferimento nella capitale dove faremo la spesa per tutti i pasti dei giorni a seguire. Pernottamento in appartamento.

2° giorno: Giornata dedicata interamente all’isola di Vagar. L’entusiasmo è tanto e così il nostro viaggio inizia subito con la visita di alcuni dei luoghi più incredibili e simbolici dell’arcipelago tra cui la spettacolare cascata sull’oceano presso il villaggio di Gásadalur. E con una semplice e piacevole escursione visiteremo anche il famoso “lago sopra l’oceano” circondato da falesie mozzafiato. Rientro nella capitale, cena in appartamento e uscita per un drink per immergersi nell’atmosfera Faroese. Pernottamento in appartamento.

3° giorno: Un piccolo traghetto ci porterà in venti minuti sulla meravigliosa isola di Kalsoy. Percorreremo le stesse strade riprese nel prossimo film di James Bond. Con un’escursione di 1 ora circa, raggiungeremo il minuscolo faro di Kallurin collocato su una altissima falesia da cui si potrà ammirare uno dei panorami più belli di tutto l’arcipelago. Ci concederemo tutto il tempo necessario per goderci la vista. Rientrati col traghetto, ci dirigeremo all’isola di Viðoy per visitare il panoramico villaggio di Viðareiði ed il monte adiacente da dove si può godere di una vista bellissima. Rientro nella capitale, cena e pernottamento in appartamento.

4° giorno: Ci dedicheremo alla visita di alcuni dei villaggi più pittoreschi, ovvero Tjørnuvík, Saksun, Gjógv e Funningur prendendoci tutto il tempo che vorrete! Con una breve escursione visiteremo anche la bellissima cascata Fossà e, condizioni meteo permettendo, cammineremo addirittura dietro di questa per scattare foto uniche. Rientro nella capitale, cena e pernottamento in appartamento.

5° giorno: Con un viaggio di 2 ore in traghetto arriveremo all’isola di Suðuroy. Qui faremo un tour da nord a sud dell’isola visitando i luoghi più significativi. La sosta presso la falesia di Beinisvørð sarà sicuramente la più apprezzata grazie alla vista panoramica ad oltre 400 metri a strapiombo sull’oceano. Rientro nella capitale, cena e pernottamento in appartamento.

6° giorno: Giornata organizzata in base all’andamento delle condizioni meteo dei giorni precedenti. Se tutto è andato liscio e non è stato saltato nessun itinerario, allora si deciderà insieme un’escursione. Potremo visitare il monte Slaettaranditur da dove, inutile dirlo ormai, la vista è stupenda. Oppure andremo sul monte Klakkur dove la vista è … stupenda :). Visiteremo anche i bei villaggi di Kunoy, Elduvík, Oyndarfjørður. Altra possibilità, è recarsi presso l’isola di Vagar e con una lunga escursione di 3h a pagamento (100€, ma spesi bene) raggiungeremo i faraglioni Drangarnir la cui vista è tra le più belle delle Faroe! Visto il lungo tragitto, il ritorno sarà in barca, se il mare lo permetterà. Rientro nella capitale, cena e pernottamento in appartamento.

7° giorno: Col traghetto raggiungeremo la minuta isola di Nólsoy dove faremo una veloce passeggiata nell’unico e grazioso villaggio presente. Rientrati nella capitale, ci inoltreremo a piedi nell’adorabile quartiere storico dove pranzeremo in un ristorante a scelta dei partecipanti. Visiteremo poi una delle case in legno ancora abitate più antiche al mondo presso il villaggio di Kirkjubøur. Ci sposteremo successivamente tra le montagne vicine alla capitale per ammirare le isole dall’alto. L’ultima sera la celebreremo cenando in una casa privata! Pernottamento in appartamento.

8° giorno: Trasferimento in aeroporto. Si rientra in Italia, con il desiderio di ritornare al più presto.

Scheda tecnica

Durata: 8 giorni / 7 notti
Partenza: 14 marzo 2020
Partecipanti: min 4 / max 6

Sistemazione: appartamento moderno con 2 matrimoniali e 1 camera doppia, dotato di ogni confort: 1 toilette, 1 ampio bagno con doccia per due persone, lenzuola, asciugamani, wifi, lavatrice

Quota partecipazione: minimo 4 pax: Euro 1650,00/persona
                                       minimo 6 pax: Euro 1150,00/persona

La quota comprende: n. 7 pernottamenti; guida/accompagnatore italiano esperto fotografo per tutto il tour; tour con minivan; transfer per tutto il tour; cena 7° giorno; assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende: voli da Italia a Copenhagen A/R, voli Copenaghen – Vagar A/R, tutti i pasti ad esclusione della cena del 7° giorno, tutti i traghetti per le isole (ca. Euro 35 totali a persona); le escursioni da programma; escursioni facoltative (ca. Euro 100); quanto non riportato alla voce “La Quota Comprende”.
NB: le quote di traghetti ed escursioni possono essere soggette a variazioni a seconda delle condizioni meteo, quindi si valuterà giorno per giorno se seguire il programma.
NB: per le colazioni, i pranzi e le cene verrà fatta una cassa comune e i pasti cucinati in appartamento.

Cosa portare: carta d’identità senza proroga a mano della scadenza, abbigliamento invernale, giaccia imbottita e impermeabile, scarpe alte o stivali da trekking antiscivolo e impermeabili.

Meteo: clima freddo con temperatura tra 2 e 6°C, venti e piogge frequenti.

Parità valutaria: Euro 1 = DKK 7,44. Una variazione del +/- 5% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.

Voli Copenhagen – Vagar A/R:              
14 marzo    18:35 – 19:50  Copenhagen – Vagar/Faroe Islands
21 marzo   08:20 – 11:25  Vagar/Faroe Islands – Copenhagen

14 marzo 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

3 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

3 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

3 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

3 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora