Francia – Alvernia

L’Alvernia e il Parco dei Vulcani

  • Min: 1 (viaggio individuale)
  • Periodo: Autunno Estate

In Francia, nella zona del Massiccio Centrale c’è la regione dei vulcani spenti. La catena dei Puys che si snoda a ovest di Clermont Ferrand è formata da circa un’ottantina di coni vulcanici ormai inattivi da migliaia di anni, uno splendido paesaggio di crateri verdi e boscosi che si alternano a piccoli laghi vulcanici. Si trattava in origine del più grande insieme vulcanico d’Europa, esteso dal Cantal al Puys-de-Dome. Un paradiso per le escursioni a piedi all’interno del Parco Naturale dei vulcani d’Alvernia. Il paesaggio è costellato di piccoli villaggi medioevali di pietra lavica nera e rossa appoggiati su basalto ricchi di storia e tradizioni, la ‘route de fromages’ si trova infatti in questi luoghi.
I vulcani l’Alvernia vengono riportati in vita nello spettacolare parco tematico di Vulcania, un sito ludico ed interattivo per comprendere i vulcani e il vulcanesimo.

Programma di 8 giorni
Questo programma individuale può essere organizzato con noleggio auto da Lione (che si raggiunge in treno alta velocità o in aereo) oppure con auto propria in partenza dall’Italia

1° giorno: Lione
Arrivo a Lione in giornata. (da Milano 442km, 5h30). In serata passeggiata nel centro storico: la Vieux Lyon giace alla base della collina del Fourvière con le sue 300 case medievali e rinascimentali.
Pernottamento a Lione.
** possibilità di prolungare di 1 notte il soggiorno a Lione per visitare l’Institut-Lumière con la bellissima mostra sul cinema e per approfondire il centro storico.

2° giorno: La catena dei puys, Vulcania – parco tematico del vulcanesimo
Prima colazione e partenza per l’Alvernia (2h circa). All’arrivo sistemazione in hotel a Clermont Ferrand o nei pressi della Chaine des Puys per le escursioni.
In giornata artenza per una breve ma affascinante escursione a piedi al Puys de Pariou, una passeggiata dolce e poco impegnativa ci porta sull’ampio e verdissimo cratere di questo antico vulcano.
A seguire visita al Parco tematico del vulcanismo “Vulcania”, molto vicino, per scoprire e comprendere i misteri della terra e la potenza dei vulcani con piattaforme dinamiche, megaschermi a 180° e proiezioni 5D. Numerose appassionanti attrazioni sui fenomeni vulcanici e sulla loro influenza sulla vita degli uomini e della terra. (possibilità di visita guidata con supplemento)
Pernottamento a Clermont Ferrand o zona Chaine de Puys

3° giorno: Puys de Dome e Clermont Ferrand
Prima colazione. Escursione a piedi al Puy de Dome, simbolo del Parco dei Vulcani d’Alvernia, antico luogo di culto per i celti e i romani da dove si gode un’emozionante panoramica su tutta la catena, circa una settantina di coni vulcanici posti da nord a sud a ovest di Clermont Ferrand. (salita 2h incluse le soste con 400m di dislivello. Se la salita dovesse risultare troppo impegnativa è possibile salire con il treno “La Panoramique de Dome” con un supplemento). Sulla sommità i resti del tempio che i romani dedicarono a Mercurio. Pranzo al sacco o in ristorante sulla vetta del Puys de Dome. Discesa nel primo pomeriggio, relax e passeggiata nel centro storico di Clermont Ferrand con la sua famosa cattedrale nera di pietra lavica.
Pernottamento a Clermont Ferrand o zona Chaine de Puys

4° giorno: laghi vulcanici
Prima colazione. In mattinata ci si sposta verso sud. Faremo una bella passeggiata rilassante senza dislivelli al Lac du Guery, uno dei numerosi laghetti sorti in un antico cratere vulcanico. Inoltre se vogliamo, a pochissima distanza si può salire ad un punto panoramico attrezzato con una vista davvero spettacolare, Le Roches Tuiliere et Sanadoire.
In seguito una sosta a Orchival, affascinante villaggio con tetti in ardesia e una spettacolare cattedrale nera per un breve giro ed eventualmente una sosta pranzo o per un caffè. Poi proseguimento il secondo albergo situato a Murol o Besse o zone limitrofe. Sono tutti bellissimi borghi in pietra dove si respira la tradizione per i formaggi.
Pernottamento a Mont Dore, La Bourboule o zone limitrofe

5° giorno: Le Mont Dore: Puys de Sancy
Prima colazione. Escursione al Puys de Sancy, uno dei più celebri vulcani del massiccio di Le Mont Dore. Dalla cima a 1886m si ha un superbo panorama, a nord la catena dei Puys, a sud i monti del Cantal. È possibile salire con la teleferica e 20 minuti circa a piedi (oppure a piedi con una salita di 2h circa). Nel pomeriggio discesa relax. Possibilità di fare un massaggio o un prcorso SPA alle Grand Therme de la Borboule.
Pernottamento a Mont Dore, La Bourboule o zone limitrofe

6° giorno: Villaggi di pietra lavica e “route des fromages”
Prima colazione. Ci troviamo sulla route des fromages e per gli appassionati è possibile prenotare una degustazione presso una “cave” con anche osservazione della lavorazione del formaggio. In alternativa possiamo visitare i caratteristici villaggi della zona: Saint Nectaire, luogo di origine del famoso formaggio, Besse et Saint Anastaise pittoresco villaggio medioevale con strade acciottolate e case in blocchi di basalto. Murol con il suo castello dove in estate spesso ci sono rappresentazioni teatrali con costumi medioevali. Inoltre è possibile fare una escursione intorno al meraviglioso Lac Pavin formatosi all’interno di una caldera vulcanica. (circa 1h senza dislivello).
Pernottamento a Mont Dore, La Bourboule o zone limitrofe

7° giorno: Le Puys en Velay
Prima colazione. Rilasciamo la camera e partenza per Le Puys en Velay, circa 60km più a sud, caratterizzata da 3 pinnacoli vulcanici che si protendono verso il cielo, ognuno di questi sormontato da un capolavoro dell’arte sacra, tutt’intorno i tetti del villaggio. La città sacra è stata consacrata già da prima dell’anno 1000 come uno dei luoghi di partenza del Cammino di Santiago. Salita alla Chapelle Saint Michel d’Aiguilhe posizionata in cima ad uno dei 3 pinnacoli e raggiungibile tramite una lunga scalinata di 268 gradini. Passeggiata tra le vie del centro storico.
Pernottamento a Le Puys en Velais

8° giorno: rientro in Italia o estensione soggiorno
Prima colazione e termine dei servizi.
– Se il pacchetto prevede il noleggio auto + volo o treno, rientro a Lione, riconsegna auto e partenza.
– Se si viaggia con auto propria, giornata di rientro in Italia con una sosta intermedia (se il rientro sarà attraverso in Monginevro verso Torino suggeriamo una sosta in Alta Savoia a Annecy o Chambery.
– Possibilità di estensione soggiorno nelle zone della Provenza o Camargue per un soggiorno balneare o per visitare queste bellissime zone della Francia meridionale

NOTE: il programma può essere modificato in base alle richieste del cliente

Scheda tecnica

Le strutture ricettive: Gites, hotel di categoria turistica, B&B sempre con bagno privato

Periodo: estate – autunno 2020

Quote individuale di partecipazione:
quota con auto propria € 480.00 a persona (base doppia)
quota con noleggio auto da Lione da € 590 (include noleggio auto 8gg cat. Mini con km ill, RC senza franchigia e 2 autisti)

La quota di partecipazione comprende: prenotazione alberghi, 7 notti con trattamento B&B, ingresso a Vulcania, road map dettagliata per le attività e le escursioni, assicurazione medico-sanitaria, IVA

La quota di partecipazione non comprende: pranzi e cene, trasporti, extra e servizi menzionati nei supplementi

Supplementi facoltativi:
Le Panoramique des Domes (trenino a cremagliera per salita al Puys des Domes: € 12.50 una sola tratta, € 15.20 andata/ritorno
Funivia del Puys de Sancy: € 8.30 una sola tratta, € 11.00 andata/ritorno

Supplemento camera singola:  € 220

Date su richiesta
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Scozia

Trekking nelle Western Highlands, sulle orme di Rob Roy

  • Min: 6 - Max: 16 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Estate Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

10 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

10 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

10 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

10 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora