2006_0417hyeres_20060018

Francia

La Provenza Azzurra e le isole d'Oro

  • Min: 6 - Max: 7 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno

Il soggiorno a Hyeres offrirà l’opportunità di visitare le “isole d’oro” di Port Cros e Porquerolle, così nominate nel Rinascimento ed ancora oggi conosciute con questo appellativo. Queste isole conservano tuttora un aspetto incontaminato grazie all’istituzione del Parco Nazionale terrestre e marino nell’isola di Port Cros, percorsa da facili sentieri immersi in paesaggi incantevoli. In questo soggiorno viene inoltre proposta la visita agli stagni di Pesquirs (Riserva Ornitologica) e ad un caratteristico paese provenzale.

Programma 4 giorni / 3 notti
1° giorno: Hyeres e la Riserva Ornitologica di Giens
2° giorno: Isola di Port Cros
3° giorno: Isola di Porquerolle
4° giorno: Bormes le Mimosas e rientro.

1° giorno: Partenza da Livorno

Partenza da Livorno nel primo mattino. Eventuali soste lungo il tragitto ed arrivo a Hyeres nel primo pomeriggio: visita alla Riserva Ornitologica sui tomboli della Presqu’ìle de Giens dove si possono osservare fenicotteri, cormorani, aironi, anatre e, a seconda del periodo, tante altre specie di avifauna migratoria. Al termine, breve visita della città. Trasferimento in hotel, cena libera e pernottamento.

2° giorno:Port Cros

Escursione a Port Cros partendo da Le Lavandou. L’isola, dal 1963 Parco Nazionale marino e terrestre, è la più piccola dell’arcipelago, la più selvaggia ed aspra; caratterizzata da scogliere a picco sul mare. Si attraversa a piedi lungo percorsi a tema: il “sentiero delle piante”, il “circuito dei Forti” e la “Valle della solitudine”, immersi in un paesaggio ricco di profumi e colori. Rientro a Le Lavandou, rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

3° giorno: Isola Porquerolle

Colazione in hotel. Escursione all’isola di Porquerolle, ove bianchi ed esotici arenili contrastano con un mare color turchese, offrendo uno spettacolo unico per la sua bellezza. La varietà dei paesaggi è apprezzabile lungo un sentiero che attraversa ambienti di pineta, macchia e lagune. Di particolare interesse è la visita al Conservatorio Botanico Naturale Mediterraneo, al cui interno sono rappresentate una grande varietà di olivi. Rientro a Giens, trasferimento ad Hyeres, cena libera e pernottamento.

4° giorno:Bormes Le Mimosas

Colazione in hotel. Trasferimento a Bormes le Mimosas, caratteristico paese provenzale, addossato sulle propaggini del massiccio des Maures, con le viuzze piene di fioriture, di piccole botteghe artigianali o di souvenir, mentre nell’aria si espande il profumo di lavanda. Nel primo pomeriggio, partenza per il rientro.

Scheda tecnica

Sistemazione: Hotel**/*** a Hyeres o dintorni
Quota partecipazione:     Euro 580,00
Supplemento camera singola: Euro 150,00
Partenza: 7 Settembre 2019

La quota comprende: 3 sistemazioni B&B in hotel a Hyeres o dintorni; tutti i trasferimenti come da programma; guida naturalistica a disposizione per tutto il soggiorno; i traghetti per le isole (Tour Fondue – Porquerolle e Le Lavandou – Port Cros); assicurazione RC e medico-bagaglio.

La quota non comprende: i pranzi e le cene; gli ingressi a Chiese e Musei; gli extra in genere e le mance; tutto quanto non incluso nella voce la quota comprende.

1 giugno 2019 7 settembre 2019
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

1 month ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 month ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 month ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

1 month ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora