2006_0521camargue06-20001

Francia

Camargue, la natura e la Festa dei Gitani

  • Min: 10 - Max: 20 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Primavera

Un soggiorno nel cuore del delta del Rodano, nella più grande zona umida europea. A piedi, in bicicletta o a cavallo per visitare le sue spiagge, gli stagni, le paludi e le saline che ospitano una moltitudine di uccelli (circa 350 specie) tra cui il Fenicottero rosa, ormai divenuto il simbolo stesso della Camargue. Accostato a questo vero e proprio “trionfo della natura”, la visita ad alcune delle più caratteristiche città dell’area. Tutti gli spostamenti saranno effettuati in bus privato con guida al seguito. Le date scelte coincidono con la Festa dei Gitani, che festeggiano a Saintes Maries de la Mer, San Sara, la loro patrona: sarà occasione per partecipare a questa grande festa.

Programma 5 giorni / 4 notti
1° giorno: Arrivo in Camargue
2° giorno: Festa Gitana
3° giorno: Oasi la Capelière
4° giorno: Arles
5° giorno: Aix en Provence – rientro

23 Maggio: Camargue
Partenza da Milano nel primo mattino, con sosta per carico partecipanti a Genova. Arrivo a S.tes Maries de la Mer, “capitale” della Camargue nel pomeriggio. Oggi e domani sono giorni dedicati a San Sara, patrona dei Gitani, che arrivano numerosi in città. Visita della piccola cittadina, con la sua chiesa fortezza risalente al XI° secolo. Cena libera e pernottamento a S.tes Marie o nelle vicinanze.

24 Maggio: Festa Gitana
Colazione in hotel. Andiamo in città per assistere alle manifestazioni legate alla Festa di San Sara la nera. Sarà occasione per osservare molteplici usanze tipiche, colori, musica e tanti eventi che si susseguono, un’occasione unica per vivere un’autentica festa popolare: gitani, arlesienne e gardians in costume tradizionale insieme a molti pellegrini provenienti da tutto il mondo. Uno spettacolo imperdibile che si arricchisce di eventi paralleli come prove equestri, rodei e le corride non cruente. Non ci sarà da annoiarsi!
Cena libera e pernottamento

25 Maggio: Oasi La Capelière
Colazione in hotel e partenza per la visita all’oasi di Le Capeliere dove numerosi percorsi a piedi e torri di osservazione permettono di fare birdwatching potendo osservare moltitudini di uccelli di varie specie. Al termine, trasferimento verso la zona della foce del Grande Rodano, dove sono ubicate le Salin de Giraud. Qui sarà possibile visitare ambienti naturali ancora integri nella Riserva de la Palissade, spingendosi per una passeggiata sino alla spiaggia di Piemanson. Rientro in serata a S.tes Maries, cena libera e pernottamento.

26 Maggio: Arles
Dopo colazione, trasferimento alla città di Arles per una visita, con i suoi monumenti di epoca romana: il teatro e l’arena, le terme di Costantino, i Criptoportici (ingressi non inclusi). Dopo una pausa per il pranzo (libero), nel pomeriggio, trasferimento ad Aigues Mortes, per la visita dell’antica cittadina fortificata. Eventuale sosta ad una fattoria produttrice del Vin du Sable. Rientro a S.tes Maries e cena libera.

27 Maggio: Aix en Provence – rientro
Colazione, preparazione dei bagagli e partenza per il rientro. Sosta per la visita alla città di Aix en Provence. Rientro previsto per la tarda serata.

Scheda Tecnica

Durata: 5 giorni / 4 notti
Partenza: 23 Maggio 2020
Sistemazione: Hotel** a S.tes Maries de la Mer
Quota individuale di partecipazione: Euro 600,00
Supplemento camera singola:   Euro 150,00
Partecipanti: min 10 / max 20

La quota comprende: 4 notti trattamento di B&B; Guida Ambientale abilitata per l’intero programma; ingresso Oasi “le Capeliere” e “la Palissade”; bus a disposizione per l’intero soggiorno (con partenza da Milano e Genova); assicurazione medico – bagaglio EuropAssistance

La quota non comprende: tutti i pranzi e le cene; ingressi parchi e monumenti ad Arles; le mance e gli extra in genere; quanto non incluso alla voce “la quota comprende”

23 Maggio 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Scozia

Trekking nelle Western Highlands, sulle orme di Rob Roy

  • Min: 6 - Max: 16 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Estate Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

9 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora