georgian-churchkhela-min-1

Georgia

Viaggio di Turismo responsabile

  • Min: 2 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Primavera

In questo tour scoprirete la vera ed autentica Georgia, incontrerete persone che non hanno mai lasciato le loro case da generazioni, formando piccole ma uniche comunità. Imparerete molto sullo stile di vita della gente del posto, che vi accoglierà con genuina ospitalità, facendovi provare i loro prodotti biologici di alta qualità. Per loro, un incoraggiamento a non lasciare i villaggi e un’opportunità di sviluppo.

Programma 10 giorni / 9 notti
1° giorno: volo per Tbilisi
2° giorno: Tbilisi
3° giorno: Alaverdi – Gremi – Akhalsopeli – Vardisubani – Telavi
4° giorno: Kurdgelauri – Tsinandali – Chumlaki – Sighnaghi
5° giorno: Mtskheta – Sachkhere – Monastero di Mgvimevi – Kutaisi
6° giorno: Gelati – Zugdidi – Becho
7° giorno: Ushguli – Mestia
8° giorno: Grotta di Prometeo – Bagrati
9° giorno: Gori – Uplistsikhe – Tbilisi
10° giorno: Partenza

1° giorno: Partenza
Partenza per la Georgia. Arrivo all’aeroporto internazionale di Tbilisi. Disbrigo delle formalità doganali. Trasferimento privato in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. (-/-/-)

2° giorno: Tbilisi
Dopo la prima colazione, visita alla fascinosa capitale della Georgia. Tbilisi oggi è un importante centro industriale, commerciale e socio/culturale. Situata strategicamente al crocevia tra Europa e Asia, lungo la storica “Via della Seta”. Si visiteranno le attrattive più importanti della città: la chiesa di Metekhi (XIII° sec.), la Fortezza di Narikala (IV sec.), una delle fortificazioni più vecchie della città, le Terme Sulfuree, la Cattedrale di Sioni e la Basilica di Anchiskhati (VI° sec.). Durante il giro è previsto l’ingresso ad uno studio d’arte dove i visitatori avranno l’occasione di vedere la lavorazione dello smalto cloisonnès, la cui tradizione risale ai secc. XI° – XII°. In seguito visita al Tesoro Archeologico del Museo Nazionale della Georgia. Infine non mancherà una passeggiata lungo il Corso Rustaveli, realizzato nel XIX secolo, cuore cittadino, che prese il nome dal grande poeta georgiano del XII° secolo – Shota Rustaveli. Cena di benvenuto in ristorante tradizionale. Pernottamento in albergo a Tbilisi. (C/P/C)

3° giorno: Tbilisi – Alaverdi – Gremi – Akhalsopeli – Vardisubani – Telavi (200 km)
Dopo la prima colazione, partenza per Kakheti, regione vinicola della Georgia, che è associata al buon vino e ad una eccezionale ospitalità. Visita della maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI° – XVII° secolo. Sosta al complesso di Gremi, che fu la residenza reale ed una vivace città sulla via di seta. Pranzo presso la famiglia locale nel villaggio di Akhalsopeli con degustazione di piatti tipici. Si prosegue per la visita della bottega locale di Vardisubani dove lavorano artigiani da quattro generazioni e fanno le giare di terracotta seguendo pratiche che risalgono agli albori delle vitivinicoltura. La sera arrivo a Telavi, il capoluogo della regione e una volta la capitale del regno Kakheti. Pernottamento a Telavi. (C/P/-)

4° giorno: Telavi – Kurdgelauri – Tsinandali – Chumlaki – Sighnaghi – Tbilisi (190 km)
Dopo la prima colazione breve passeggiata al centro di Telavi. Visita al colorito mercato dove i contadini vendono prodotti coltivati da loro. Si prosegue con la visita dell’impresa di “Tsivis Kveli” per assaggiare una vasta gamma di formaggi fatti con il metodo tradizionale, tra di loro “Suluguni”. In seguito partenza per la visita di Tsinandali, la residenza dei duchi di Georgia, con un bellissimo giardino all’inglese, un museo e la cantina di vini che appartenne al principe Chavchavadze, poeta e personaggio pubblico nel XIX° secolo. Pranzo con cerimoniale in cui il Tamada, capo simbolico della tavola invita gli ospiti ai vari brindisi proposti, secondo un rituale antichissimo. Masterclass culinario per far conoscere i dolci tipici georgiani – il Felamushi (il mosto dolce dell’uva) e il Churchkhela (le noci in mosto d’uva). Si prosegue per la città fortificata di Sighnaghi (XVIII° secolo). La città conservò la sua immagine originale, ed offre ai visitatori panorami mozzafiato delle circostanti montagne del Caucaso. Al termine delle visite rientro a Tbilisi. Cena libera. Pernottamento in hotel a Tbilisi. (C/P/-)

5° giorno: Tbilisi – Mtskheta – Sachkhere – Monastero di Mgvimevi – Kutaisi (170 km)
Dopo la prima colazione, partenza per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia: visita della Chiesa di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo, entrambi sono i posti del patrimonio dell’UNESCO. Partenza per Sachkhere. Pranzo presso una famiglia locale. In seguito visita del monastero di Mghvimevi (XII° sec.), un complesso scavato nella roccia della montagna. Proseguimento con una sosta fotografica alla colonna di Katskhi, una chiesa edificata sopra un pilastro di oltre 40 m di altezza. Al termine delle visite cena e pernottamento a Kutaisi. (C/P/C)

6° giorno: Kutaisi – Gelati – Zugdidi – Becho (260 km)
Colazione in hotel. Kutaisi è una città antichissima che ha giocato un ruolo fondamentale nella storia della Georgia, famosa per essere stata la destinazione di Giasone e degli Argonauti in cerca del Vello d’Oro. In mattinata partenza per la visita del Monastero di Gelati (Patrimonio dell’Umanità UNESCO), fondato dal re Davit il Ricostruttore nel XII° sec. come centro della cultura cristiana e accademia neoplatonica. Gli interni della Cattedrale della Vergine sono tra i più sgargianti e colorati di tutte le chiese georgiane. In seguito partenza per il selvaggio e misterioso Svaneti, regione di montagne e ghiacciai perenni e di antiche tradizioni immutate. Il simbolo della regione sono i pittoreschi villaggi con le tipiche torri difensive in pietra, progettate per proteggerne gli abitanti in caso d’invasioni e guerre. Sosta alla diga di Enguri, centrale elettrica più grande del Caucaso. Arrivo a Becho, pernottamento e cena in guesthouse. (C/-/C)

7° giorno: Becho – Ushguli – Mestia (100 km)
Dopo la prima colazione, partenza in mezzi 4×4 per esplorare lo Svaneti e visitare Ushguli, villaggio estremamente pittoresco ai piedi del massiccio monte Shkhara, che lo domina con i suoi 5086 metri d’altezza. Costruito all’altezza di 2200mt sul livello del mare, Ushguli rappresenta il centro permanentemente abitato più alto in Europa e uno dei luoghi più straordinari della Georgia. Le numerose torri medioevali sono situate sullo sfondo di prati alpini, su cui troneggia il picco ghiacciato del monte Shkhara. Isolata, sorge la bellissima chiesa di Lamaria, del XII° secolo. Lungo il tragitto sosteremo per visitare remoti villaggi e chiesine con affreschi antichi. Nel pomeriggio ritorno a Mestia. Cena e pernottamento in guesthouse a Mestia. (C/-/C)

8° giorno: Mestia – Grotta di Prometeo – Bagrati – Kutaisi (270 km)
Colazione il albergo. La mattina visita al museo Etnografico di Mestia. Si parte per Kutaisi, tempo a disposizione per visitare il centro storico della città ed il colorato mercato giornaliero, ricchissimo di merci e prodotti alimentari tipici della zona. Tempo a disposizione per visitare la cattedrale di Bagrati. Si prosegue con la visita della grotta carsica di Prometeo con fiume sotterraneo navigabile. Cena presso una famiglia locale. Cena e pernottamento in guesthouse a Kutaisi. (C/-/C)

9° giorno: Kutaisi – Gori – Uplistsikhe – Tbilisi (270 km)
Dopo la prima colazione, partenza per Gori, cuore della regione di Kartli e la città natale di Stalin. Proseguimento per Uplistsikhe, la più antica città rupestre esistente in Georgia, fondata nel I° millennio a. C. lungo un ramo della Via della Seta. Si cammina lungo le strade antiche, tra palazzi reali, templi pagani e chiese cristiane. Si può osservare un teatro scavato nella roccia e il banco di una farmacia. Di seguito si raggiungerà Gori, con sosta fotografica al Museo dedicato a Stalin. Al termine delle visite arrivo a Tbilisi. Cena d’arrivederci in ristorante tradizionale. Pernottamento in albergo a Tbilisi. (C/-/C)

10° giorno: Partenza
Trasferimento all’aeroporto di Tbilisi. Partenza (-/-/-)

Scheda Tecnica

Durata: 10 giorni / 9 notti
Partenza: 6 Maggio 2020
Partecipanti: min 2 / max 12
Quota: 12 pax Euro   980,00
             10 pax Euro 1050,00
               8 pax Euro 1150,00
               6 pax Euro 1230,00
               4 pax Euro 1380,00
               2 pax Euro 1850,00
Supplemento singola: Euro 215,00

La quota comprende: Trasferimenti da / per aeroporto. Tutti i trasferimenti interni secondo il programma.
Guida professionale parlante italiano durante tutto il soggiorno. Soggiorno in strutture ricettive di qualità, con sistemazione in camere doppie. Trattamento di mezza pensione come da programma: colazioni in albergo, 3 x pranzo, 6 x cena. Ingressi previsti e le tasse locali: Museo Nazionale della Georgia, Gremi, Museo di Tsinandali, città rupestre di Uplistsikhe, Museo Etnografico di Mestia, grotte carsiche di Prometeo. Visita dello studio d’arte di smalto a Tbilisi. Degustazione dei formaggi. Degustazione dei vini locali. Masterclass culinario per far conoscere i dolci tipici georgiani. Visita della bottega di “Kvevri” (giare di terracotta) a Vardisubani. Mezzi fuoristrada per l’escursione ad Ushguli. Una bottiglia di acqua (0.5) naturale al giorno per persona durante il tragitto. Accompagnatore NdV a partire da n. 8 iscritti. Polizza medico-bagaglio EuropAssistance.

La quota NON comprende: Viaggio aereo e le relative tasse aeroportuali. Bevande alcoliche ed i pasti non indicati. Spese strettamente personali, eventuali mance e quant’altro esplicitamente non previsto nel precedente paragrafo “La quota comprende”.

Strutture ricettive utilizzate nel presente programma (o, in caso di indisponibilità di posti, altre di pari categoria e qualità):
Tbilisi – hotel Radius hotel 4*
Telavi – guesthouse con i servizi privati
Becho – guesthouse con i servizi privati
Mestia – guesthouse con i servizi privati
Kutaisi – guesthouse con i servizi privati

Documenti necessari per l’ingresso in Georgia:
Per i turisti provenienti da un Paese facente parte dell’Unione Europea è sufficiente mostrare il proprio passaporto in corso di validità. Non è richiesto alcun visto d’entrata e/o di soggiorno.

6 Maggio 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Italia

Toscana: da Pisa a Massa Carrara: tra natura, enogastronomia e cultura

  • Min: 4 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

4 weeks ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

4 weeks ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

4 weeks ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

4 weeks ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora