ISLANDA

in Relax

  • Min: 6 - Max: 14 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Estate

L’Islanda rappresenta un preciso punto di riferimento per chiunque desideri realizzare un’esperienza veramente unica: paesaggi infiniti, spogli, frastagliati o piatti, colorati o scurissimi, ghiaccio e fuoco, colori tenui e vivaci, corsi d’acqua purissima o impressionanti cascate d’acqua torbida, geyser cristallini e fanghi bollenti, cieli bassissimi trafitti dagli arcobaleni, tramonti e albe di fuoco, vulcani maestosi immersi in mari di lava fredda.  La formula che proponiamo, prevede un tour adatto a chi non vuole rinunciare ad un certo comfort. Un mezzo adeguato e comodo, brevi passeggiate non troppo impegnative né stancanti. La scelta delle sistemazioni, hotel 3/4*, non permetterà di addentrarsi più di tanto nella parte centrale dell’isola, ma la conoscenza dei posti da parte della guida/autista permetterà comunque di visitare e vivere alcune delle più belle e suggestive località del paese. Sarà, comunque, un viaggio appagante e completo per chi non aveva ancora avuto occasione di venire in ISLANDA

Programma 8 giorni / 7 notti
1° giorno: Volo Milano – Reykjavik
2° giorno: Reykjavik – Hvammstangi
3° giorno: Vatsnes – Akureyri
4° giorno: Godafoss – Lago Myvatn – Krafla
5° giorno: Dettifoss – Djupivogur – Hofn
6° giorno: Jokulsarlon – Skaftafell – Vik
7° giorno: Skogafoss – Golden Circle – Reykjavik
8° giorno: Partenza

 

 

1° giorno: Italia – Islanda
Partenza dall’aeroporto di Milano Malpensa (su richiesta, previa verifica anche da altri aeroporti) con il volo per l’Islanda (1 scalo). Arrivo all’aeroporto internazionale di Keflavik in serata, trasferimento privato in città, sistemazione in hotel e pernottamento.

2° giorno: Reykjavik – Hvammstangi
Dopo colazione, con la nostra Guida, ci dedichiamo alla visita della capitale: il lago Tjornin con il Municipio di Reykjavik, il Parlamento con la prospiciente Austurvöllur (la piazza preferita dagli abitanti di Reykjavik per prendere il sole nelle giornate solatie, per ritrovarsi nelle occasioni di feste o di agitazioni politiche), l’Harpa (Concert Hall costruito tra il 2007 ed il 2011), la Allgrimskirkja (la più famosa chiesa d’Islanda) che svetta nella pate alta della città, Laugavegur (la via pedonale e dello shopping). Tempo libero per il pranzo. Nel primo pomeriggio, inizia il nostro tour e, usciti dalla città, ci dirigiamo verso Nord, lungo la Ring Road. Brevi soste a Borgarnes
Distanza percorsa: 197 km

3° giorno: Vatsnes – Akureyri
Colazione in hotel. Periplo della penisola di Vatsnes, nota per la presenza di numerose colonie di foche che si osservano con facilità riposarsi lungo la costa. Al termine del periplo di questa penisola potremo fermarci ad osservare la curiosa formazione basaltica di Hvitserkur, che si eleva di circa 15 metri sulla superficie del mare a poche decine di metri dalla costa. Ripresa la Ring Road, ci dirigiamo verso Est: direzione Akureyri. Seconda città d’Islanda e sede universitaria, che si affaccia sullo stretto Eyjafjordur (fiordo dell’isola) possiede un breve corso pedonale, una chiesa disegnata dallo stesso architetto della Allgrimskirkja, un interessante Giardino Botanico contenente tutte le specie d’Islanda, ed un gradevole lungo fiordo. Anche da qui partono le uscite in barca per fare il whale – watching (avvistamento balene). Possibilità, su richiesta, di organizzare un’uscita. Sistemazione in Hotel, cena libera e pernottamento.
Distanza percorsa: 250 km

4° giorno: Godafoss – Myvatn – Krafla
Partiamo da Akureyri dopo colazione e, in mezz’ora, siamo alla prima sosta della intensa giornata: la cascata di Godafoss (cascata degli dei) con il suo ampio fronte tripartito. Dopo la visita, riprasa la macchina ci dirigiamo verso il lago Myvatn, ampio bacino di acque poco profonde e temperate che accolgono diverse specie ittiche (Salmone, Trota, Salmerino) e facilitano la presenza di numerosissimi uccelli acquatici (Oche, Anatre, Cigni, Svassi, etc.), rendendo questa una delle aree preferite dai birdwatchers. Costeggiano in parte le sue sponde per dirigersi al sito di Namaskard, dove visitiamo l’area dei cosiddetti “fanghi bollenti” – zona geotermica – dove vapori ad alta temperatura che risalgono in superficie rendono così particolare il paesaggio. Ci trasferiamo in pochi minuti nella caldera del Krafla, una delle zone a maggiore attività vulcanica d’Islanda, dove potremo vedere alcuni dei fenomeni risultanti dalle ultime storiche eruzioni: il lago Viti (formatosi nell’eruzione idromagmatica del 18° secolo) ed una camminata su parte delle colate laviche degli anni 1975-84. Al termine, possibilità di rilassarsi con un bagno caldo al Myvatn Nature Baths (ingresso ca. 40 euro – non compreso nella quota). Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.
Distanza percorsa: 130 km

5° giorno: Dettifoss – Djupivogur – Hofn
Colazione in hotel e pronti a partire per il trasferimento più lungo di tutto il tour. Ci dirigiamo verso Est lungo la Ring Road per lasciarla dopo circa 30′, una volta giunti nei pressi del fiume Jokulsa à Fjollum. Seguiamo in parte il corso di questo fiume (il secondo d’Islanda) sino alle imponenti cascate di Dettifoss (la più potente d’Europa). Qui, un breve percorso (ca. 15′) ci permetterà di affacciarsi sopra questa assordante cascata, una delle tre di questo fiume che si trova all’interno del grandioso canyon Jökulsárgljúfur. La potenza dell’acqua solleva spruzzi che si vedono a distanza e nelle giornate di sole vengono continuamente generati spettacolari arcobaleni. Tornando sui nostri passi, verso la macchina, sarà possibile dare an’occhiata anche alla prima delle tre cascate, Selfoss, che, causa il minor salto e la maggiore ampiezza, non suscita la stessa impressione di potenza della prima. Ripreso il viaggio e la Ring Road, raggiungiamo Egilsstadir e quindi, ormai sulla costa sud-orientale, il piccolo porto di Djupivogur. Qui è d’obbligo una sosta per un caffè con una fetta di torta. Ripresa la strada costeggiamo il mare dove si alternano coste alte a strapiombo ed ampie lagune, sino ad arrivare ad Hofn, la capitale del gambero islandese. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.
Distanza percorsa: 410 km

6° giorno: Jokulsarlon – Skaftafell – Vik
Sveglia, colazione in hotel e partenza per la prima tappa del giorno: Jokulsarlon la “laguna degli icebergs”, dove sarà possibile, per chi lo vorrà, fare un’uscita in barca con guida per conoscere la storia di questa particolare laguna che si sviluppa dal ghiacciaio Breidamerkurjökull sino a poche decine di metri dal mare.
(nota bene: causa i posti limitati e la notevole richiesta, chi la desidera fare è bene che effettui la prenotazione in anticipo, presso la nostra agenzia. Costo a persona ca. 40 euro, da riconfermare)
Qui, i blocchi di ghiaccio che si staccano dalla parete del ghiacciaio, in arretramento, vengono sospinti verso il canale che collega questa laguna al mare e una volta usciti, spiaggiarsi su una lunghissima spiaggia si sabbia nera. Ci spostiamo verso ovest lungo la Ring Road sino a giungere, dopo circa 1 ore, al Centro Visite del Parco Nazionale Vatnajokull. Passeggiata (ca. 1h 30′) sino alla cascata Svartifoss (cascata nera). A seconda del tempo a disposizione si può organizzare in alternativa, per chi interessato, una passeggiata attrezzata, guidata, sul vicino ghiacciaio (durata ca. 3h – costo a persona 60/70 euro).
Si riparte per giungere nell’area di Vik, la parte più meridionale dell’isola. Qui visitiamo il promontorio di Dyrholaey con l’omonimo faro e Reynisfjara, dove la nera spiaggia fa da cornice a spettacolari formazioni basaltiche. In questi due siti sarà facile osservare, soprattutto nella prima parte della stagione estiva, i Pulcinella di mare – in Islanda chiamati Lundi – simpatici uccelli marini dal becco multicolore. Sistemazione in hotel a Vik o nei pressi, cena libera e pernottamento.
Distanza percorsa: 328 km

7° giorno: Skogafoss – Golden Circle – Reykjavik
Subito dopo colazione partiamo per la prima tappa della giornata: Skogafoss una delle più alte e maggiormente fotografate cascate del paese con il suo salto di circa 60 m ed, in successione, la cascata di Seljalandsfoss, con il retropassaggio. Ci dedichiamo infine, dopo un trasferimento di 1h 30′, alla visita di quelli che sono sicuramente i tre siti più visitati di tutta Islanda, il cosiddetto Golden Circle: la cascata di Gullfoss (cascata d’oro), Geysir (geyser Strokkur) e Thingvellir – sito di importanza storica (il più antico parlamento del mondo) e geomorfologica (dorsale medio atlantica con separazione della placca americana da quella europea). Al termine di tutte queste visite, ci dirigiamo infine a Reykjavik, alo stesso hotel dove abbiamo alloggiato al nostro arrivo. Cena libera e pernottamento.
Distanza percorsa: 300 km

8° giorno: partenza per il rientro
Colazione e trasferimento all’aeroporto di Keflavik in tempo per il volo di rientro.

 

Scheda tecnica

Durata: 8 giorni / 7 notti
Partenze 2020: 24 Agosto
Partecipanti: min 6 / max 14
Quota partecipazione: Euro 2.270,00
                                     
Sistemazione: hotel**/*** in camera doppia con servizi privati
Supplemento singola: Euro 650,00

La quota comprende: volo Icelandair Milano Malpensa – Reykajvik A/R (su richiesta, anche da Roma), 7 pernottamenti in Hotel con prima colazione, guida/autista italiana, trasporto con mezzo adeguato (Sprinter 17 posti con carrello bagagli o minivan 9 posti a seconda del numero di partecipanti), assicurazione medico-bagaglio ed RC.

La quota non comprende: le tasse aeroportuali (ca. 220 euro, da riconfermare al momento dell’emissione del biglietto), le cene ed i pranzi, ingressi a musei e chiese, gli alcolici, le mance, gli extra e tutto quanto non incluso nella voce la quota comprende.

* Escursione facoltativa in barca nella laguna degli icebergs (Jokulsarlon) euro 40 p.p. Può essere acquistata in Italia o direttamente in loco, alla guida.

24 agosto 2020
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

11 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

11 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

11 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

11 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora