rosalia1

Italia

SICILIA Itinerarium Rosaliae - il Cammino di Santa Rosalia

  • Min: 10 - Max: 20 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno

Dalla Grotta dell’Eremo di S. Rosalia alla Quisquina a Monte Pellegrino, 180 km complessivi da fare attraversando il Parco dei Monti Sicani, l’Alto Belice e la Conca d’Oro, tra paesaggi mozzafiato, colori e sapori unici come solo la Sicilia sa riservare.

Programma 9 giorni/8 notti
1° giorno: da Monte Pellegrino (Palermo) a Monreale, km 16
2° giorno: da Monreale a Piana degli Albanesi, km 21
3° giorno: da Piana degli Albanesi a Contrada Rossella, km 14,5
4° giorno: da Contrada Rossella (Piana degli Albanesi), a Borgo Ficuzza, km 18
5° giorno: da Campofiorito a Chiusa Sclafani, km 18
6° giorno: da Campello (Burgio) a Palazzo Adriano, km 14
7° giorno: da Palazzo Adriano a Contrada Carcaci (Prizzi), 14,5 km
8° giorno: da Contrada Carcaci (Prizzi) a Santo Stefano Quisquina, km 20,5
9° giorno: da Santo Stefano Quisquina all’Eremo di S. Rosalia, km 10,5

1° giorno > Sabato 19 ottobre: da Monte Pellegrino (Palermo) a Monreale, km 16
In Mattinata ritrovo a Monte Pellegrino; dopo la visita alla Santuzza nella Grotta e la consegna della Charta Peregrini, partenza per la prima tappa: dal Monte (che i greci chiamarono Ercte per la sua ripidezza), discesa sino al cuore di Palermo e dal vecchio Cassaro per poi risalire sino a Monreale. All’arrivo ci sistemeremo in una struttura religiosa del centro storico e ceneremo in un locale tipico nei pressi del Duomo.

2° giorno > Domenica 20 ottobre: da Monreale a Piana degli Albanesi, km 21
Uscendo dalla città lasceremo la Conca d’Ora e dopo aver superato Altofonte saliremo sino alle pendici dei Monti di Piana (Punte della Moarda, Costa del Carpineto e Serre della Pizzuta). Pernotto in B&B.
 
3° giorno > Lunedì 21 ottobre: da Piana degli Albanesi a Contrada Rossella, km 14,5
Dopo aver visitato il Duomo di S. Demetrio lasceremo la capitale Arberëshe di Sicilia (e patria del Cannolo Siciliano!), per una tappa senza grandi difficoltosa: scenderemo al Lago di Piana e da qui saliremo alle falde dei Monti Rossella e Leardo, per giungere alla settecentesca Masseria Rossella, una antica dimora dei Principi Ventimiglia, oggi Agriturismo.
 
4° giorno > Martedì 22 ottobre: da Contrada Rossella (Piana degli Albanesi), a Borgo Ficuzza, km 18
Dopo aver costeggiato il lago dello Scanzano ed attraversato il cuore del bellissimo bosco di Ficuzza, raggiungeremo la borgata di Ficuzza e la Real Casina di caccia di Re Ferdinando IV di Borbone.
All’arrivo transfert sino alla Vecchia Stazione di Campofiorito che ci ospiterà per la notte.
 
5° giorno > Mercoledì 23 ottobre: da Campofiorito a Chiusa Sclafani, km 18
Tappa senza particolari dislivelli ed in gran parte lungo il tracciato della vecchia ferrovia a scartamento ridotto che si conclude nel Centro Storico di Chiusa Sclafani. Transfert per Burgio per dormire in una struttura nel Bosco di Campello di Burgio.
 
6° giorno > Giovedì 24 ottobre: da Campello (Burgio) a Palazzo Adriano, km 14
Percorso interamente in montagna, fra boschi e rilievi geologici dell’età del Permiano di elevata importanza, come la Pietra dei Saraceni da cui passeremo; attraverseremo il cuore del Parco dei Monti Sicani ed arriveremo nella famosa piazza, scenario del film Premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso” seguita da una breve visita dell’omonimo Museo.
 
7° giorno > Venerdì 25 ottobre: da Palazzo Adriano a Contrada Carcaci (Prizzi), 14,5 km
Tappa breve e suggestiva che ci porterà prima a guadare il fiume Sosio e poi raggiungere Prizzi, fra le cittadine più antiche dei Sicani. Da qui verso il Monte Carcaci, dove saremo ospitati in una fattoria con ospitalità semplice e da pellegrini.
 
8° giorno > Sabato 26 ottobre: da Contrada Carcaci (Prizzi) a Santo Stefano Quisquina, km 20,5
Tappa impegnativa, ma che prevede un percorso molto vario e che regala incantevoli panorami: si inizia percorrendo i bei querceti di Monte Carcaci, passando poi per il suggestivo laghetto stagionale del Marcato delle Lavanche e proseguendo attraverso l’ampia valle del Leone, in una cornice di ambienti tipicamente montani. L’ultimo tratto, in discesa, consente di giungere infine a Santo Stefano Quisquina.
 
9° giorno > Domenica 27 ottobre: da Santo Stefano Quisquina all’Eremo di S. Rosalia, km 10,5
Epilogo del Cammino con la salita, attraverso l’antico percorso devozionale nel Bosco della Quisquina, sino ai 1.000 m. dell’Eremo e della prima grotta della Santuzza. Ritorno in paese attraverso la dorsale del Monte e visita al Teatro Andromeda.

Scheda Tecnica
Durata: 9 giorni / 8 notti
Partenza: 19 ottobre 2019
Quota individuale: Euro 790,00
Partecipanti: da 10 a 20 partecipanti
Sistemazione: in B&B, Agriturismo, Hotel e Albergo Diffuso, in camere doppie / triple

La quota comprende: sistemazione in camere doppie / triple in B&B, Agriturismo, Hotel e Albergo Diffuso con colazione; 7 cene; guida escursionistica durante il Cammino; i transfer in pullman dove previsto; auto al seguito per trasporto valigie ed emergenze; assicurazione medico – bagaglio

La quota non comprende: il volo per/da Palermo; ticket ingressi a Musei; i pranzi al sacco giornalieri, acquistabili nelle varie tappe; gli extra e quanto non riportato alla voce “la quota comprende”

19 Ottobre 2019

Quando vorresti partire?

Ho letto l'informativa sulla Privacy resa ai sensi degli art. 13-14 del GDPR (general data protection regulation) 2016/679 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’invio di newsletter periodiche via mail.

Potrebbero interessarti

Italia

Toscana: da Pisa a Massa Carrara: tra natura, enogastronomia e cultura

  • Min: 4 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Primavera
Partenza garantita

Vietnam

Appassionatamente Vietnam

  • Min: 2 - Max: 20 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Capodanno Estate Inverno Primavera