Lombardia

Il sentiero del Viandante

  • Min: 6 - Max: 12
  • Periodo: Estate

“Quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno… .. a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura, tra un promontorio a destra, e un ampia costiera dall’altra parte…….”
Cosi il Manzoni descriveva il paesaggio oggetto del nostro trekking, sulle rive del Lago Lario partendo dal caratteristico Borgo di Lierna fino ad arrivare a Colico, borgo lacustre sovrastato dalle imponenti cime delle Alpi Retiche e del Monte Legnone, nonchè fine del Lago lario ed inizio della Valtellina. Il percorso è tutto un susseguirsi di terrazzamenti, minuscoli borghi, chiese, panorami e romantici paesaggi che rendono il sentiero del Viandante una cartolina…in cammino.

Programma 8 giorni / 7 notti
1° giorno: Ritrovo a Lecco – treno pewr Lierna
2° giorno: Castel di Vezio – Varenna
3° giorno: Regolo – Bellano – Dervio
4° giorno: Chiaro – Colico
5° giorno: Novate Mezzola – Avedee – Codera
6° giorno: Val Codera – Val dei Ratti
7° giorno: Colico – Como
8° giorno: Partenza

Primo giorno
Incontro con la guida a Lecco in mattinata , visita ai luoghi “manzoniani”e nel pomeriggio tranfer in treno a Lierna. Cena e pernottamento

Secondo giorno
Il percorso ha inizio a Lierna, caratteristico borgo lacustre, dal quale si prosegue su vecchi sentieri tracciati a gradini, espressamente costruiti per facilitare il trasporto del legname con le slitte. Il percorso si snoda in un susseguirsi di piccoli terrazzamenti, chiesuoli, borghi e scorci panoramici fino al panoramico Castello di Vezio, che domina sulla Punta di Bellagio divisorio naturale dei due rami del lago, discesa a Varenna con visita del centro storico. Cena e pernottamento

Terzo giorno
Da Varenna si risale sulla mulattiera che riporta al castello di Vezio, si prosegue in direzione di Regolo fino al Bosco delle Streghe; di li passando per la solitaria Cappella della Madonna Addolorata si scende sino a Bellano, visita del borgo e del caratteristico “orrido“ formato dalla discesa nel lago del Torrente Pioverna. Da Bellano si risale sulla mulattiera in direzione Dervio dove arriveremo nel pomeriggio. Cena e pernottamento.

Quarto giorno
Si ritorna sulla mulattiera che porta al Castello che sovrasta il borgo e si procede passando vicino al vecchio Monastero degli Umiliati, tappa molto panoramica tra coltivi, tratti di bosco, terrazzamenti ed i caratteristici “gesuoli”, piccole cappelle votive disseminate lungo il percorso, fino ad arrivare alla località di Chiaro e di li a Colico, bellissimo borgo ai piedi delle Alpi Retiche e fine del Lago Lario. Cena e pernottamento

Quinto giorno
Il percorso  ha inizio a Novate  Mezzola: si attraversa il centro abitato fino alla frazione di Mezzolpiano, poi si risale lungo una lunga scalinata che offre alcuni  scorci  panoramici sul  Lago Lario e, superata una cappella votiva,  si arriva alla frazione di Avedee  in vista del  borgo abitato di Codera che raggiungeremo in mezz’ora su di una comoda mulattiera. Sistemazione,  cena e pernottamento  in albergo diffuso o osteria.

Sesto giorno
Una vecchia mulattiera che attraversa un bellissimo bosco misto di faggio e di castagno ci porta fino all’imbocco  del “tracciolino “, il  panoramico tracciato  di una ferrovia a scartamento ridotto usata in passato per mettere in comunicazione la Val Codera con la Val dei Ratti. Arrivati a metà percorso si può decidere se scendere sul ripido ma panoramico sentiero che passa dal borgo di S. Giorgio  oppure continuare sul tracciolino fino in fondo valle a Verceia. Cena e pernottamento

Settimo giorno
Colazione e partenza da Colico con l’aliscafo. Panoramicissimo viaggio sul lago fino a Como, visita del centro storico, con il Duomo ed i resti romani. Ore 17.00 sistemazione in albergo. Cena e pernottamento

Ottavo giorno
Colazione e partenza

 

Scheda tecnica

Durata: 8 giorni / 7 notti
Partenza di gruppo: 27 Giugno 2020
Partecipanti: min 6 / max 12
Quota partecipazione: Euro 820,00
Sistemazione: Albergo

La quota comprende: 7 pernottamenti in Albergo in camera doppia; 7 cene; servizio Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata del soggiorno; Transfer in treno Lecco – Lierna; Aliscafo Colico – Como; Assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende: I pranzi; Trasporti per / da Lecco; Treno Lecco – Varenna e Dervio – Lecco; gli alcolici, le mance, gli extra e tutto quanto non incluso nella voce la quota comprende.

27 giugno 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

9 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

9 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora