quisquina

Italia – Sicilia

Itinerarium Rosaliae - il Cammino di Santa Rosalia

  • Min: 10 - Max: 20 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno

Dalla Grotta dell’Eremo di S. Rosalia alla Quisquina a Monte Pellegrino, 180 km complessivi da fare attraversando il Parco dei Monti Sicani, l’Alto Belice e la Conca d’Oro, tra paesaggi mozzafiato, colori e sapori unici come solo la Sicilia sa riservare.

Programma 9 giorni / 8 notti
1° giorno: Eremo di S. Rosalia – S. Stefano Quisquina
2° giorno: Santo Stefano Quisquina – Palazzo Adriano
3° giorno: Palazzo Adriano – Burgio
4° giorno: Chiusa Sclafani – Campofiorito
5° giorno: Campofiorito – Corleone
6° giorno: Ficuzza – Rossella (Piana degli Albanesi)
7° giorno: Rossella – Piana degli Albanesi
8° giorno: Piana degli Albanesi – Monreale
9° giorno: Monreale – Monte Pellegrino

1° giorno. Sabato 10 ottobre: dall’Eremo di S. Rosalia a S. Stefano Quisquina, km 6+5
In Mattinata ritrovo a Santo Stefano Quisquina e partenza alla volta dell’Eremo di Santa Rosalia; dopo la visita alla Santuzza nella Grotta e la consegna della Charta Peregrini partenza per la prima mini-tappa: pochi km ma suggestivi poiché passeremo da una secolare roverella, conosciuta come la grande quercia, e dalla Fattoria dell’Arte Rocca Reina per visitare il Teatro Andromeda al tramonto e da qui tornare in paese. Per la notte saremo ospiti dell’Albergo Diffuso “Quisquina”.

2° giorno. Domenica 11 ottobre: da Santo Stefano Quisquina a Palazzo Adriano, km 22,5
Tappa impegnativa caratterizzata dai panorami mozzafiato ammirati dalla dorsale della Montagna delle Rose, una delle vette più alte del Parco dei Monti Sicani con i suoi 1.426,00m di altitudine. Arriveremo a Palazzo Adriano nella famosa piazza scenario del film Premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso”. Pernotto in B&B.
 
3° giorno. Lunedì 12 ottobre: da Palazzo Adriano a Burgio (Contrada Campello), km 16
Percorso interamente in montagna tra le aree più interessanti dei Monti Sicani, fra boschi e rilievi geologici dell’età del Permiano di elevata importanza come la Pietra dei Saraceni da cui passeremo. Giunti in Contrada Campello faremo un transfer sino a Chiusa Sclafani per cenare e dormire in B&B. Prima di partire breve visita di Palazzo Adriano.
 
4° giorno. Martedì 13 ottobre: da Chiusa Sclafani a Campofiorito, km 18
Tappa senza particolari dislivelli ed in gran parte lungo il tracciato della vecchia ferrovia a scartamento ridotto che si conclude alla ex stazione ferroviaria di Campofiorito dove ci fermeremo per la notte.
 
5° giorno. Mercoledì 14 ottobre: da Campofiorito a Corleone, km 10
Attraverseremo la campagna corleonese tra vecchie stazioni e caselli abbandonati lungo la vecchia ferrovia dismessa. La tappa soft ci permetterà di recuperare energie e visitare Corleone. Pernotto in B&B.
 
6° giorno. Giovedì 15 ottobre: da Ficuzza a Rossella (Piana degli Albanesi), km 25
Dopo un breve transfert alla Real Casina di caccia di Re Ferdinando IV di Borbone partiremo verso la Masseria Rossella attraversando il cuore del bellissimo bosco di Ficuzza e costeggiando il lago dello Scanzano. Pernotto in Agriturismo.
 
7° giorno. Venerdì 16 ottobre: da Rossella (Piana degli Albanesi) a Piana degli Albanesi, km 16
Tappa non particolarmente difficoltosa: dalle falde dei Monti Rossella e Leardo giungeremo al Lago di Piana e da qui nella capitale Arberëshe di Sicilia dove visiteremo il Duomo di S. Demetrio. Pernotto in B&B.

8° giorno. Sabato 17 ottobre: da Piana degli Albanesi a Monreale, km 24
Dopo aver risalito le pendici dei Monti di Piana (Serre della Pizzuta, Costa del Carpineto e Punte della Moarda), scenderemo verso la Conca d’Oro che annuncia la città. All’arrivo ci sistemeremo in una struttura religiosa del centro storico e ceneremo in un locale tipico nei pressi del Duomo.

9° giorno. Domenica 18 ottobre: da Monreale a Monte Pellegrino (Palermo), km 18
Epilogo del Cammino con la discesa al vecchio Cassaro e, dopo aver attraversato il cuore di Palermo, faremo l’Acchianata devozionale al Monte (che i greci chiamarono Ercte per la sua ripidezza) per raggiungere la Grotta della Santuzza.

Scheda Tecnica
Durata: 9 giorni / 8 notti
Partenza: 10 ottobre 2020
Quota individuale: Euro 820,00
Partecipanti: min 10 / max 20
Sistemazione: in B&B, Agriturismo, Hotel e Albergo Diffuso, in camere doppie / triple

La quota comprende: sistemazione in camere doppie / triple in B&B, Agriturismo, Hotel e Albergo Diffuso con colazione; 8 cene; guida escursionistica durante il Cammino; i transfer in pullman dove previsto; auto al seguito per trasporto valigie ed emergenze; la credenziale del Cammino (Charta Peregrini) e il patch; assicurazione medico – bagaglio

La quota non comprende: il volo per/da Palermo; ticket ingressi a Musei; i pranzi al sacco giornalieri, acquistabili nelle varie tappe; gli extra e quanto non riportato alla voce “la quota comprende”

10 Ottobre 2020

  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Scozia

Tour in treno sulle orme di Harry Potter... attraverso le magiche Highlands

  • Min: 2 (viaggio individuale)
  • Periodo: Autunno Estate Inverno Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

6 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

6 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

6 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

6 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora