Le Dolomiti Friulane, la magia della neve

Trekking con le ciaspole e molto altro nelle terre di Mauro Corona - Partenza 3/2/2023 - 3 giorni

  • Min: 6 - Max: 15 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Inverno

Le dolomiti, quelle non “griffate” Due giorni immersi nei magnifici paesaggi innevati del parco delle Dolomiti Friulane. Tutt’altro che alla moda e proprio per questo selvagge, genuine, dove uomini di acciaio vivono in case di sassi. Qui le montagne si mostrano nella loro più aspra e sferzante bellezza. Sono le Dolomiti delle quali scrive Mauro Corona e un po’ di lui troverete ovunque, attraverso le sue opere intagliate nel legno

Un campanile tra le montagne. Tutte le aree dolomitiche hanno una cima simbolo che le rappresenta. Il re incontrastato delle Dolomiti Friulane invece è un campanile, ovvero una guglia di roccia di 300 metri, Il Campanile di Val Montanaia.

Prelibatezze friulane Una intensa giornata nella neve si chiude giustamente con i piaceri del palato. Naturalmente i salumi, a partire dal prosciutto di San Daniele, una eccellenza gastronomica del Friuli Venezia Giulia. …………..

Scheda Tecnica
Durata: 3 giorni / 2 notti con possibilità di prolungare
Data: 3 febbraio 2023 (altre date su richiesta per gruppi min 4 pax)

Tipo di viaggio: trekking di gruppo con guida naturalistica ambientale. Escursioni in parte con le ciaspole e in parte a piedi in base all’innevamento. Difficoltà da facile a medio

Sistemazione: hotel di categoria turistica a gestione famigliare, camere private con bagno, cena in hotel con cucina tipica e prodotti del territorio

Quota di partecipazione: € 230 (calcolata su minimo 10 partecipanti)
Quota iscrizione: € 30 che include assicurazione annullamento

Supplementi:
piccolo gruppo € 20.00 (da 6 a 9 partecipanti)
notte extra € 60 con trattamento mezza pensione
singola € 20 a notte
noleggio ciaspole € 10 al giorno

La quota comprende:
2 pernottamenti, trattamento di mezza pensione, guida escursionistica e accompagnatore, ingresso alla diga del Vajont, assicurazione annullamento e IVA.

La quota non comprende:
i pranzi, le bevande, gli spostamenti che sono brevi ma con auto propria, l’attrezzatura (ciaspole, ARTVA ecc), tutto quanto non menzionato nella quota comprende

Estensioni al programma: è possibile prolungare il soggiorno con visita a Spilimbergo e la scuola di mosaico, Udine città del Tiepolo, Palmanova città fortezza, Trieste ecc. Inoltre visite e degustazioni di prosciutto a San Daniele, visite in aziende vitivinicole.

Caratteristiche del viaggio
E’ un viaggio trekking di livello turistico, accessibile a chiunque ami camminare in montagna e abbia un po’ di dimestichezza con le ciaspole e allenamento. Molto rilevanti saranno i collegamenti alle tradizioni della valle, ai fatti del Vajont e non ultimo all’arte. La nostra guida saprà appassionarvi alla cultura friulana raccontata ampiamente anche nei libri di Mauro Corona.

Due parole sulla logistica
I mezzi pubblici sono molto limitati, l’ideale è utilizzare l’auto anche per i brevi spostamenti durante il programma. Per chi non guida proponiamo la condivisione di posti auto. La stazione ferroviaria più vicina è Pordenone.

Car sharing: Al fine di ottimizzare costi e limitare inquinamento, per gli spostamenti durante il tour vi proponiamo di condividere i posti auto. E’ previsto uno sconto di € 20 a chi mette a disposizione la sua auto e un contributo di € 10 da parte di chi ne usufruisce. Come fare? Autisti: segnalate alla prenotazione se avete posti auto da offrire, lo sconto vi verrà applicato solo se c’è richiesta di carsharing. Passeggeri: segnalate alla prenotazione la necessità di un posto auto. Se è disponibile la prenotazione è già confermata, se non è ancora disponibile la prenotazione rimane in sospeso fino alla disponibilità di posti auto.

Guide e accompagnatore
La nostra guida vive in questi luoghi ed è un profondo conoscitore dell’ambiente, della storia e delle tradizioni locali. Saprà sicuramente coinvolgervi nella vicenda del Vajont come nel racconto della vita e l’economia di queste montagne. Vi indicherà le cime più famose e le tracce degli animali

I pasti: i pranzi saranno al sacco oppure pasti veloci, in base al programma. E’ importante segnalare per tempo eventuali intolleranze perché non tutte le strutture sono attrezzate. Le cene saranno a base dei piatti della tradizione friulana di montagna.

Temperature e abbigliamento: sono necessari scarponcini da trekking, zainetto, giacca a vento e borraccia. Abbigliamento impermeabile da montagna con peso adeguato alla stagione invernale.

Weekend di 3 giorni / 2 notti
1° giorno, Canyon del Cellina, Andreis, lago di Barcis 
2° giorno, 19 febbraio : ciaspolata sulle Dolomiti Friulane di Claut
3° giorno, 20 febbraio : diga del Vajont, Erto-Casso, il bosco Vecchio

Scarica la scheda completa del viaggio in formato  

1° giorno: il canyon del Cellina, Andreis, lago di Barcis
Incontro con la guida nella tarda mattinata a Barcis per aprire un vero e proprio libro di geologia: i sedimenti smeraldi del lago di Barcis, la profonda incisione scavata dal torrente Cellina nella roccia carsica, la faglia periadriatica. Saliamo il sentiero del Dint per una incredibile panoramica sulla forra del Cellina e il tipico villaggio di Andreis, poi scendiamo per inoltrarci in questo canyon percorso dalla antica strada, fino ad alcuni anni fa unica via di comunicazione con la pianura friulana. Al termine giro ad Andreis per ammirare la particolare architettura delle case perfettamente conservata e le tipiche fonti in pietra. Per le strade si leggono i versi in friulano del poeta Federico Tavan, nativo di Andreis. C’è un tipico museo etnografico.
E’ un programma facile e con dislivelli minimi adatto a tutti e normalmente è percorribile con scarponcini da trekking ma senza ciaspole.

Proseguimento per Claut e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento
Dati tecnici. In tot circa 15km tra sentiero del Dint e forra del Cellina con massimo +200 di dislivello

*** possibilità di aggiungere una mezza pensione per arrivare la sera prima

dig

2° giorno: ciaspolata nelle Dolomiti Friulane
Prima colazione. Claut è un tipico borgo montano situato a 600m d’altezza, adagiato su una conca alla confluenza dei torrenti Cellina e Settimana e incorniciato da un imponente scenario di montagne dolomitiche.
Per la giornata è in programma una ciaspolata di medio livello per andare a scoprire il territorio delle Dolomiti Friulane. Il percorso verrà individuato e proposto dalla guida in base all’innevamento e alle esigenze del gruppo. Normalmente ci si sposta in auto (compattandoci) per un brevissimo tragitto per portarsi sul sentiero e da lì si parte a piedi o direttamente con le ciaspole ai piedi.
I percorsi sono normalmente lungo mulattiere o sentieri e non presentano difficoltà, sono senza strappi troppo faticosi e attraversano ponticelli sul torrente e belle pinete di pino nero e pino silvestre circondati da pareti di roccia suggestive.
Senza eccessivi dislivelli è possibile arrivare in punti incredibilmente panoramici, una vedetta che spazia dalla Val Cellina alle prealpi Venete, all’abitato di Claut e i borghi vicini con una vista mozzafiato sulle Dolomiti Friulane.
Rientro in hotel. Tempo libero per relax. Cena e pernottamento.
Dati tecnici: in base al percorso scelto il dislivello potrebbe essere da 350 a 600m, da 8 a 12km. Medio

3° giorno: la diga del Vajont
Prima colazione. Ci spostiamo con le auto a Erto, presso la diga del Vajont. Inizia la nostra visita-escursione della memoria dove si vede chiaramente il monte Toc dal quale si staccò l’enorme frana.
Passando sopra la diga fino al bosco vecchio praticamente arriviamo a camminare sulla frana scivolata a valle e nel bosco perfettamente conservato che ha gli alberi che si sono riorientati verso il sole. La visita è arricchita da molti racconti che vanno dalla storia della valle all’immane tragedia.
Nel primo pomeriggio tempo libero per chi volesse curiosare la bottega di Mauro Corona e partenza
Dati tecnici: percorso facile con dislivelli minimi. In base all’innevamento potrebbe essere percorribile a piedi, con ciaspole o con ramponcini (possibilità di noleggio sul posto previa prenotazione)

Scarica la scheda completa del viaggio in formato  

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Type: OAuthException
Code: 190
Subcode: 460
Click here to Troubleshoot.