IMG_9792
confermato

Mongolia

Il gran overland della Mongolia

  • Min: 3 - Max: 10 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Estate

Questo vasto territorio che si estende nel cuore dell’Asia, tra l’Est della Cina e la Siberia, è ricco di territori incontaminati e popolazioni nomadi che sembrano essersi fermate ai tempi di Genghis Khan e dell’impero Mongolo. Questo tour offre una visione completa degli aspetti sia naturali che culturali del paese andando alla scoperta di territori nascosti e poco frequentati turisticamente. Durante l’overland visiteremo splendidi monasteri del 15° e 16° secolo, il lago Huvsgul, considerato la casa del popolo delle renne, l’antica capitale Karakorum, per raggiungere il culmine dello splendore di questa terra nel deserto del Gobi dove in un circuito di tre giorni vedremo le dune del Khongoriin Els, il canyon glaciale del Yolyn Am, e le rosse colline del Bayanzag dove si trova il più ricco deposito di reperti fossili di dinosauro. La possibilità di vivere alcuni momenti di vita con le famiglie nomadi e di visitare i monasteri buddisti e di poter imparare a cavalcare un cammello o uno Yak ci avvicinerà ancora di più a questo mondo a noi sconosciuto e misterioso.

Programma 21 giorni / 20 notti
1° giorno: Partenza dall’ Italia
2° giorno: Ulaanbaatar
3° giorno: Ulaanbaatar – Monastero Amarbayasgalant
4° giorno: Amarbayasgalant – Khutag Undur e il fiume Selenge
5° giorno: Khutag Undur e il fiume Selenge – Khatgal e lago Khuvsgul
6° giorno: Lago Khuvsgul
7° giorno: Lago Huvsgul – Buganchuluu
8° giorno: Buganchuluu – Jargalant Hot Spring
9°- 10° giorno: Terkhiin Tsagaan Nuur e Khorghin togoo – Parco Nazionale Khorgo Terkh
11° – 12° giorno: Parco Nazionale Khorgo Terkh – Karakorum
13° giorno: Kharakorum – Ongii Khiid
14° giorno: Ongii Khiid – Bayanzag
15° giorno: Bayanzag – Khongorin Els
16° giorno: Khongorin Els – Yoliin Am
17° giorno: Yoliin Am – Tsagaan Suvraga
18° giorno: Tsagaan Suvraga – Baga Gazriin Chulu
19° giorno: Baga Gazriin Chuluu – Parco Nazionale Hustai
20° giorno: Parco Nazionale Di Hustai -Ulaanbaatar
21° giorno: Partenza l’Italia.

1° giorno: Partenza dall’ Italia per Ulaanbaatar
Ritrovo in aeroporto nella mattinata per l’imbarco sul volo diretto Ulaanbaatar compagnia Aeroflot,.

2° giorno: Ulaanbaatar
arrivo all’aeroporto di Ulanbaataar, incontro con la guida e l’autista e trasferimento in hotel e sistemazione. Inizio tour della città che ci porterà in alcuni dei principali siti di questa città unica. Visita al monastero buddista Gandan dove si trova una statua dorata di Buddha alta più di 26 mt. Pranzo in ristorante. Visita al monumento di Genghis Khan nella famosa piazza Sukhbaatar ed al Museo Nazionale, ricco di vestiti e armamenti tipici del popolo mongolo. Pranzo di benvenuto in un tipico ristorante mongolo. Cena e pernottamento in hotel***. LD

3° giorno: Ulaanbaatar – Monastero Amarbayasgalant (360 km ca)
Dopo colazione si parte per il nostro tour attraverso la Mongolia in direzione Nord verso lo splendido monastero Amarbayasgalant, una delle tre istituzioni buddiste più importanti della Mongolia, è anche il complesso architettonico religioso più integro del paese eretto per ordine dell’imperatore Manchu` in memoria di grande lama buddista mongolo Zanabazar. Passeggiata nella valle. Sosta per il pranzo a Darkhan. Pernottamento e cena in Campo turistico (gher). BLD

4° giorno: Amarbayasgalant – Khutag undur e il fiume Selenge (280 km)
Questa mattina visitiamo il Monastero Amarbayasgalant per prendere parte ai canti mattutini (se previsti in questo periodo) ed incontrare i monaci, quindi ci dirigiamo verso Nord in direzione del lago Khuvsgul, con una sosta a Khutag Undur al fiume di Selenge murun, uno dei fiumi più lunghi della Mongolia. Passeggiata lungo il fiume immerso nella natura incontaminata.
Pernottamento e cena in Campo turistico (gher) BLD

5° giorno: Khutag undur e il fiume Selenge – Khatgal e lago Khuvsgul (360 km)
Dopo colazione, continuiamo in direzione del lago Khuvsgul attraverso la regione del Khangai, ammirando l’incantevole scenario naturale, il lago Khuvsgul è il più profondo dell’Asia centrale (260 metri), la cui acqua purissima e cristallina si può persino bere. E’ sicuramente il lago più bello della Mongolia e la meta privilegiata dal turista occidentale ma anche dei locali. Sosta pranzo a Murun, capoluogo della provincia di Khuvsgol e visita al mercato locale per un introduzione agli stili di vita del paese.  La Provincia di Khugsvul, la più a Nord della Mongolia, è un punto di raccolta di culture shamane antiche e moderne. Qui ancora incontriamo persone che discendono direttamente da antiche tribù come i Tsaatan, vissute in questo territorio sin dalla preistoria. I Tsaatan ad esempio hanno modalità di vita molto simile a quella degli indiani d’America, vivono nei teepee e venerano i loro totem che guidano le loro anime nell’aldilà. Questo territorio è caratterizzato da verdi foreste intercalate da ampie steppe, popolate da animali tipici del Nord e dagli Yak. Arrivo al campo turistico sulle rive del lago. Cena e pernottamento. BLD

6° giorno: Lago Khuvsgul
Prima colazione e partenza per una bellissima escursione di ca 5 e 6 ore nella zona della montagna Uran dush, 2500 mt di altezza . Raggiunta la cima si domina tutta la vallata con uno splendido panorama sul Lago e sulla catena montuosa che lo circonda. I tanti Ovoo che troviamo sulla cima con le sciarpe colorate che li adornano creano uno scenario emozionante e quasi surreale.
Cena e pernottamento presso il campo turistico. BLD  

Il Lago KHuvsgul, che si estende nella recente frattura della crosta terrestre in direzione Nord-Sud, è il più profondo del Nord dell’Asia, infatti la sua profondità arriva a 274 mt ed ha una superficie di 2700 Kmq. Le sue acque sono purissime e in estate le sue sponde si colorano di fiori selvatici, mentre in inverno un ampio strato di ghiaccio lo ricopre. Gli ambienti circostanti sono caratterizzati da ampie radure che interrompono la taiga e ampie pendici montuose che si riflettono nello specchio d’acqua del lago..

7° giorno: Lago Huvsgul – Buganchuluu (Pietra Cervi) (115 km)
Dopo colazione, partenza verso il centro della Mongolia con una sosta al riva della fiume Delgermurun. Dopo pranzo visita alle stele denominate “Pietra Cervi” origininari dall’ antica regione dell’ Altai. Le Pietre Deer (noto anche come le pietre di renna) sono antichi megaliti scolpiti con simboli che possono essere trovati in Siberia e in Mongolia. Si chiamano anche le stele di cervo. Queste stele sono state probabilmente erette in origine dai popoli nomadi dell’età del bronzo intorno al 1.000 a.C. anche se ulteriori ricerche sembrano supportare l’ipotesi dell’origine cimmerica. Pranzo, cena e pernottamento in campo. BLD  

8° giorno: Buganchuluu – Jargalant Hot Spring(230km)
Oggi ci dirigiamo verso Sud, attraversando Moren verso le montagne Khangai. Queste montagne variano molto nell’aspetto passando da versanti di roccia nuda e grigia a pendii coperti di vegetazione che sovrastano vallate fluviali popolate da accampamenti gher. Dalle montagne del Khangai nasce il fiume Selenge che si getta nel Lago Baikal. In questo ambiente, che ricorda le nostre alpi, si alternano paesaggi di pascoli montani a vette altissime che raggiungono quasi 4000 mt coperte da nevi perenni e ghiacciai. Visiteremo le sorgenti calde di Jargalant ed attraverseremo il Passo Tsagaan Burgas. Sistemazione in campo turistico e cena . BLD

9°- 10° giorno: Jargalant Hot Spring – Terkhiin Tsagaan Nuur e Khorghin togoo -Parco Nazionale Khorgo Terkh (130 km)
Prima colazione e partenza per il Parco Nazionale Khorgo-Terkhiin Tsagaan. Durante la nostra permanenza visiteremo il Vulcano spento Khorgo all’interno del Parco Nazionale Khorgo-Terkhiin Tsagaan e il Lago Terkhiin Tsagaan, il Grande Lago Bianco, circondato dalle montagne della catena Tarvagatain Nuruu. Pranzo al sacco. Cena e pernottamento presso il campo. BLD  
– Il giorno 10° dopo colazione trekking di 5 e 6 ore (andata e ritorno su stesso sentiero) al vulcano di Khorgo partendo dal lago. Durante l’escursione visiteremo delle cavità a forma di grotta che si formano dal raffreddamento repentino della lava. Alcune di queste possono essere visitate anche internamente. Pranzo al sacco. BLD

11°-12 giorno: Parco Nazionale Khorgo Terkh – Karakorum (310 km)
Dopo colazione partenza in direzione Sud-Est, costeggiando il canyon del Fiume Chuluut. Ci fermeremo nel paese di Tsetserleg, una località caratteristica della Provincia di Arkhangai. Pranzo ad un ristorante locale e visita al museo e monastero Zaya Bandida di Tsetserleg. Arrivo al campo turistico, cena.

– Il giorno 12° Dopo colazione visita a Karakorum , l’antica capitale imperiale fondata da Genghis Khan, poi distrutta dagli invasori Manciù. Alla periferia dell’odierno villaggio di Kharkhorin, visita alla singolare scultura della boovon khad “pietra fallica”. Visita al grande monastero buddista di Erdene-Zuu, circondato da un centinaio di stupa. Il monastero fu costruito alla fine del XVI° secolo sui ruderi di Karakorum. Passeggiata fuori le mura fino alla grande tartaruga di pietra, una delle quattro che delimitavano un tempo il perimetro della capitale gengiskhanide. Visita al nuovissimo Museo degli scavi, dove si possono ammirare i reperti archeologici portati alla luce dalla missione tedesca. Pranzo, cena e pernottamento in campo turistico. BLD

13° giorno: Kharakorum – Ongii Khiid (250 km)
Partenza verso nord, in direzione del monastero distrutto di Ongiin Khiid e della catena montuosa del Gobi-Altai. Arrivo e visita delle rovine del Monastero. Dall’alto del pendio dove è stato ricostruito un nuovo monastero, si osserva la vastità dell’insediamento monastico dato alle fiamme in epoca comunista. Pranzo lungo strada e visita una famiglia nomade. Cena e pernottamento in campo turistico. BLD  

14° giorno: Ongii Khiid – Bayanzag (160 km)
Attraverseremo immense distese verso l’antica valle di Bayanzag. L’area è famosa per gli importanti ritrovamenti paleontologici. Escursione alle “rupi fiammeggianti” (così dette per il loro colore rosso fuoco), dove nel secolo scorso l’avventuriero americano Roy Chapman Andrews ritrovò i primi scheletri e uova fossili di dinosauro. Pranzo, cena e pernottamento in campo turistico. BLD  

15° giorno: Bayanzag – Khongorin ELS (160 km)
Oggi viaggeremo verso il deserto del Gobi. Dopo colazione, partenza verso le Khongoriin Els. In un territorio misto di deserto e steppa si raggiungono le grandi dune di sabbia di Khongoriin Els, note come “duut mankhan”, le dune che cantano. Salendo con molta fatica sulla cresta delle dune si può godere una magnifica vista del deserto e… divertirsi a scivolare giù. Le dune raggiungono i 300 metri di altezza e si estendono per 180 km. oltre l’orizzonte. Incontro con una famiglia nomade e possibilità di fare una escursione a dorso di cammello. Pranzo, cena e pernottamento in campo turistico. BLD  

16° giorno: Khongorin Els – Yoliin Am (210km)
Dopo colazione, partenza verso la Valle del Yol e sistemazione in campo turistico. Dopo pranzo ingresso nell’area del parco nazionale dei monti Gurvan Saikhan (detto anche “Le Tre bellezze”). Escursione nella valle di Yoliin Am, la “valle delle aquile”, habitat di numerose specie selvatiche. Fino a stagione avanzata si può passeggiare nel canyon al fresco di un’incredibile nevaio. Possibilità di fare un’escursione a cavallo. Pranzo e cena e pernottamento in campo turistico. BLD     

17° giorno: Yoliin Am- Tsagaan Suvraga (220 km)
Dopo colazione partenza verso Tsagaan Suvraga. Lungo il percorso il paesaggio è caratterizzato da una profonda fenditura del terreno da est verso ovest. Qui si trovano molti fossili di origine marina, in quanto la zona era un tempo sommersa dal mare. Un paesaggio spettacolare che ci ricorda le montagne del Nord dell’Argentina, stratificate e di vari colori. I colori delle rocce calcaree sono determinati da minerali di rame e di molibdeno. Pranzo, cena e pernottamento in campo turistico. BLD

18° giorno: Tsagaan Suvraga – Baga Gazriin Chulu (240 km)
Dopo colazione partenza verso il deserto del Gobi (Dundgobi). Arrivo a Baga Gazriin Chuluu, suggestiva formazione rocciosa di granito dove incontriamo i resti di antiche costruzioni che erano abitate in passato da due monaci molto venerati e perciò meta di pellegrinaggi da parte della gente locale. Lungo la strada si possono avvistare branchi di gazzelle, gruppi di cammelli e rari accampamenti di nomadi. Sosta per il pranzo a Mandalgobi il capoluogo di Dundgobi e visita ad un piccolo museo locale . Cena e pernottamento in campo turistico. BLD   

19° giorno: Baga Gazriin Chuluu – Parco Nazionale di Hustai (240 km)
Dopo colazione partenza verso il parco nazionale di Hustai, arrivo e sistemazione in un campo turistico. Dopo pranzo visita al centro d’informazione del parco dove vivono i cavalli selvatici Takhi e il più noto cavallo di Przewalski. Passeggiata nella natura nei dintorni del campo gher. Cena e pernottamento in campo turistico. BL

20° giorno: Parco Nazionale di Hustai (240 km) – Ulaanbaatar (100 km. circa).
Dopo colazione, partenza per Ulaanbaatar, arrivo e sistemazione in un hotel del centro. Pranzo in ristorante. Proseguimento con la visita al Palazzo Invernale dell’ultimo re mongolo, l’VIII Bodg Khaan Javzandamba Agvaanluvsan e shopping. Nel tardo pomeriggio, spettacolo folkloristico , con musiche, danze e canti melodici, canto di gola Hoomii, contorsionismo e danza Tsam, simbolizzante le diverse divinità protettrici del buddismo lamaista. Cena di saluto in un tipico ristorante cittadino. BLD

21° giorno: Al mattino presto, trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia.

Scheda Tecnica

Quota individuale 2020 a partire da:
3 pax Euro 4150
5 pax Euro 3930
7 pax Euro 3500
9/11 pax Euro 2970    con accompagnatore dall’Italia
Durata: 21 giorni /20 notti

Partenza di gruppo: 9 agosto 2020

Partenze individuali: su richiesta da giugno a settembre

La quota comprende:
* Sistemazione: 2 notti in Hotel*** a Ulaanbaatar e 17 notti in Campi turistici, nelle Gher in doppia con bagni condivisi, sistemazione in camera doppia (singola a richiesta con supplemento) con bagni privati in hotel
* 19 prime colazioni, 19 pranzi, 19 cene
* Guida locale parlante italiano per 19 giorni
* Tour della città con sightseeing e ingressi ai musei come da programma
* Trasporto con mezzi 4×4 tipo Toyota Land cruiser con autista esperto
* Biglietti ingresso a tutti i parchi naturali previsti dal programma
* Cavalcata con il cammello nel deserto del Gobi 1h
* Cavalcata a cavallo al Lago Huvsgul 1h
* Bagno termale a Jargalant
* Transfert aeroporto – hotel e/o viceversa
* acqua minerale
* Lettera di invito per ingresso al paese
* Assicurazione RC e medico bagagli, iva.

La quota non comprende:
* voli intercontinentali Milano/Roma – Ulaanbaatar A/R
* Visto ingresso Mongolia (se richiesto)
* Supplemento sistemazione in singola per tutto il tour Euro 500,00
* Bibite ed alcolici
* Tour turistici e naturalistici facoltativi (musei, esposizioni)
* Le mance e gli extra in genere
* Tutto quanto non incluso nella voce “la quota comprende”.

Parità valutaria: Euro 1 = USD 1,10
NB una variazione del +/- 5% del tasso di cambio potrebbe portare a un ritocco delle quote

Partenza di gruppo: 9 agosto 2020 Partenze individuali su richiesta da giugno  a settembre
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Italia

Sicilia: Viaggio di Turismo Responsabile nella Sicilia Occidentale

  • Min: 6 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Primavera

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora