ronda-Frank Nürnberger

Spagna – Un’altra Andalusia

Partenza 2022: 5 dicembre - 7 giorni

  • Min: 5 - Max: 8 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Inverno Primavera

Cosa ha di diverso questo programma
Tra province spagnole l’Andalusia è sicuramente una delle più visitate da parte del turismo italiano, soprattutto per il turismo balneare e per quello delle maggiori città d’arte.
Noi proponiamo invece un itinerario che privilegia i centri meno conosciuti – alla ricerca delle tradizioni e consuetudini che hanno reso famoso in tutto il mondo questo territorio – e gli aspetti naturalistici che offrono la loro massima espressione nel Parco del Coto Doñana, uno degli ultimi habitat deltizi d’Europa.

Tutto questo per pochi
La scelta di partire in un piccolo gruppo, massimo in otto persone, consente di svolgere il programma con maggiore calma, senza tempi morti ed inutili attese. Anche le visite inserite nel programma, in cui è prevista una Guida locale, saranno svolte esclusivamente per il nostro piccolo gruppo.

E per finire…
Il penultimo giorno ci avventuriamo a percorrere il Caminito del Rey.
Un percorso realizzato all’inizio del XX° secolo per consentire agli operai impegnati nella costruzione di una centrale idroelettrica, di superare una stretta e profonda gola, si snoda tra gallerie, ponti sospesi e passerelle addossate alla rocce. Fino a qualche anno addietro considerato uno dei più pericolosi sentieri al mondo, è stato recentemente ristrutturato, messo in sicurezza e riaperto al pubblico: sarà una vera scarica di adrenalina!

 

Durata: 7 giorni / 6 notti
Partenze:  5 Dicembre 2022
Partecipanti: minimo 5 – massimo 8
Quota individuale: Euro 1,270,00
Sistemazione: Hotel*** / in camera doppia
Supplemento singola: Euro 280,00

Cosa comprende: 6 pernottamenti con prima colazione in camera doppia con servizi privati; 2 cene (1°e 3° giorno); tutti i trasferimenti con mezzo privato; servizio guida/accompagnatore per tutta la durata del soggiorno; visita guidata privata al Parco di Donana (ca. 5h); visita con degustazione alle cantine Gonzales Byass di Jerez (1h 30′); visita alla Reale Scuola Equestre di Jerez dei cavalli certosini con dimostrazione (1h 30′); ticket ingresso ed escursione con guida al Caminito del Rey; visita guidata a Siviglia (2h); assicurazione medico/bagaglio ed annullamaneto viaggio.

Cosa non comprende: volo per/da Siviglia, tutti i pasti (6 pranzi e 4 cene); gli ingressi Parchi / Musei / Chiese oltre quelli compresi nel programma; mance, extra e tutto quanto non espressamente riportato alla voce “cosa comprende”

Programma 7 giorni / 6 notti
1° giorno: Arrivo a Siviglia
2° giorno: Siviglia
3° giorno: Parco Naturale Coto Donana
4° giorno: Jerez de la Frontera
5° giorno: Ronda e Setenil de las Bodegas
6° giorno: Caminito del Rey – Siviglia
7° giorno: Partenza

Scarica la scheda completa del viaggio in formato 

Primo giorno: Arrivo all’aeroporto di Siviglia, incontro con la nostra guida e trasferimento con minibus privato in città. Sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento.

Secondo giorno: Colazione in hotel. Visita guidata al quartiere di Santa Cruz, vero e proprio labirinto di stradine con una miriade di locali tipici, il lungo fiume, il quartiere di Triana e il Parco di Maria Luisa. In serata, andiamo alla ricerca di uno dei tanti locali cittadini dove si può assistere al Flamenco (decideremo al momento se preferire la visita ad un locale tra quelli con biglietto ingresso o uno di quelli ad ingresso libero). Il flamenco è uno stile musicale, una tecnica di pittura e una danza tipica dell’Andalusia. Fortemente influenzato dai gitani, il flamenco affonda le sue radici nella cultura musicale dei Mori e degli Ebrei. Oggi è parte della cultura e della tradizione musicale spagnola.
Cena libera e pernottamento.

Terzo giorno: Colazione in hotel. Trasferimento al Coto de Doñana per una visita guidata privata del Parco Nazionale tra i più ricchi di varietà di ecosistemi e di specie animali: il Parque Nacional de Doñana è il più importante parco naturale della Spagna ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il parco è uno dei pochi habitat protetti per la sopravvivenza di animali in via d’estinzione come l’Aquila imperiale spagnola e la Lince pardina. Il parco offre dei paesaggi meravigliosi ed unici, come le marismas, le paludi del delta del Guadalquivir, secche in estate, ricche di uccelli migratori acquatici in autunno. Pranzo libero. Al termine, ci attardiamo ancora nei pressi del Parco per scoprire ancora qualche nuovo ambiente. Ci dirigiamo infine a Jerez de la Frontera, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Quarto giorno: Colazione in hotel. Siamo a Jerez de la Frontera, città famosa per l’allevamento e l’addestramento dei cavalli, da molti è considerata anche la patria del flamenco e qui si trova anche il Museo del Arte Flamenco creato dall’ istituto di “Flamencologia” dell’università di Jerez nel 1972. Ci dirigiamo alla Real Escuela Andaluza del Arte Ecuestre per una visita al centro di allevamento, con esibizione (durata 1h 30′ ca.).
Il cavallo certosino, uno degli elementi più rappresentativi di Jerez, raggiunge il culmine della sua importanza nel XV° secolo quando da un lungo processo di selezione equina, condotta dai monaci della Cartuja (Certosa), nacquero i famosissimi cavalli certosini.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo (libero) ci dirigiamo per una visita alle cantine del vino più famoso di Spagna, lo Xeres o Sherry, un vino celebre ovunque che qui si ottiene con un procedimento antico e lento. La visita ci permetterà di conoscere alcuni dei segreti di questa produzione famosa in tutto il mondo e si concluderà con una degustazione. Cena libera e pernottamento.

Quinto giorno: Colazione in hotel e partenza per Ronda: visita libera di questa affascinante città, una delle più antiche e belle cittadine andaluse. Una profonda impressionante spaccatura su una larghezza di 60-80 metri e con uno strapiombo di 160 metri sul torrente Guadalevin divide la città in due parti unite da tre ponti di diverse età: il Puente Nuevo del 1784-88; il Puente de San Miguel di costruzione romana e il Puente Viejo di origine araba, ricostruito. La città è anche nota per avere la più antica Plaza de Toros di Spagna. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio ci trasferiamo a Setenil de las Bodegas, un paese letteralmente inghiottito dalla roccia, incastonato lungo un canyon scavato nei secoli dalle acque del fiume Guadalporcún.
Le case, i bar, i negozi, i ristoranti e le botteghe sono incastonate in enormi rocce all’interno di grotte.
Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

Sesto giorno: Colazione in hotel. Oggi ci aspetta un’escursione molto singolare, non particolarmente impegnativa dal punto di vista escursionistico (circa 3 ore per percorrere poco meno di otto chilometri) ma, per la sua composizione (tunnel nella roccia, ponti sospesi sul canyon e passerelle addossate alla roccia), può incontrare qualche perplessità: il Caminito del Rey.
Questo particolarissimo percorso fu costruito tra il 1901 e il 1905 per permettere il passaggio degli operai impegnati a costruire due vicine centrali idroelettriche e nel 1921, il re Alfonso XIII percorse il sentiero come parte della cerimonia inaugurale per l’apertura della diga del Conde del Guadalhorce. Così, da quel giorno fu chiamato Camino del Rey.
Nel 2016 Caminito del Rey è stato di nuovo aperto al pubblico dopo diversi anni di chiusura e messo in sicurezza; è attentamente monitorato per permettere al pubblico di vivere l’esperienza di un trekking in questa spettacolare gola. Si tratta di una esperienza adatta a tutti: basta avere un minimo di allenamento e soprattutto non avere paura o soffrire di vertigini.
Al termine, riprendiamo la macchina e ci portiamo a Siviglia. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

Settimo giorno: Colazione in hotel. Tempo libero sino al momento del trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.

 

Scarica la scheda completa del viaggio in formato 

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Type: OAuthException
Code: 190
Subcode: 460
Click here to Troubleshoot.