Capra_ibex_gran_paradiso

Val d’Aosta

Safari fotografico al Parco del Gran Paradiso

  • Min: 6 - Max: 12
  • Periodo: Autunno Estate

Più che un Parco, un Paradiso! Non è difficile avvistare i numerosi abitanti del parco: marmotte, stambecchi, camosci, caprioli, con un po’ di fortuna anche volpi, ermellini e volgendo lo sguardo all’insù l’Aquila Reale e il Gipeto. Le nostre guide vi accompagneranno in facili escursioni alla scoperta dell’ecosistema del parco, gli usi, i costumi e le prelibatezze locali. Una serata divulgativa con un guardia-parco ci permetterà di conoscere le attività di studio e a salvaguardia della fauna. Il programma è molto indicato anche per famiglie.

venerdì
Ritrovo del gruppo a Rhemes Notre Dames e sistemazione in hotel. Cena con degustazione di piatti tipici della tradizione valdostana. In serata incontro con un ricercatore del parco che con immagini e racconti ci farà conoscere curiosità e abitudini della fauna locale, inoltre l’impegno del parco alla salvaguardia e il mestiere del guardiaparco.

sabato
In mattinata facile escursione al lago Pellaud. Pranzo al lago, a scelta al sacco o presso il ristorante del rifugio. Rientro nel primo pomeriggio e con la guida del parco passeggiata dedicata alla ricerca e osservazione degli animali selvatici, le timide marmotte, i fieri stambecchi, branchi di camosci. Cena tipica e pernottamento

domenica
In mattinata trasferimento a Cogne e incontro con la guida per una facile escursione nella splendida Valnontey. Il paesaggio è suggestivo e sullo sfondo tutto il gruppo del Gran Paradiso e i suoi ghiacciai. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio passeggiata a Cogne e merenda con dolci e bevande tipici come tisane e liquori infusi.

Scheda Tecnica
Partecipanti: min. 6
Sistemazione: hotel 2 stelle
Date: tutti i venerdì dal 12 giugno 2020
Quote:
– 3 giorni / 2 notti da venerdì a domenica € 240
– 2 giorni / 1 notte da sabato a domenica € 155
– 1 giorno (escursione sabato o domenica) € 30
Riduzioni: 30% per bambini fino a 11 anni
Supplementi: camera singola € 12 a notte

La quota comprende:
3 giorni: 2 pernottamenti con colazione e cena, serata con guardiaparco, escursioni con guida naturalistica, accompagnatore.
2 giorni: 1 pernottamento con colazione e cena, escursioni con guida naturalistica, accompagnatore
1 giorno: escursione con guida naturalistica e accompagnatore

La quota non include: trasporto, pranzo al sacco € 5 o pranzo al rifugio à la carte, merenda tipica € 9. Bevande ai pasti.

Trasporto: con auto propria. In alternativa trasferimento dalla stazione di Aosta con suppl. € 10 a persona

Tutti i venerdì dal 12 giugno 2020
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

8 months ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

8 months ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

8 months ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

8 months ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora