I consigli di ….Annamaria

Come viaggiare leggeri

Si sa quando stiamo per partire per un viaggio il dramma è: cosa metto in valigia!
C’è chi la fa all’ultimo minuto senza pensarci tanto, chi inizia una settimana prima cambiando continuamente idea e chi invece ha un obbiettivo ben preciso: viaggiare leggeri.

E’ per questo motivo che voglio raccontarvi la storia della valigia di Annamaria.
Chi è costei? una viaggiatrice molto simpatica che partì con noi nel lontano 2006 per un viaggio in Islanda in tenda.
Era la sua prima volta in campeggio e posso garantirvi che in quegli anni i campeggi islandesi erano poco più di un prato con dei rudimentali servizi igienici.
Ebbene, Annamaria ci dette una lezione di vita di viaggiatrice anche se era la sua prima volta. Malgrado il freddo e l’umidità tipica del clima islandese lei arrivò in aeroporto con una borsa morbida di piccole dimensioni e uno zaino di ca 25 lt. Dovevamo stare in Islanda 15 giorni e ci guardammo con aria stupita, noi che avevamo borse da 90 lt e zaini da 50 lt.
Nella sua valigia c’era solo l’essenziale, anche la pila per far luce in tenda e la bandiera italiana (era l’anno in cui l’Italia vinse i campionati del mondo contro la Francia ed Annamaria posizionò la sua bandiera sulla sua tenda affiancata ad una tenda di francesi 🙂 ) , ma soprattutto tutti indumenti vecchi che durante il viaggio abbandonò nei campeggi per rientrare poi in Italia con la valigia ancor più leggera. Vi assicuro comunque che in quella valigia aveva tutto ciò che le poteva servire per un viaggio del genere!

Ebbene qui vorremmo darvi dei consigli per evitare, durante un viaggio zaino in spalla e con frequenti spostamenti, di imprecare contro voi stessi per aver portato troppo peso inutile.

Alcuni buoni consigli per viaggiare leggeri

Viaggiare leggeri è il consiglio migliore che possiamo dare, che si riassume poi in: Porta il meno possibile

1- La scelta del giusto bagaglio
Evitare valigie troppo grandi: se lo spazio a disposizione è limitato non potrai portare troppe cose.
Un buon zaino di ca 40 litri è l’ideale per trasportare tutto quello di cui puoi aver bisogno,
Oltre allo zaino puoi portare una valigia tipo Trolley morbido (consigliamo sempre che sia morbido perchè nei trasferimenti in pulmino si stiva meglio) non troppo grande, dove inserire tutti quegli oggetti che in caso di spostamenti in aereo non potrebbero passare allo scanner.

2- Porta solo il necessario
Viaggiare leggeri vuol dire lasciare a casa tutto ciò che riguarda la nostra vita quotidiana per immergerci in qualcosa di diverso: il viaggio
E’ facile prima della partenza farsi prendere la mano e cominciare a mettere in valigia tutto quello che potrebbe servirci, sia che si debba fare un trekking in montagna o una vacanza al mare in relax.
Perchè ci comportiamo così? perchè vogliamo essere pronti ad affrontare qualsiasi situazione possibile e sentirci sicuri. Dobbiamo riflettere e pensare che tutto quello di cui potremmo aver bisogno si può acquistare sul posto. Prepara una lista delle cose da portare e poi mettile tutte sul letto e valuta cosa veramente ti può servire, se su qualcosa hai dubbi, eliminala.

3- Quanti cambi devo avere ?
Non è necessario portarsi cambi per più settimane, ovunque si vada troveremo dell’acqua e del sapone per lavare i nostri panni sporchi o servizi di lavanderia. Per cui portati cambi per 5/6 giorni e ti sarà sufficiente

4- Come riempire lo zaino
Se si viaggia in climi freddi o molto diversi tra loro scegli indumenti tecnici di buona qualità e versatili, ricorda la regola di chi cammina in montagna: vestirsi a cipolla.
Ci sono oggi tute termiche che si indossano sotto i vestiti e tengono caldo senza ingombro.
Se pensi di vestirti a strati avrai con te tutto quello che ti può servire per ogni clima.

5- Il Piumino e lo scarpone
Certi indumenti di per se sono ingombranti la soluzione migliore è indossarli.
Dove andrai ci sarà freddo e devi portare un piumino? indossalo
Quando fai viaggi naturalistici come i nostri ti serviranno gli scarponi ma anche delle scarpe comode da tutti i giorni, benissimo parti con gli scarponi ai piedi che sono ingombranti e metti le altre in valigia.

6- Spazio libero in valigia, a che serve?
Ricordati di lasciare sempre dello spazio libero in valigia o nello zaino per i regali da portare a casa. Oppure fai come Annamaria, portati vestiti vecchi che poi butterai e la valigia vuota riempila di regali. Un consiglio, se puoi compra tutto poco prima di rientrare eviterai di portarti dietro del peso per giorni.

7- Letture in viaggio
Siamo in tanti a cui piace leggere in viaggio ma si sa la carta pesa. Oggi con l’ebook puoi caricarti tutti i libri che vuoi, anche le guide turistiche e leggertele lungo il tragitto senza avere del peso in valigia. Se invece sei un irrimediabile sostenitore del libro di carta, spesso negli ostelli trovi libri da leggere che puoi scambiare con il tuo appena letto.

8- Proteggiamo i nostri vestiti dalla pioggia
Se viaggi in un paese con clima umido e piovoso consiglio di chiudere i tuoi indumenti in sacchetti di plastica (si possono usare anche quelli sottovuoto che riducono anche l’ingombro) prima di metterli in valigia o nello zaino, in questo modo rimarranno asciutti e sono un buon metodo per dividerli per tipo. I sacchetti usati li potrai riutilizzare per la biancheria sporca da riportare a casa.

Viaggiare leggeri è davvero facile. Basta portare il minimo indispensabile e vestirsi a strati due regole semplici ma essenziali!
Buon Viaggio!

 

Potrebbero interessarti

P1110251

Islanda Agosto 2017

Era il 14 luglio e faceva molto caldo. Trovai su internet qualche proposta di viaggio in Islanda. Quella di Natura da Vivere mi suonava più confacente di altre, telefonai e c’era ancora qualche posto. Un tour con un piccolo gruppo, pernottamenti in guesthouse, accompagnatori speciali, un viaggio avvincente. Non...

stefano-zocca-vafJ85AXd-w-unsplash-scaled-1600×1068

Le Dolomiti friulane – nelle terre di Mauro Corona

Siamo nell’estremo nord-est, nelle dolomiti, ma quelle non “griffate” Tutt’altro che alla moda e proprio per questo selvagge, genuine, dove uomini di acciaio vivono in case di sassi. Qui le montagne si mostrano nella loro più aspra e sferzante bellezza. Sono le Dolomiti di cui scrive Mauro Corona e...

IMG_8731

Andalusia Natura e Tradizione

Coto Donana – paesaggi che cambiano tra stormi di uccelli Dichiarato nel 1994 Patrimonio dell’Umanità il Parco Nazionale di Coto Donana è una delle zone umide più belle d’Europa. La particolarità è che in un solo giorno di visita, entrando nel parco, attraversiamo degli ecosistemi tra loro molto diversi...