In Viaggio con la Guida

Qualche tempo fa un gruppo di viaggiatori che doveva scegliere di fare un viaggio trekking in Toscana mi chiese: è importante avere la guida con noi o possiamo fare da soli?

Ebbene voglio spiegarvi quale è l’importanza di avere una guida al seguito durante una qualsiasi tipologia di viaggio

La Guida è un professionista che può essere specializzato in storia e cultura del luogo, e in questo caso è la guida turistica, oppure avere una profonda conoscenza degli aspetti naturalistici e della sentieristica in questo caso è una Guida Ambientale Escursionistica che può avere varie specializzazioni tipo Bike, Equestre, subacquea.
Poi ci sono altre figure come la Guida di Media Montagna , la guida alpina che sono specializzati su sentieri di montagna.

Dopo questa breve premessa andiamo al sodo e vediamo quale è il valore aggiunto in un viaggio con la guida. Una guida ci aiuta a conoscere gli aspetti più affascinati di un territorio, ci accompagna passo passo a scoprire luoghi reconditi, ci parla della storia e delle tradizioni di un territorio.
Pensa a quanti particolari potresti perderti, la guida risponde a tutte le tue curiosità!!

Pensiamo ad una visita in una città, la guida turistica ci racconta come vivono gli abitanti, quale è l’attività primaria, su cosa regge l’economia del posto, ci porta a scoprire le strade e i vicoli, ci fa assaggiare le prelibatezze del luogo, ci fa incontrare gli artigiani e i produttori locali, dove di solito ci perdiamo in acquisti in questo caso responsabili.
Perchè responsabili? perchè acquistando presso i piccoli artigiani o produttori locali aiutiamo l’economia del posto.
E brava la nostra guida che ci aiuta a scegliere prodotti di qualità!

Poi c’è la guida ambientale escursionistica, sarà lei ad accompagnarci a scoprire il territorio dal punto di vista naturalistico, ma anche storico e delle tradizioni locali. La guida ambientale ci racconta come si forma un territorio, si ferma ad osservare un fiore o un albero e ci costringe ad appassionarci di flora. Cominceremo a tempestarlo di domande per sapere il nome di questa e quella pianta, le sue proprietà e l’utilizzo in cucina, perchè la guida ambientale sa darti queste informazioni.

Quando cammineremo con lei su sentieri a noi sconosciuti, ci informerà su eventuali passaggi difficili, ci aiuterà a superare ostacoli naturali facendoci sentire al sicuro e in buone mani, sapremo di non poterci perdere.
Camminiamo e improvvisamente ci ritroviamo tutti con il naso all’insù a osservare il volo di un rapace o a nasconderci dietro un cespuglio per osservare un capriolo intento a brucare.
Improvvisamente ci fermiamo in silenzio ad ascoltare i canti degli uccelli che lui saprà indicarci e a cui darà un nome.

Ma c’è anche l’aspetto logistico che la guida risolve in vece nostra, non dobbiamo preoccuparci se arriviamo in ritardo al nostro B&B sarà la nostra guida che lo avvisa in tempo, oppure se dobbiamo prendere un mezzo pubblico o trovare un ristorante tipico a buon prezzo, ci pensa sempre lei!

E poi si sa, in un gruppo possono nascere piccoli attriti, a volte dovuti alla stanchezza, ebbene la guida è brava a gestire anche le problematiche di gruppo e così tutto rientra nella normalità e si ristabiliscono gli equilibri, e ritorna l’armonia !

 

Potrebbero interessarti

IMG_7226

Patagonia 2017

Come ricorderai, sono partito col mito del Cerro Torres; sono rientrato con il ricordo di un grande Paese : mi sono portato a casa una sensazione che rinnovo ogni qualvolta rivedo le foto con amici : la pace, la tranquillità, il sentirsi bene nel nulla, negli spazi sconfinati che...

bty

I consigli di Ilaria per andare in Montagna in sicurezza

Lo sapete che nel 2020 c’è stato un grosso incremento degli incidenti in montagna? Naturalmente non mi riferisco ai grandi alpinisti ma a quei piccoli incidenti che hanno dovuto coinvolgere il soccorso alpino. E’ la conseguenza di un escursionismo senza esperienza e senza la dovuta attrezzatura. E allora ecco...

2B5A1155

Mongolia agosto 2019

  Finalmente sono riuscita a vedere dal vivo questi splendidi paesaggi sconfinati, praterie a perdita d’occhio e vista a 360° che lascia senza fiato, osservati precedentemente nei documentari. La vita dei nomadi, seppure con qualche comodità (pannelli solari, moto e furgoni per il trasporto del bestiame, mi è sembrata...