Búðir

La chiesa nera di Budir

Sulla costa meridionale della penisola islandese di Snæfellsnes, c’è un villaggio con solo un hotel e una minuscola chiesa nera chiamata Búðakirkja.
È una chiesa parrocchiale locale fondata per la prima volta nel 1703, ma la chiesa attuale è stata ricostruita nel 1848. Viene utilizzata ancora oggi, sia per gli eventi tradizionali della parrocchia, sia per altri eventi come matrimoni, eventi musicali e narrazioni, per citarne alcuni.


La chiesa è dotata di un cimitero storico e di reliquie come una campana e un calice risalenti all’epoca in cui fu eretta. Tuttavia, la sua verniciatura nera e la posizione isolata a pochi metri dal mare, sono la vera attrazione del sito, molto ricercato degli amanti della fotografia.

Potrebbero interessarti

reynis

Reynisfjara

Reynisfjara – Una spiaggia nera di basalto Lo scenario è davvero mozzafiato, e il tutto è reso ancora più straordinario dalla presenza di una scogliera di pilastri basaltici a base esagonale che si erge poco distante dalla riva, come fossero canne di un gigantesco organo. Non da meno sono...

dyrholaey

Dyrholaey

Il promontorio di Dyrhólaey, il punto meridionale d’Islanda, si trova non lontano da Vík í Mýrdal. Le sue scogliere sono ripide e, nella zona occidentale, arrivano ad un’altezza massima di 115 m. Dyrhólaey è una penisola di origine vulcanica, originariamente un’isola, come indicato dallo stesso nome, (“hóla” significa collina, mentre...

geysir

Geysir

Geysir, che in Islanda significa ” eruzione intermittente “, è forse la più famosa sorgente calda zampillante del mondo e la sua reputazione è tale che in molte lingue questo tipo di sorgente è conosciuta come geyser. Geysir è posto tra altre sorgenti calde in un campo di depositi...