Latrabjarg

Látrabjarg è l’estremità più occidentale dell’Islanda ed è anche il punto più occidentale dell’Europa. Sul lato sud è formata da una scogliera che passa dai 60 m s.l.m. a ovest fino a 441 m s.l.m. circa 5 km più a est.
La scogliera è nota per le colonie di uccelli marini che vi covano in estate: pulcinella di mare, fulmari, urie e gazze marine. Si possono osservare pure la volpe polare e foche. I pascoli sono frequentati in estate da pecore con i loro agnelli.


Le pulcinella di mare sono molto frequenti nei pressi del faro, mentre nelle parti alti della scogliera più alta (441 m) si osservano prevalentemente fulmari.

 

Potrebbero interessarti

castelluccio la fioritura

Dai Monti Sibillini: Sergio ci racconta le sue emozioni

Esperienza incredibile, un’immersione completa nella natura che ha stimolato di continuo i 5 sensi: la vista con panorami dai colori intensi, l’olfatto stimolato dal profumo dei fiori selvatici trovati lungo i sentieri ed i prati, l’udito dai canti degli uccelli e dal silenzio dei boschi, il gusto dei della...

libro

Libri per partire: “Gente indipendente” di H. Laxness

Gli islandesi sono un popolo di scrittori, oltre che di lettori. Si dice infatti che per ogni islandese che legge, ce ne sia uno che scrive! non sappiamo quanto sia vera questa affermazione, ma sicuramente il numero di scrittori islandesi che hanno raggiunto fama internazionale negli ultimi anni è...

eldgja 2

Eldgjá

Eldgjá (gola di fuoco) è una fessura vulcanica attiva, facente parte del sistema vulcanico del Katla, sviluppatosi in forma di canyon. La vallata è lunga 30 km, larga fino a 600 m e profonda fino a 150 m. Le sue dimensioni lo rendono il più grande canyon vulcanico del...