Reynisfjara

Reynisfjara – Una spiaggia nera di basalto
Lo scenario è davvero mozzafiato, e il tutto è reso ancora più straordinario dalla presenza di una scogliera di pilastri basaltici a base esagonale che si erge poco distante dalla riva, come fossero canne di un gigantesco organo. Non da meno sono i due maestosi faraglioni che emergono sinuosi dal mare.
Un’accortezza: leggete con attenzione il cartello informativo prima di entrare nella spiaggia ed attenetevi a quanto scritto. Questo lido non ha un carattere docile, ed è necessario non solo rispettare l’ambiente, ma anche stare lontani dall’acqua per evitare le onde anomale che spesso si creano senza dare preavvisi.

Le leggende dei faraglioni
Il loro vero nome è Reynisdrangar, e sono un insieme di faraglioni in basalto situati sotto il monte Reynisfjall.
Sono due le leggende principali che ne “spiegano” la formazione e che rendono questo luogo ancor più stregato. La prima narra che qui fu rapita una donna che venne poi assassinata da due troll. Una volta che il marito della fanciulla scoprì l’accaduto, cominciò a inseguire queste bizzarre creature fino a bloccarle a ridosso di questa particolare spiaggia. Fu così che con il potere del suo amore verso la moglie riuscì, per vendetta, a pietrificarli.
Una seconda leggenda racconta invece che un gruppo di troll che viveva nelle grotte che si affacciavano sulla spiaggia nera di Reynisfjara era solito attaccare le navi che passavano in zona. Due di loro, tuttavia, fecero un grande sbaglio: durante un attacco a un’imbarcazione persero la cognizione del tempo, così tanto da venire sorpresi dal sorgere del sole mentre erano ancora in mare. Per questo motivo si trasformarono in pietra.

 

Potrebbero interessarti

IMG_7226

Patagonia 2017

Come ricorderai, sono partito col mito del Cerro Torres; sono rientrato con il ricordo di un grande Paese : mi sono portato a casa una sensazione che rinnovo ogni qualvolta rivedo le foto con amici : la pace, la tranquillità, il sentirsi bene nel nulla, negli spazi sconfinati che...

hljodaklettar

Hljóðaklettar

Hljodaklettar Situate lungo il percorso del colossale canyon Jökulsárgljúfur, Hljóðaklettar, le “rocce dell’eco”, sono impressionanti rocce basaltiche dalle forme più svariate che risultano diverse a seconda di come le interpreta l’occhio dell’osservatore. Le scogliere furono originate dalla lava prodotta dai crateri di Rauðhólar. Originariamente crateri facenti parte di un...

P1110251

Islanda Agosto 2017

Era il 14 luglio e faceva molto caldo. Trovai su internet qualche proposta di viaggio in Islanda. Quella di Natura da Vivere mi suonava più confacente di altre, telefonai e c’era ancora qualche posto. Un tour con un piccolo gruppo, pernottamenti in guesthouse, accompagnatori speciali, un viaggio avvincente. Non...