Skogafoss

Skógafoss è situata nel sud dell’isola presso la località Skógar, ed è originata dal fiume Skógaá, proveniente dal ghiacciaio Eyjafjallajökull su un salto che in altri tempi era una scogliera.
Contende a Gullfoss (la cascata d’oro) il titolo di cascata più fotogenica d’Islanda anche per la facilità impressionante con cui il sole, colpendo le gocce d’acqua sollevate dalla caduta, dà origine a splendidi arcobaleni. È larga 25 metri e cade per 60 metri. A destra del salto si inerpica una scalinata di circa 700 gradini che porta al culmine della cascata e a pochi passi dall’inizio del salto.


Secondo una leggenda, il primo vichingo ad essersi stabilito nella zona, Þrasi Þórólfsson, nascose un tesoro, un forziere ricolmo di monete d’oro, nella caverna dietro la cascata. Quando il sole colpisce coi suoi raggi l’acqua, c’è chi dice abbia visto il riflesso dorato delle monete. In molti hanno cercato il tesoro, un ragazzo ebbe successo, trovò il forziere e, attaccando una corda ad uno degli anelli laterali, iniziò a tirare, ma l’anello si ruppe e il forziere affondò. L’anello d’argento con incisioni runiche fu in seguito usato come maniglia del portale della chiesa di Skógar e può essere oggi ammirato al museo. Alla grandiosa Skógafoss, depositaria del segreto di Þrasi, è attribuito anche un potere magico: si dice che chiunque si bagni nelle sue acque possa ritrovare un oggetto perduto e a lungo cercato.
A est della cascata parte il noto Laugavegur, fino al passo Fimmverðuháls e poi oltre Þórsmörk fino a Landmannalaugar.

Potrebbero interessarti

IMG_7226

Patagonia 2017

Come ricorderai, sono partito col mito del Cerro Torres; sono rientrato con il ricordo di un grande Paese : mi sono portato a casa una sensazione che rinnovo ogni qualvolta rivedo le foto con amici : la pace, la tranquillità, il sentirsi bene nel nulla, negli spazi sconfinati che...

2B5A1155

Mongolia agosto 2019

  Finalmente sono riuscita a vedere dal vivo questi splendidi paesaggi sconfinati, praterie a perdita d’occhio e vista a 360° che lascia senza fiato, osservati precedentemente nei documentari. La vita dei nomadi, seppure con qualche comodità (pannelli solari, moto e furgoni per il trasporto del bestiame, mi è sembrata...

ferrovia nel bosco autunnale

Viaggiare in treno

Domattina parto con un gruppo, farò la guida: destinazione il nord della Francia. Dovrò prendere un aereo per raggiungere Nantes, con scalo intermedio a Parigi. Dovrò arrivare in aeroporto con buon anticipo per sottopormi a tutta la trafila di controlli e ricontrolli. Dovrò sottostare a qualsivoglia pretesa, giustificata o...