Francia – Ponte Immacolata in Camargue

trekking ornitologico

  • Min: 4 - Max: 6 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Inverno

Le Oasi e il Parco ornitologico: un soggiorno nel cuore del delta del Rodano, nella più grande zona umida europea tra fenicotteri rosa, simbolo della Camargue, e mandrie di cavalli e torelli camarguesi.

Come ci spostiamo: partenza con minivan in piccolissimo gruppo da Livorno e poi a piedi con la Guida ornitologica, Roberto, che ci porterà a visitare le spiagge, gli stagni, le paludi e le saline che ospitano una moltitudine di uccelli svernanti.

Cosa occorre: partiamo muniti di binocolo e macchina fotografica, non mancheranno occasioni per immortalare animali splendidi e paesaggi unici.

Durata: 4 giorni / 3 notti
Partenza: 5 Dicembre 2021
Sistemazione: Hotel** a S.tes Maries de la Mer
Quota individuale di partecipazione: minimo 4 pax Euro 600,00
                                                               minimo 6 pax Euro 530,00
Supplemento camera singola: Euro 100,00
Partecipanti: massimo 6

La quota comprende:
3 notti trattamento di B&B;
Guida Ambientale abilitata per l’intero programma;
ingresso Oasi “le Capeliere” e “la Palissade”;
minivan 9 posti a disposizione per l’intero soggiorno (con partenza da Livorno);
assicurazione medico – bagaglio EuropAssistance

La quota non comprende:
tutti i pranzi e le cene;
ingressi parchi e monumenti non indicati nel programma;
le mance e gli extra in genere;
quanto non incluso alla voce “la quota comprende”

camargue

Programma 4 giorni / 3 notti
1° giorno: La Camargue
2° giorno: la “Digue à la mer”
3° giorno: Salin de Giraud e lo Stagno di Fangassier
4° giorno: La Capelière – partenza

1° giorno: La Camargue
partenza da Livorno nel primo mattino, con sosta per carico partecipanti a Genova. Soste lungo il tragitto ed arrivo a S.tes Maries de la Mer, “capitale” della Camargue nel pomeriggio. Sistemazione nelle camere e visita della piccola cittadina, con la sua chiesa fortezza risalente al XI° secolo. Cena libera e pernottamento a S.tes Marie.

2° giorno: la “Digue à la mer”
Colazione in hotel e preparazione dello zaino con tutto il necessario per l’escursione giornaliera. Una bella camminata lungo la “digue à la mer”, che divide gli stagni retrodunali dal mare, sino ad arrivare al faro de “la Gacholle”. Sarà possibile osservare numerosissimi uccelli sia di mare che di palude lungo tutto il cammino. Rientro lungo lo stesso percorso nel pomeriggio. Cena libera e pernottamento
Distanza (andata e ritorno) 20 km – Durata 4/5 ore – Dislivello 0

3° giorno: Salin de Giraud e lo Stagno di Fangassier
Colazione in hotel e preparazione dello zaino per la giornata. Trasferimento verso la zona della foce del Grande Rodano, dove si trova Salin de Giraud: creata alla fine del 1800 per ospitare i dipendenti delle fabbriche Péchiney e Solvay, ha quindi un’architettura caratteristica delle città della classe operaia. Ognuna delle due società ha costruito la sua città, la sua infrastruttura, utilizzando una grande forza lavoro straniera, italiana, armena o greca.
Da qui iniziamo il nostro percorso a piedi che ci porterà a contatto con ambienti naturali particolarmente suggestivi ed ancora integri in questa distesa di saline, sansouires (salicornieto) e stagni, dove il fenicottero, emblema stesso della Camargue, regna incontrastato. Rientro in serata a S.tes Maries, cena libera e pernottamento.
Distanza (andata e ritorno) 24 km – Durata 5/6 ore – Dislivello 0

4° giorno: La Capelière – partenza
Colazione, preparazione dei bagagli e partenza per la visita all’oasi di La Capelière dove un breve percorso a piedi (1,5 km) e diversi capanni di osservazione permettono di fare birdwatching potendo osservare moltitudini di uccelli di varie specie in tutta comodità. Al termine, riprendiamo la strada del rientro, previsto in serata.

Il programma potrà subire variazioni a seconda delle condizioni meteo

Scarica la scheda completa del viaggio in formato PDF

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora