Isola d’Ischia

Alla scoperta dell'isola con il geologo

  • Min: 8 - Max: 12 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno

7 giorni ad Ischia
Non vogliamo proporre un semplice soggiorno relax sull’isola, solo mare e sole!
Ischia, come tante altre isole del Mediterraneo, è anche un ottima palestra escursionistica e spunto di conoscenze naturalistiche e, sopratutto, considerata la sua origine, geologiche.
Le escursioni giornaliere, abbinate agli aspetti enogastronomici, saranno il riempitivo di questo soggiorno tardo estivo.

Guida si, Guida no
La differenza tra un’escursione in autonomia ed un’altra con una Guida professionale dovrebbe essere chiara ai più, se non a tutti.
Sopratutto se l’itinerario ha una forte valenza di tipo geologico e la vostra conoscenza del settore è, diciamo, marginale.
Le rocce, possono aprirci un mondo nuovo, meraviglioso, inaspettato, se qualcuno in grado di farlo ce le illustra!

Chi è la nostra Guida
Salve, mi chiamo Aniello Di Iorio ed ho studiato in Germania geologia, ove ho vissuto per circa 24 anni! Da più di 20 anni sono ritornato sulla mia amata Isola d’Ischia e sono esperto conoscitore del territorio ischitano.
Lungo i percorsi spiego, in modo semplice ed accessibile a tutti, i fenomeni vulcanici e le particolarità dei luoghi visitati.
Si va per magnifici sentieri a scoprire sorgenti termali, fumarole, crateri vulcanici, zone rurali, vigneti, pinete, lecceti, macchia mediterranea…

 

Partenza 2021: 25 Settembre
Durata: 7 giorni / 6 notti
Partecipanti: minimo 8 / massimo 12
Sistemazione: in Hotel
Quota individuale: Euro 880,00
Supplemento singola: Euro 120,00

La quota comprende:
6 pernottamenti in Hotel, in camera doppia con prima colazione;
6 cene in hotel;
5 escursioni guidate con geologo (dal giorno 2 al giorno 6);
transfer da Napoli (aeroporto/stazione) per Ischia e viceversa, comprendente trf Napoli – porto AR / traghetto per Ischia AR / trf porto Ischia – hotel AR;
tutti i transfer hotel – inizio percorso AR;
accompagnatore NdV per tutto il soggiorno;
degustazione vini accoppiati a pietanze adatte al 4° giorno presso l’Antica Fattoria Greca; assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:
i pranzi;
il trasporto per raggiungere Napoli;
le mance, gli extra e tutto quanto non incluso nella voce “la quota comprende”

 

Programma 7 giorni / 6 notti
1° giorno: Arrivo sull’isola
2° giorno: Trekking per i vulcani
3° giorno: Trekking in alta montagna
4° giorno: Trekking per i vigneti
5° giorno: Trekking lato est
6° giorno: Trekking in montagna, Geo-trekking
7° giorno: Partenza

1° giorno: Arrivo sull’isola
Transfer dall’aeroporto o dalla stazione FS di Napoli per il porto ed imbarco per Ischia. All’arrivo al porto di Ischia, transfer all’albergo. Sistemazione nelle camere. Cena in hotel.

2° giorno: Trekking per i vulcani
Attraverso boschi lussureggianti alla scoperta dei vulcani più giovani dell’Isola d’Ischia

Questa piacevole escursione ci porterà attraverso una pineta ed un lecceto alla scoperta del vulcano del Rotaro e dei suoi compagni nei dintorni. Meta della escursione sarà raggiungere il cratere passeggiando lungo bellissimi e comodi sentieri. Lungo i sentieri avremo modo di ammirare stupendi panorami sia sul Porto d’Ischia, che su Casamicciola e Lacco Ameno. Inoltre si avrà modo di percepire con le mani i fumi di gas caldi che fuoriescono dalle viscere della terra “le fumarole”! Si vedranno: duomi vulcanici, eruzioni su faglie, crateri parassitari, ossidiana, ecc. Si passeggerà sull’orlo del cratere del vulcano Rotaro, un Vesuvio in miniatura! Lasciando il vulcano del Rotaro, siamo subito sul fianco di un atro vulcano il “Montagnone-Maschiata” esso si è formato nella bocca di un alto vulcano, il “Fondo Ferraro”. L’escursione termina presso il paesino di Fiaiano, che è stato costruito tutto intorno e nel cratere del vulcano Arso, da qui, nel 1301, fuoriuscì l’ultima colata lavica sull’Isola d’Ischia che arrivò fino a mare.
È prevista una pausa pranzo presso una locanda immersa tra i vigneti (non compreso nella quota).
Cena in hotel.
I punti di attrazione durante l’escursione: panorama, pineta, lecceto, crateri vulcanici, duomi vulcanici, eruzioni su faglie (dicco), cratere parassitario, fumarole, rocce suonante (phonolith), centro del cratere vulcanico, discesa nel cratere, orlo del cratere, colata lavica, ossidiana.
Dati tecnici: dislivello: salita 250 m | discesa 100 m | distanza: 5 Km | durata incl. pause: 4,5 ore


3° giorno: Trekking in alta montagna
Trans-Epomeo Attraversata dell’Isola d’Ischia da ovest ad est passando per la cima dell’Epomeo.

La meta oltre alla cima sono i magnifici sentieri panoramici, le rocce e la flora. Si inizia a Serrara e da qui si va a Pietra dell’Acqua, una cisterna medioevale utilizzata ancora oggi per l’irrigazione dei campi. Lungo il percorso si ammira la flora mediterranea e panorami mozzafiato su Forio e la parte ovest dell’Isola d’Ischia. Inoltre si scorgono le Isole Pontine e Capri. Si cammina tra mari di blocchi e forme bizzarre di erosione.
Sulla cima si fa sosta presso il ristorante con panorama mozzafiato su tutta l’Isola d’Ischia e le regioni circostanti (non compreso nella quota).
Dopo la pausa “obbligatoria” presso il ristorante appollaiato sulla cima si scende dalla parte est dell’Isola e si arriva alla sorgente di Buceto a circa 400m s.l.m.m. Lungo il percorso troviamo vigneti, erica, frutteti, felci, ginestre fiorite, ecc. Durante il tragitto si rivive la storia della formazione dell’Isola d’Ischia, dei vulcani e dell’acqua termale. Insomma si farà un viaggio nella storia geologica dell’Isola d’Ischia. Il trekking finisce ad est dell’Isola d’Ischia con vista sul Golfo di Napoli con Procida, i Campi Flegrei, Vesuvio la Costa Sorrentina e Capri.
Cena in hotel.
I punti di attrazione durante l’escursione: la vetta, i boschi, pietra dell’acqua, piano St’Paolo, vigneti, panorami.
Dati tecnici: dislivello: salita 250 m | discesa 100 m | distanza: 5 Km | durata incl. pause: 4,5 ore

4° giorno: Trekking per i vigneti
Penisole, promontori, baie romantiche e vigneti

Si inizia l’escursione presso Panza, una frazione del Comune di Forio. Raggiungiamo il cratere più grande della parte ovest dell’Isola d’Ischia attraversando stupendi vigneti. Si arriva poi nella pittoresca cittadina di Panza, costruita tutta attorno ad un mini cratere vulcanico. Andando verso il mare si raggiunge un imponente vallone lussureggiante che si apre improvvisamente davanti a noi con la sua bellezza romantica/selvaggia. Qui si vedono i vecchi terrazzamenti che una volta erano utilizzati per la coltivazione della vite. Con un po’ di fortuna raccoglieremo l’ossidiana e delle pomici leggere come piume. Attraversando la macchia mediterranea raggiungiamo il Monte di Panza. Da qui si vi è un panorama mozzafiato sulle diverse baie dei dintorni: Pelara, Sorgeto, Cavagrado e Maronti. Proprio sotto di noi si apre la Baia di Sorgeto con le sue sorgenti termali che arrivano fino a 95°C. Qui si può fare il bagno a mare tutto l’anno, in quando l’acqua di mare è riscaldata dalla sorgente termale.
Cena in hotel.
I punti di attrazione durante l’escursione: vigneti, cratere vulcanico, valloni lussureggianti, pomice, Baia di Pelara, Baia di Sorgeto, Baia di Cava Grado, Baia dei Maronti, Monte di Panza, Chiesa di San Leonardo, Antica Fattoria Greca.
Dati tecnici: dislivello: salta 250 m | discesa 550 m | distanza: 8 Km | durata incl. pause: 8 ore


5° giorno: Trekking lato est
Per gli amanti della natura e della vegetazione “esotica mediterranea”

Un trekking per la parte più antica dell’Isola d’Ischia attraverso vigneti, frutteti e lungo coste scoscese, con panorami mozzafiato sul Vesuvio, sulla Costiera Sorrentina e Capri. Raggiungeremo il massiccio di Campagnano sorto dai profondi fondali del Golfo di Napoli. Attraverseremo orli di vulcani e faglie, vedremo vulcani sommersi e vulcani allineati come una catena di perle. Cammineremo addirittura sull’orlo del cratere di un vulcano formatosi appena nell’anno Zero. Passando accanto alla chiesa di Santa Maria di Montevergine raggiungeremo alla Scarrupata di Barano uno dei luoghi più affascinati e suggestivi dell‘Isola d‘Ischia. Camminando lungo comodi sentieri, tra vigneti ben curati, arriviamo su uno dei punti rurali più incantevoli dell’Isola d’Ischia: Piano Liguori, un paesino stupendo raggiungibile solo a piedi. Qui il tempo si è fermato! Con una incantevole vista su tutto il Golfo di Napoli facciamo una pausa a Torre di Mezzo. Dopo la pausa si raggiunge Campagnano ove si viene prelevati per tornare in albergo.
Pranzo non compreso. Cena in hotel.
I punti di attrazione durante l’escursione: panorama, flora mediterranea, vulcani, chiesa di Santa Maria di Montevergine, Piano Liguori, vista sul Golfo di Napoli
Dati tecnici: dislivello: salita 240 m | dicesa 230 m | distanza: 4,5 Km | durata incl. pause: 4,5 ore

6° giorno: Trekking in montagna, Geo-trekking
Zone rurali dell’Isola d’Ischia, case nella roccia, fosse della neve, bosco incantato

Una facile escursione in uno dei luoghi più affascinanti dell’Isola d’Ischia. Si va attraverso sentieri ombrosi tra boschi d’acacia e castagneti alla scoperta di un villaggio medioevale in montagna, costruito per proteggersi dalle invasioni dei pirati che invadevano l’Isola d’Ischia. Si vedranno case caratteristiche scavate nel tufo verde dell’Epomeo (dette cellai) e le fosse della neve. Non tralasciando i metodi efficacissimi per la raccolta delle acque piovane e l’immagazzinamento di esse in cisterne ricavate nella roccia. Si ammireranno poi, oltre ai panorami mozzafiato, anche una particolare forma di erosione (detta a tafoni o nido d’api), e blocchi di rocce in bilico perenne.
È prevista una pausa per un caffè o dolce presso una locanda con vista panoramica su tutto Forio e la costa occidentale dell’Isola d’Ischia.
Pranzo non compreso. Cena in hotel.
I punti di attrazione durante l’escursione: locanda scavata nel tufo verde, panorama, cellai, fosse della neve, bosco di acacie e castagneto, bosco incantato, roccia di Obelix, cisterne medioevali, Chiesa di Santa Maria al Monte
Dati tecnici: dislivello: salita 180 m | discesa 470 m | distanza: 6 Km | durata incl. pause: 4,5 ore


7° giorno: Partenza
Sistemazione dei bagagli e tempo libero sino all’orario del traghetto per Napoli. Dal porto di Napoli, transfer per aeroporto/stazione FS.

 

Scarica la scheda completa del viaggio in formato 

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora