Lombardia – Trekking dal lago di Lecco alla Val Codera

Il sentiero del Viandante

  • Min: 5 - Max: 12
  • Periodo: Autunno

Quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno… a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera dall’altra parte…….;
Così il Manzoni descriveva il paesaggio oggetto del nostro trekking sulle rive del Lago Lario partendo dal caratteristico Borgo di Lierna fino ad arrivare a Colico, borgo lacustre sovrastato dalle imponenti cime delle Alpi Retiche e del Monte Legnone dove inizia la Val Chiavenna. Il percorso è tutto un susseguirsi di terrazzamenti, minuscoli borghi, chiese, panorami e romantici paesaggi che rendono il sentiero del Viandante una cartolina…in cammino.

Partenze 2021: 30 ottobre. Altre date su richiesta
Partenze 2022: date di primavera/estate da definire
Durata: 4 giorni/3 notti
Partecipanti: minimo 5 massimo 12
Sistemazione: B&B con camere private e bagni/spazi comuni in condivisione, a Codera sistemazione tipo rifugio con camerata e letti a castello.
Trasporto: arrivo a Lecco con treno o mezzi privati. Termine a Como. Gli spostamenti saranno in treno e aliscafo.

Quota individuale: Euro 410.00 (calcolata su minimo 5 partecipanti)
Supplementi e riduzioni:
Gruppo numeroso: sconto di € 70.00 a persona al raggiungimento di 10 partecipanti
Camera singola: Supplemento di € 50 salvo disponibilità (non è prevista a Codera)

La quota comprende:
3 pernottamenti con prima colazione,
biglietti per spostamenti in treno e aliscafo,
visita guidata di Lecco (itinerari manzoniani),
1 cena a Codera,
guida (Accompagnatore di Media Montagna Collegio Guide Alpine),
assicurazione medica, IVA.

La quota non comprende:
pranzi e cene (tranne l’ultima sera),
gli extra, e quanto non riportato alla voce “la quota comprende”

Spese in loco:
ingresso Castello di Vezio € 5
pranzi al sacco, cene in ristorante

Sentiero del Viandante

Programma di viaggio 4 giorni / 3 notti
1° giorno, 30 ottobre: Lecco, gli itinerari Manzoniani
2° giorno, 31 Ottobre: Il sentiero del Viandante
3° giorno, 1 Novembre: la Val Codera
4° giorno, 2 novembre: navigazione lago di Como

1° giorno, 30 ottobre: Lecco, gli itinerari Manzoniani
Ritrovo a Lecco entro le ore 12.00. Incontro con la guida e passeggiata nel centro storico alla ricerca dei luoghi “manzoniani” sulle tracce di Renzo e Lucia. Nel tardo pomeriggio trasferimento in treno a Lierna.
Cena libera e pernottamento

Castillo de Vezio – Varenna

2° giorno, 31 Ottobre: Il sentiero del Viandante
Prima colazione. La tappa ha inizio a Lierna caratteristico borgo lacustre. Si segue il tracciato del sentiero del Viandante su vecchi sentieri a gradini, espressamente costruiti per facilitare il trasporto del legname con le slitte. Il percorso si snoda in un susseguirsi di piccoli terrazzamenti, chiesuoli, borghi e scorci panoramici fino al panoramico Castello di Vezio, (ingresso da pagare in loco) che domina sulla Punta di Bellagio, divisorio naturale dei due rami del lago. In seguito discesa a Varenna e visita del centro storico.
Cena libera e pernottamento
Dati tecnici: distanza 9km, sentiero facile con leggeri su e giù per un totale di dislivello +560

Val Codera

3° giorno, 1 Novembre: la Val Codera
Prima colazione. Da Varenna prendiamo il treno in direzione Colico e poi fino a Novate Mezzola.
Il percorso a piedi ha inizio da qui in direzione Val Codera, un luogo magico che si è preservato intatto grazie alla totale assenza di strade e di conseguenza di auto. Si sale lungo un sentiero che nel primo tratto è abbastanza ripido a gradoni ed offre alcuni magnifici scorci panoramici sul Lago di Mezzola e sul Lario. La stagione ci allieta con i meravigliosi colori dell’autunno e numerosi castagni che in questo periodo invitano alla raccolta. In seguito il sentiero si fa meno ripido e una comoda mulattiera ci condurrà in vista del borgo abitato di Codera.
Codera è un riuscitissimo esempio di Albergo Diffuso abitato tutto l’anno da pochissime persone ma tenuto vivo da proprietari che lo ripopolano durante l’estate e i weekend. Offre inoltre 2 piccoli ed interessanti musei etnografici.
Sistemazione in camerata (è necessario il sacco lenzuola e 1 asciugamano, possibilità di noleggiarlo in loco).
Cena inclusa presso la struttura e pernottamento.
Dati tecnici: distanza 5km, sentiero a gradoni e mulattiera con una prima parte piuttosto ripida. Dislivello +640.

Val Codera

4° giorno, 2 novembre: navigazione lago di Como
Prima colazione partenza. Si scende a valle chiudendo ad anello attraverso una vecchia mulattiera che attraversa un bellissimo bosco misto di faggio e castagno che ci porta fino all’imbocco del “tracciolino“, il  panoramico tracciato  di una ferrovia scartamento  ridotto usato in passato  per mettere in comunicazione la Val Codera con la Val dei Ratti . Arrivati a metà percorso si scende attraverso il ripido ma panoramico sentiero che passa dal borgo di S. Giorgio. Ritorno a Colico con il treno e da lì con l’aliscafo per Como attraversando tutto il lago da nord a sud. Se ci sarà tempo si conclude con una visita al bellissimo centro storico di Como.
Dati tecnici: distanza 9km, dislivello +230, -800

Maltempo. In caso di condizioni meteo sfavorevoli la guida valuterà eventuali variazioni al programma. Nel caso in cui sia necessario l’annullamento causa maltempo verrà programmata una data alternativa oppure rimborsato l’intero importo.

Caratteristiche del viaggio
Due parole sulla logistica: questo viaggio si svolge interamente a piedi e con mezzi pubblici. Il punto di partenza (Lecco) e quello di arrivo (Como) possono essere raggiunti in treno. Chi arriva in auto dovrà farsi carico di tornare a Lecco con mezzi pubblici (bus).
La Guida ambientale escursionistica, Domenico: la nostra guida è esperta del territorio e dell’ambiente. Racconterà e farà notare peculiari aspetti geologici, paesaggistici e botanici del luogo. La guida starà con il gruppo per tutto il tour e fungerà anche da coordinatore.
Il trekking: non presenta difficoltà di tipo alpinistico. Tuttavia alcuni tratti sono ripidi e si consiglia l’uso dei bastoncini da trekking soprattutto per la discesa. Il percorso è indicato per chi ama camminare in montagna e ha un allenanento medio. Il programma è molto indicato anche per le famiglie con bambini dai 10 anni in su.
Bagaglio: trattasi di trekking con zaino in spalla, si consiglia pertanto di ridurre il bagaglio e lasciare a casa il superfluo. Le camminate sono di circa 5h al giorno. Per il pernottamento a Codera è necessario il sacco a pelo o sacco lenzuolo, inoltre un asciugamano. (le coperte si possono prendere in rifugio). Il rifugio fornisce sacchi lenzuola al costo di € 5
Abbigliamento e attrezzatura: sono necessari zaino, scarponcini da trekking, borraccia. Abbigliamento da montagna con peso adeguato alla stagione (considerate che sul lago sono solo 200m slm ma a Codera sono 850). E’ sempre consigliata una mantella e giacca antivento anche quando le previsioni sono buone. I bastoncini da trekking sono molto consigliati per le discese perché sgravano ginocchia e schiena.

Scarica la scheda completa del viaggio in formato PDF

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora