Sardegna – 8 giorni trekking e gourmet nel Sinis

turismo attivo ed esperienziale a contatto con la natura

  • Min: 6 - Max: 15 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Primavera

Primavera nella mezzaluna della civiltà sarda
Cinque giorni di camminate, cultura, botanica, archeologia, cucina, legati dal filo conduttore dei fiori che in primavera riempiono la Sardegna. Fiori nei  campi, sui sentieri e sino al mare, sulle rocce, gli acquitrini e in ogni dove. Una festa di colori sgargianti e profumi intensi. Una parte dell’isola inesplorata e fuori dai soliti itinerari.

Una vacanza intelligente ed autentica
Vivere almeno per un po’ in un villaggio di pescatori, dove vi aspettano nuovi orizzonti, amici, sapori ed esperienze ti aspettano. Scoprire itinerari insoliti con una guida locale esperta. Cucinare insieme ricette tipiche sotto la guida di Daniela per una cena a base di prodotti locali.

In antica casa locale ecosostenibile
Restaurato con tecniche di bioedilizia: mattoni di terra cruda, tetti in canne e intonaci di calce, tinte con ossidi naturali. La semplicità abbinata alla cura dei particolari, al riciclo di oggetti, materiali e legni portati dal mare. Tutto qui ha una storia che diventa quella del soggiorno ecostenibile, il vostro.

Aspetto solidale del viaggio
Parte dell’introito sarà devoluto al progetto Sail 4 Parkinson https://www.sinistable.com/it/sail4parkinson-parkinson-terapia-limolo/ realizzato dall’associazione Limolo Activites Associazione Sportiva Dilettantistica di Cabras, per i programmi di turismo attivo e disabilità.

Chi ti accoglierà sull’isola
Daniela, la proprietaria, ti ospiterà nel suo Limolo B&B e ti farà sentire a casa tua. Sarà lei a coinvolgerti in divertenti lezioni di cucina , cene a base di pesce e piatti tipici. Conoscerai anche Gianfranco, la guida ambientale escursionistica, esperto dei luoghi più nascosti e meno battuti dal turismo che ti condurrà a scoprire le magie di questo territorio.

Durata: 8 giorni / 7 notti
Partenze 2021: 14 giugno 2021
Sistemazione: in B&B in antica casa locale ecosostenibile, in camera doppia
La struttura è improntata all’ecosostenibilità e bioedilizia.
SICUREZZA COVID. La struttura è dotata di ampi spazi e comuni sia interni che all’aperto per cene, colazioni e quant’altro che assicurano senza sforzo il distanziamento e la riservatezza rispetto a contatti esterni. 

Partecipanti: minimo 6 massimo 15
Quota individuale:   
Minimo 6 partecipanti  Euro 1270,00
Da 6 a 8 partecipanti   Euro 1180,00
Da 9 a 14 partecipanti Euro 1160,00
Supplemento camera singola: Euro 175,00

La quota comprende: Guida Ambientale escursionistica, n. 7 pernottamenti con prima colazione, contributo associazione Limolo Activities, 4 aperitivi e 7 cene – 1 cooking lesson, 4 light lunch, Assicurazione medico bagaglio EuropAssistance. Trasporto con Minivan nelle giornate di escursione.

La quota non comprende: Il viaggio per raggiungere l’isola; il transfer da Porto o Aeroporto al B&B a Cabras (E’ possibile effettuare in treno la tratta da Aeroporto Cagliari –Elmas a Oristano. Da concordare modalità di trasferimento Oristano Cabras – 9 km circa; E’ possibile concordare l’utilizzo del Minivan per il transfer da e per aeroporto); biglietti ingresso a musei e siti archeologici, le mance e gli extra in genere; quanto non incluso alla voce “La quota comprende”.

NB: per i trasferimenti è possibile arrivare con auto propria oppure noleggiare un auto in loco o organizzare un minivan da condividere tra i partecipanti che dovranno alternarsi nella guida.

Perchè solidale?
Il Progetto Sail 4 Parkinson https://www.sinistable.com/it/sail4parkinson-parkinson-terapia-limolo/ è un progetto sperimentale. Mira ad affiancare alle cure e terapie farmacologiche una serie di attività fisiche, cognitive e intellettuali. Limolo Activities e Daniela Meloni curano la parte della barca a vela  e dell’alimentazione in ambito sportivo.

escursione costiera

Programma 8 giorni/7 notti
1° giorno: Cabras
2° giorno: Trekking nel Sinis 
3° giorno: Vette del Montiferru
4° giorno: Trekking in Marmilla – altipiano della  Giara
5° giorno: Fiori e faraglioni a Montiferru 
6° giorno: Foresta di Assai. Sorgono. I Menhir
7° giorno: Le miniere di Ingurtosu – Le dune e i fiori 
8° giorno: giornata libera e partenza

Il programma che segue è costruito con percorsi di difficoltà “T” (livello base – turistico), con Guida Escursionista Ambientale

Primo giorno: Cabras
Arrivo nel pomeriggio a Cabras presso il Limolo B&B, accoglienza e sistemazione.
Trekking lungo lo Stagno di Cabras: partiamo dal B&B e camminiamo lungo le rive dello stagno.
Flora e fauna sono le peculiarità di questo territorio:  erbe palustri, canneti, pesci e  uccelli ci accompagnano nel nostro percorso di bio-watching. Cultura e tradizioni legate allo stagno. Prodotti naturali e trasformazione. L’intreccio nei cestini artigianali e nelle imbarcazioni, usi tradizionali e design moderno. L’ “oro di Cabras”: muggini e bottarga, ortaggi e i migliori ingredienti a Kilometro 0. Aperitivo al tramonto sullo stagno a base di bottarga. Cena a base di pesce e prodotti locali.

i nostri ospiti

Secondo giorno: Trekking nel Sinis 
Il Sinis e la Costa. Area Marina Protetta Sinis – Maldiventre. Il sentiero da percorrere si snoda lungo la costa tra la macchia mediterranea e le sabbie di quarzo punteggiate di fiori viola, rosa e gialli. Resti archeologici lungo il sentiero testimoniano la storia dei sardi originari e degli altri popoli del mediterraneo che sbarcarono in questa parte della Sardegna. Lo sfondo è quello del mare azzurro del Sinis. Itinerari alternativi: A) periplo di Capo San Marco, B) sentiero dell’Oasi di Seo, Mari Ermi, Is Arutas, Mai Moni , scogliere di Sudingiosu. Durata cammino: 4 ore. Difficoltà: facile. Pranzo light lunch.  E’ possibile visitare alcuni siti di interesse contigui al sentiero previo accordo con la guida: città Fenicio Punica di Tharros, la Chiesa San Giovanni di Sinis, Ipogeo di San Salvatore, Nuraghi sulle colline del Sinis. Pomeriggio libero, eventuale visita al Museo di Cabras. La cultura dell’olio in Sardegna: Piccola degustazione aperitivo a base di pane carasau e olio extra vergine d’oliva. Cena dedicata alla cucina di carne cotta nel forno a legna di terra cruda. Il piatto sardo per eccellenza: il maialetto.

Airone Guardabuoi nello stagno di Cabras

Terzo giorno: Vette del Montiferru
Un sentiero in quota tra le vette del Montiferru. Il massiccio di origine vulcanica vi mostrerà il suo interno, con lusureggianti leccette di alto fusto punteggiate di ciclamini, sorgenti e cascate. Sentieri costeggiati di erica in fiore e ginestre, profumati di timo selvatico che il risveglio della Primavera rende particolarmente odoroso. Fonoliti e guglie tagliano il panorama ed è un attimo che facciano da cornice al mare della Costa Ovest. Siamo a circa 1000 metri d’altezza e il rilievo ne dista soltanto 10 chilometri in linea d’aria.
Distinguere le vette con cartina IGM alla mano sarà un piacevole esercizio di orientamento. E non è improbabile che aguzzando la vista si intravedano anche mufloni e grifoni .
Rientro attraversando i paesi di Cuglieri o di Santulussurgiu, secono il versante da cui si deciderà di scendere. Sosta con qualche visita in questi paesi tipici con i centri storici ben curati e noti, Cuglieri per l’olio d’oliva, Santulussurgiu per le ottime manifatture del cuoio e dei coltelli sardi.
Camminata due / tre ore . Facile. Sentiero. Cena

escursione Montiferru

Quarto giorno: Trekking in Marmilla – altipiano della  Giara
La Marmilla, dolci colline all’interno della Sardegna. Saliamo sulla Giara da uno degli accessi meno utilizzati, la scala usata dai carbonai dentro il bosco di lecci lussureggianti di muschi e licheni e colorato di ciclamini.  Ci affacciamo così all’altipiano fiorito di asfodeli, calendule, orchidee e  ranuncoli d’acqua sugli acquitrini. Percorriamo i sentieri battuti dai cavallini selvaggi che osserveremo nel loro habitat naturale. Pranzo: light lunch.  Durata 4 ore. Difficoltà : facile. Al rientro: visita ad un complesso archeologico unico e spettacolare: le Domus de Janas. Cooking lesson “Grano duro di Sardegna” pasta fresca , pane con lievito madre . Ricette tipiche e cena a base di prodotti locali. Cena: “i pani e i pesci”.

Quinto giorno: Fiori e faraglioni a Montiferru
Camminiamo sulla costa rocciosa formata dalla colata lavica del Montiferru. Dalla torre di Foghe direzione Nord. Un sentiero lungo la costa che tocca le Torri Spagnole e si snoda sul crinale che discende al mare. Colorato di papaveri, cisto in fiore e tutte le erbe della primavera. Un trekking tra i fiori e il mare in un tratto di costa tra i meno conosciuti della Sardegna, dove la roccia in basalto e arenaria modellata in lastre e fenditure, incastona piccoli “gioielli” di sabbia intonsa. Durata 4 ore. Difficoltà facile, con qualche dislivello. Light Lunch con una specialità della zona: la panada di Cuglieri. Rientrando, breve sosta per vedere l’ulivo millenario. Cena con prodotti tipici.

Sesto giorno: Foresta di Assai Sorgono e i Menhir
Questa sarà una giornata “sui generis”, turismo esperenziale “in purezza”. Camineremo nella foresta di Assai nell’omonimo Parco,  tra Ottana e il lago Omodeo, una delle aree verdi più belle della Sardegna. Sotto un fitto bosco ceduo di lecceta e sughera, se saremo fortunati,  potremmo imbatterci in qualche esemplare di cervo sardo o di daino e di aquila reale, trattasi infatti di Oasi di ripopolamento. Visita al Museo della Foresta e punti di interesse della zona.
Camminata due / tre ore . Facile. Sentiero.  Visita al sito dei Menhir e al Museo di Sorgono.
Serata a base di Pizza con prodotti tipici locali.

Settimo giorno: Le miniere di Ingurtosu. Le dune e i fiori
Costa Verde. Fiori nel deserto. La strada lungo le miniere e le laverie. Visita al complesso minerario di Ingortusu, museo e strutture minerarie. La Sardegna nel ‘900: miniere e minatori. Il film di Tornatore: “ Il Figlio di Bakunin”. La visita dura circa 2 ore. Camminata lungo i sentieri. i fiori sulle  dune di sabbia ed i ginepri. Durata : 2 ore circa. Pranzo: light lunch. Rientro. Cena

Ottavo giorno: giornata libera e partenza

NB il programma potrà subire variazioni a causa di condizioni meteo avverse.

Scheda Tecnica
Durata: 8 giorni / 7 notti
Partenze 2021: 14 giugno 2021
Sistemazione: in B&B in antica casa locale ecosostenibile, in camera doppia
La struttura è improntata all’ecosostenibilità e bioedilizia.
SICUREZZA COVID. La struttura è dotata di ampi spazi e comuni sia interni che all’aperto per cene, colazioni e quant’altro che assicurano senza sforzo il distanziamento e la riservatezza rispetto a contatti esterni.

Limolo B%B interni

Partecipanti: minimo 6 massimo 15
Quota individuale:   
* Minimo 6 partecipanti Euro 1270,00
* Da 6 a 8 partecipanti Euro 1180,00
* Da 9 a 14 partecipanti Euro 1160,00
Supplemento camera singola: Euro 175,00

La quota comprende: Guida Ambientale Escursionistica durante tutte le escursioni, n. 7 pernottamenti con prima colazione, contributo associazione Limolo Activities Sail4Parkinson, 4 aperitivi e 7 cene – 1 cooking lesson, 4 light lunch, assicurazione medico bagaglio EuropAssistance. Trasporto con Minivan nelle giornate di escursione.

La quota non comprende: Il viaggio per raggiungere l’isola; il transfer da Porto o Aeroporto al B&B ; biglietti ingresso a musei e siti archeologici, le mance e gli extra in genere; quanto non incluso alla voce “La quota comprende”.

Note:
1- E’ possibile effettuare in treno la tratta da Aeroporto Cagliari / Elmas a Oristano. Da concordare modalità di trasferimento Oristano Cabras – 9 km circa;
2- E’ possibile concordare l’utilizzo del Minivan per il transfer da e per aeroporto con un costo supplementare

Caratteristiche del viaggio:

La struttura che ci ospita:
Saremo ospiti del Limolo B&B di Daniela Meloni, una antica casa rurale ecosostenibile. La struttura è improntata all’ecosostenibilità e bioedilizia, è stato ricostruito il tetto in ordito di canne intrecciate e salvaguardata la parte in terra cruda e calce come modalità costruttiva  tipica della zona nonché riproposta a fini di decorazione design in altre parti di recente ampliamento. Le stanze sono tutte arieggiate con sistemi di areazione naturale e rinfrescate con sistemi di ombreggiamento passivo appositamente studiate. Si pratica il riciclo dell’acqua piovana, il compostaggio e la ri-funzionalizzazione di oggetti e pezzi di arredo. 
SICUREZZA COVID. La struttura è dotata di ampi spazi e comuni sia interni che all’aperto per cene, colazioni e quant’altro che assicurano senza sforzo il distanziamento e la riservatezza rispetto a contatti esterni. 
Un pulmino ci condurrà all’inizio di ogni escursione.

Limolo B&B

Aspetto solidale del viaggio
Il Progetto Sail 4 Parkinson https://www.sinistable.com/it/sail4parkinson-parkinson-terapia-limolo/ è un progetto sperimentale. Mira ad affiancare alle cure e terapie farmacologiche una serie di attività fisiche, cognitive e intellettuali. Limolo Activities e Daniela Meloni curano la parte della barca a vela  e dell’alimentazione in ambito sportivo

Chi ti accoglie è Daniela Meloni classe1973, Daniela è nata e cresciuta tra la costa e l’Isola di Maldiventre, Ha regatato in tutto il Mediterraneo, navigato in Oceano e restaurato uno Sparkman&Stephens del 1973 di cui è skipper dal 2016 e due case tipiche in terra cruda nel paese di Cabras, nella Costa Ovest. Ha tradotto la meticolosità del suo precedente trascorso nelle professioni legali, nella ricerca legata al cibo ed agli ingredienti sani di cui la sua terra è orgogliosa produttrice. Attualmente si occupa del restauro in bioedilizia di parte della struttura Limolo e di ospitalità a Cabras e della sperimentazione delle cotture nel forno a legna realizzato in autocostruzione e terra cruda, Dal 2015 progetta e realizza programmi di turismo attivo ecosostenibile ed escursionismo per Limolo Activities ASD. Dal 2016 fa parte dello Shore Team Moro di Venezia e Maxy Yacht , per i quali cura la parte del food, nelle regate Rolex Porto Cervo – Costa Azzurra.

Daniela Meloni

 

La tua guida esperta è Gianfranco Scanu classe 1963. E’guida ambientale escursionista dal 1980.
Conoscitore degli angoli più remoti della Sardegna, è esperto delle zone del Sinis, Montiferru, e dintorni dove traccia itinerari fuori dalle rotte più battute per le escursioni che guida lui stesso. Ha curato la mappatura e sentieristica per Enti Pubblici e Privati in Sardegna ed in particolare per la zona della Provincia di Oristano.

La Guida Gianfranco Scanu

Scarica la scheda completa del viaggio in formato PDF 

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora