confermato

Toscana – Due passi in Lunigiana

Ponte Immacolata - Da Pontremoli a Sarzana

  • Min: 6 - Max: 15 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Inverno

Il viaggio Prende il nome da Luni, antica città romana, la Lunigiana – altro nome della valle del Magra. Terra a cavallo tra Toscana, Emilia e Liguria, e terra di passaggio per eccellenza, dove i dialetti e le tradizioni gastronomiche si mescolano.

Qui il cammino si snoda su mulattiere e sentieri, di borgata in borgata. Ovunque i segni di una storia ben più antica del medioevo dei pellegrini romei. Le statue stele a Pontremoli raccontano di popoli pagani dell’Età del Rame, a Filetto le mura sono quelle di un castrum bizantino, i molti castelli sono il retaggio medievale di una terra di confine, porta d’ingresso della penisola da nord.

La storia antica si svela nel cammino, tra gli ulivi, sotto maestosi castagni, tra i lecci in vista del mare.

Sapori e prodotti: torte d’erbi della Lunigiana, testaroli pontremolesi, panigacci di Aulla, sgabei, torta sema, farinata, spongata (se non li conosci, ecco l’occasione per un arricchimento enogastronomico).

Territorio, società e ambiente: La via Francigena tra Emilia e Toscana è stata una vera occasione per le piccole comunità dell’Appennino. L’apertura dell’autostrada A15 nel 1975 aveva svuotato di traffico la Statale della Cisa, e inciso negativamente sulle attività economiche. Il passaggio dei pellegrini ha reso possibile l’apertura di ostelli, B&B e la sopravvivenza di piccoli negozi. Alla pieve di Sorano, incontriamo le realtà virtuose di questa montagna, al centro parco.

Grado di difficoltà: media
Tipo di viaggio Viaggio itinerante, con possibilità di trasporto bagagli. Si cammina su sentieri, sterrato, mulattiere, qualche tratto di asfalto poco trafficato, pista ciclopedonale.

Durata: 4 giorni/3 notti
Partenza: 5 dicembre 2021
Quota di partecipazione: da 6 a 9 partecipanti, da € 469,00 a persona; da 10 a 15 partecipanti, da € 419,00 a persona.
Iscrizioni entro il 14/11/2021

La Quota Comprende:
Pernotto e prima colazione come da programma
Cene come da programma
Guida GAE regione Piemonte -Roberta Ferraris
Ingressi e visite come da programma
Assicurazione
Video call per presentare l’escursione.
Un simpatico omaggio

La Quota non Comprende:
Tutto quanto non specificato in “La Quota comprende”
Extra:
Possibilità di richiedere il trasporto bagagli
Possibilità di richiedere il trasferimento al punto di ritrovo e dal punto di arrivo.
Supplemento singola (ove possibile) € 20,00 al giorno

Programma di viaggio 4 giorni / 3 notti
1° giorno – Domenica 5 Dicembre – Pontremoli •
2° giorno – Lunedì 6 Dicembre – Da Pontremoli a Aulla •
3° giorno – Martedì 7 Dicembre – Da Aulla a Fosdinovo •
4° giorno – Mercoledì 8 Dicembre – Da Fosdinovo a Sarzana •
Il cammino si terrà anche in caso di maltempo con eventuali piccole modifiche delle attività

Partenza da Pontremoli, stazione ferroviaria, ore 14, Domenica 5 Dicembre.
Arrivo a Sarzana, dal primo pomeriggio, Mercoledì 8 Dicembre.

1° giorno – Domenica 5 Dicembre – Pontremoli •
Arrivo in autonomia a Pontremoli entro le 14. • Visita al Museo delle statue stele e del paese, incluso il labirinto del pellegrino a San Pietro. • Cena in trattoria. • Pernottamento presso una struttura ricettiva in paese.

Borgo e castello di Bibola

2° giorno – Lunedì 6 Dicembre – Da Pontremoli a Aulla •
Trasferimento in treno fino a Filattiera. • Visita della pieve di Sorano e del paese. • Tappa Filattiera – Aulla (o Filattiera – Villafranca in caso di maltempo con visita al museo etnografico di Villafranca e trasferimento in treno ad Aulla). • Pernottamento e cena presso una struttura ricettiva in paese. • Dati tecnici: ipotesi completa se bel tempo (tappa Filattiera – Aulla) 22 Km con dislivello +300 mt – 400 mt. Ipotesi breve in caso di maltempo (Filattiera – Villafranca) 8 km senza dislivello.

Fortezza di Sarzanello

3° giorno – Martedì 7 Dicembre – Da Aulla a Fosdinovo •
Visita al Museo di San Caprasio. • Tappa Aulla – Fosdinovo. • Visita al Museo della Resistenza. • Pernottamento nei B&B del paese. • Cena al ristorante. •
Dati tecnici: 17 km con dislivello +820 mt -380 mt

piazza Matteotti

4° giorno – Mercoledì 8 Dicembre – Da Fosdinovo a Sarzana •
Tappa Fosdinovo – Sarzana. • Visita della città. • Pranzo leggero a base di farinata e focaccia. • Partenza nel pomeriggio. •
Dati tecnici: 8 km con dislivello +10 mt -480 mt

Scarica la scheda completa del viaggio in formato

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora