castelluccio la fioritura

Trekking tra Marche e Umbria per la rinascita

Sentiero Italia CAI sui Monti Sibillini

  • Min: 5 - Max: 14 (viaggio di gruppo)
  • Periodo: Autunno Estate Inverno

Tutti i colori dei monti Sibillini

La lenticchia IGP
Questa piccola protagonista ha reso famosa la Grande Piana di Castelluccio di Norcia in tutte le sue fasi, dalla fioritura alla produzione, alla cucina. Nella tarda primavera la piana si tinge di colori meravigliosi come una tavolozza, passando dal giallo della lenticchia al rosso del papavero al viola dei fiordalisi con sfumature di narcisi, violette e asfodeli. Infine il prestigioso legume esportato in tutto il mondo è il protagonista della tavola locale.

Le terre mutate
Un territorio dove qualcosa è cambiato a partire dal 2016 quando la forza brutale della natura ha sconvolto i ritmi e le vite di questa gente. Il nostro vuole essere anche un viaggio di solidarietà a sostegno dei luoghi colpiti dal sisma.

Sentiero Italia CAI
Un viaggio lento lungo alcune delle tappe del sentiero più lungo d’Europa, recentemente ripristinato con grande impegno dal CAI. Percorreremo i vecchi sentieri della pastorizia attraverso un territorio selvaggio e variegato, tra torrenti, gole, cascatelle, ampie vallate dove non mancheranno simpatici incontri a 4 zampe.

Un parco magico
Dice la leggenda che la giovane Sibilla che abitava questi luoghi sapeva predire il futuro. Ma la magia non si ferma qui: da sempre si crede che questi territori siano abitati da fate, stregoni e altri personaggi fantastici.

Durata 7 giorni / 6 notti
Trasporto: transfer con minivan
Partenze 2021: 11/6, 28/6, 27/8, 24/9, 29/10, 3/12

Sistemazione: agriturismo, hotel a gestione familiare, B&B, ostello. Camerate 4/6 letti o camere in condivisione con bagno.

Partecipanti: minimo 5, massimo 14
Quota individuale con sistemazione in camere condivise: a partire da Euro 719.00

La quota comprende: 6 pernottamenti con sistemazione in camere condivise, trattamento di mezza pensione, trasferimento in bus l’ultimo giorno, guida escursionistica per tutti i giorni, Assicurazione medico – bagaglio

La quota non comprende: pranzi, bevande ai pasti, trasporto bagagli, tutto quanto non indicato alla quota comprende
Supplementi/riduzioni:
suppl. per camera doppia (ove disponibile) Euro 25
suppl. trasporto bagaglio Euro 15

Programma di 7 giorni / 6 notti
1° giorno: ritrovo alla Madonna delle Coste di Accumoli
2° giorno: Madonna delle Coste (Accumoli) – Castelluccio di Norcia
3° giorno: Castelluccio – Norcia
4° giorno: Norcia – Visso
5° giorno: Visso – Pantaneto
6° giorno: Pantaneto – Colfiorito
7° giorno: Colfiorito – Bagnara

1° giorno: ritrovo alla Madonna delle Coste di Accumoli
Arrivo ad Accumuli e sistemazione presso l’agriturismo Alta Montagna Bio, situato appena fuori l’abitato di Accumuli. L’atmosfera è informale ed accogliente, i pasti preparati con prodotti a km 0 e nel rispetto delle tradizioni locali. In stagione visita alla fattoria con l’allevamento di bovini e suini e piccole coltivazioni per la produzione di prodotti locali.
La cena sarà con autoproduzioni della fattoria. Pernottamento

2° giorno: sentiero Italia SIN03 Madonna delle Coste (Accumoli) – Castelluccio di Norcia
Prima colazione. Con la guida ci mettiamo in marcia per la prima tappa, piuttosto lunga e di discreto dislivello che conduce fino a Castelluccio di Norcia. Puntando verso nord si costeggiano i monti Pantani per poi seguire il confine del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Con una lunga serie di saliscendi dominando dal lato la piana, si raggiunge Castelluccio. Purtroppo il paese è tuttora gravemente danneggiato dal terremoto ma la piana di Castelluccio regala panorami mozzafiato soprattutto in stagione con le sfumature di colore date dalla fioritura. Castelluccio è celebre per le sue lenticchie. Ci sarà modo di degustarle e di conoscere il processo di produzione presso l’agriturismo che ci ospita (dal vero in primavera e attraverso interessanti filmati in inverno)
Cena a base di prodotti tipici e pernottamento
25.3 km – Dislivello 986+ 608-

3° giorno: sentiero Italia SIN04 Castelluccio – Norcia
Prima colazione. Proseguiamo per una tappa di lunghezza media e dislivello prevalentemente in discesa che ci trasferisce da Castelluccio al suo capoluogo di Norcia. Attraversiamo lo straordinario scenario dei Monti Sibillini dalla sua particolare morfologia carsica, pascoli si alternano a foreste e non è raro trovare le tracce della fauna locale. Nel pomeriggio visiteremo il centro storico di Norcia, parzialmente danneggiato e ora in parte riaperto al pubblico. La piazza principale emana il suo fascino reso speciale dai segni della sofferenza con la cattedrale che conserva solo la facciata e altri monumenti parzialmente distrutti. Tutto intorno un dedalo di vicoli pittoreschi segnati dal sisma. E’ molto piacevole anche la passeggiata esterna alle mura che permette di ammirare le 7 porte della città.
Non mancheremo di degustare il rinomato prosciutto di Norcia. Cena e pernottamento.
15km – Dislivello 419+, 1209-

4° giorno: sentiero Italia SIN05 Norcia – Visso
Prima colazione. Partiamo per una tappa di discreta lunghezza e ampio dislivello che si svolge interamente nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il percorso ricalca l’antica via di scambio con bei panorami e piccole bellissime frazioni con le loro mura e pievi e termina con una lunga valle boscosa che scende in direzione nord fino all’abitato di Visso.
L’abitato di Visso è uno dei più colpiti dal sisma del 2016. Nel pomeriggio visiteremo un salumificio artigianale per conoscere la lavorazione del prosciutto.
Cena e più tardi se sarà possibile incontreremo una delle associazioni culturali della città che potrà raccontare l’esperienza del terremoto e della ricostruzione. Pernottamento.
17.6km – Dislivello 768+ 790-

5° giorno: Sentiero Italia SIN06 Visso – Pantaneto
Prima colazione. Con una tappa di lunghezza e dislivello intermedi lasciamo il Parco Nazionale dei Monti Sibillini e attraverso l’interessante Riserva Naturale della Montagna di Torricchio, un’area protetta quasi totalmente integrale scendiamo all’abitato di Collattoni.
La località non offre strutture ricettive. Trasferimento in bus a Visso per pernottare nuovamente presso la struttura del giorno 4.
Cena e pernottamento.
14.5km – Dislivello 986+ 619-

6° giorno: Sentiero Italia SIN07 Pantaneto – Colfiorito
Prima colazione. Ci trasferiamo nuovamente in bus a Collattoni per proseguire il nostro trek con una tappa di lunghezza media e dislivello ridotto, prevalentemente in discesa che porta nel fondo della Valle di Chienti. Arriviamo a Colfiorito, frazione montana del Comune di Foligno. Il centro storico è molto grazioso, ricostruito dal terremoto del 1997, inoltre c’è un interessante museo archeologico dove è possibile richiedere una visita guidata (con supplemento).
Cena e pernottamento.
16.8km – Dislivello 558+ 769-

7° giorno: Sentiero Italia SIN08 Colfiorito – Bagnara
Prima colazione. E’ l’ultima tappa, lunga ma con dislivello ridotto sempre in direzione nord verso la provincia di Perugia. Si costeggia la palude che caratterizza il Parco Regionale di Colfiorito, un ecosistema unico caratterizzato dalla presenza di rare specie di uccelli acquatici, fino alla piana dove sorge l’abitato di Bagnara. Non siamo arrivati, riprendiamo a salire raggiungendo il Passo Carosina a quota 855 metri raggiungendo il crinale che sovrasta la città di Nocera Umbra che si segue fino alla località Le Saliere.
16.3km – Dislivello 267+ 408-

Scheda Tecnica

Programma di 7 giorni / 6 notti

Tipo di viaggio: gruppo minimo 5, massimo 14 partecipanti

Sistemazione: agriturismo, hotel a gestione familiare, B&B, ostello. Camerate 4/6 letti o camere in condivisione con bagno.

Trasporto: transfer con minivan

Partenze: 11/6, 28/6, 27/8, 24/9, 29/10, 3/12

Quota individuale con sistemazione in camere condivise: a partire da Euro 719.00

La quota comprende: 6 pernottamenti con sistemazione in camere condivise, trattamento di mezza pensione, trasferimento in bus l’ultimo giorno, guida escursionistica per tutti i giorni

La quota non comprende: pranzi, bevande ai pasti, trasporto bagagli, tutto quanto non indicato alla quota comprende

Supplementi/riduzioni:
suppl. per camera doppia (ove disponibile) Euro 25
suppl. trasporto bagaglio Euro 15

Scarica la scheda completa del viaggio in formato 

  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Smarca la voce qui sopra per essere iscritto/a alla newsletter e ricevere le nostre proposte di viaggio.

Potrebbero interessarti

Chi ha scelto

di viaggiare con noi

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 years ago

Nicola Pirazzini

Con Loro Sono stato in Patagonia e Islanda. Esperienze fantastiche: itinerari completissimi,Strutture,escursioni,trekking, organizzati sempre al meglio, luoghi e persone che rendono il viaggio ogni volta qualcosa di unico. Un abbraccio a Roberto e Antonella e anche all’altro Roberto.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Cristina Lapucci

Vacanza splendida tra macedonia e Tessaglia con esperienze inusuali. Questa vacanza mi ha permesso di conoscere integralmente persone e luoghi del posto creando una esperienza unica in una sola settimana di viaggio.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Giove Dante

Tour in Patagonia, viaggio verso la fine del mondo che non ha bisogno di commenti. Solo un grazie alla passione delle guide e alla scelta delle strutture, sembra sempre di stare tra amici.... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni

2 years ago

Salvatore Sferrazza

Cerro Torre
Ancora 4 ore di cammino verso il Cerro Torre con un preludio di steppe, acquitrini, torrenti impetuosi e alberi dalle pazze forme fra l’essiccato e il verde più accecante. Ai piedi del Ghiacciaio Grande, come in un sogno lunare di pietra e vento si sentiva il rombo della natura che cercava il suo corso per buttarsi nella valle: ma dove?
Il vento ci ha impedito di arrivare al Campo Cesare Maestri e così il ritorno fra le steppe e i boschi è avvenuto in un’ora magica del primo tramonto così morbido e pieno di colore… Il Cerro Torre – miracolo – si è mostrato senza una nube ma il cielo era pieno di disegni a pennello di forme bianche e azzurre…
La notte ho guardato le stelle.

Rebecca
... See MoreSee Less

Vedi tutte le recensioni
Mostra ancora