Islanda Agosto 2017

Il racconto di Mariangela

Era il 14 luglio e faceva molto caldo.

Trovai su internet qualche proposta di viaggio in Islanda. Quella di Natura da Vivere mi suonava più confacente di altre, telefonai e c’era ancora qualche posto. Un tour con un piccolo gruppo, pernottamenti in guesthouse, accompagnatori speciali, un viaggio avvincente. Non starò a dire della bellezza dei luoghi, meravigliosi, nè della accuratezza organizzativa, impeccabile, ma piuttosto della piacevole atmosfera che Antonella e Roberto seppero creare e coltivare, per esempio leggendo ad alta vocele antiche storie islandesi che raccontavano i miti dei luoghi che stavamo attraversando e poi cucinando cene deliziose nelle case che ci accoglievano la sera e infine scambiando impressioni a fine giornata sui luoghi che avevamo visto e sul programma del giorno dopo. Un tocco speciale portò anche il nostro impareggiabile autista, un omaccione islandese pieno di humour e disponibilità. Questo modo di viaggiare mi ha conquistato e dunque Natura da Vivere è diventata la mia agenzia di elezione.

Potrebbero interessarti

Islanda – Askja

Luoghi imperdibili da vedere in Islanda (fuori dalle rotte più turistiche)

In Islanda si può tornare innumerevoli volte perché c’è sempre qualcosa che manca da vedere. Oltre i luoghi più iconici, quelli che spesso si ha occasione di visitare percorrendo la Ring Road, ce ne sono altri meravigliosi fuori dalle consuete rotte turistiche. Ecco così i luoghi imperdibili da vedere...

Svalbard – motoslitte di Marcela Cardenas – nordnorge.com.jpg

10 buoni motivi per visitare le Isole Svalbard

Alla fine di questo articolo, che contiene 10 buoni motivi per visitare le Isole Svalbard, starai probabilmente cercando un volo per Longyearbyen. Questo arcipelago di isole è straordinario per molti aspetti, oltre che per la sua posizione geografica a soli 1000 chilometri dal Polo Nord. Arrivarci non è così...

cantine Jerez

Uno dei vini più famosi al mondo….. in Andalusia

La storia del vino fortificato di Jerez Prodotto originariamente nella città di Jerez de la Frontera situata sulla costa dell’Atlantico nei pressi del porto di Cadice. In origine furono i Fenici a importare la tecnica della vinificazione in quest’area  fondando Gadir, l’odierna Cadiz. Le prime notizie sulla viticoltura in...