Cosa vedere alle isole Faroe

Scopriamo insieme cosa vedere alle isole Faroe, che il National Geographic ha definito autentiche, incontaminate e destinate a restare così. Catapultiamoci allora nel cuore dell’Oceano Atlantico, a un migliaio di chilometri dalla Danimarca, alla scoperta di 18 isolette verde smeraldo, punteggiate da minuscoli villaggi sferzati da venti tempestosi. 

Un paradiso incontaminato per gli amanti della natura, non solo per i meravigliosi paesaggi, ma anche per una calda accoglienza fondata sull’orgoglio delle tradizioni locali. Un recente sondaggio ha fatto luce sul rapporto tra Faroe e turismo: più del 45% dei faroesi lo valuta molto positivamente e ben il 95% degli intervistati concorda che sarebbe felice di vedere aumentare il flusso turistico. Ad ogni modo, le Faroe sono ancora oggi una meta poco battuta, soprattutto se paragonata alla più nota e affollata Islanda. 

Quali destinazioni non dovrebbero assolutamente mancare in una fresca avventura faroese? Quali sono le tappe e le esperienze imperdibili? Insomma, cosa vedere alle Isole Faroe. 

Scopri il nostro viaggio organizzato alle Faroe in estate accompagnati da Alessio Mesiano 

Cosa vedere alle isole Faroe - fotografie di Alessio Mesiano
Cosa vedere alle isole Faroe, tappe imperdibili

 

1.Tórshavn

Una capitale che non passa decisamente inosservata. Tórshavn infatti è la più piccola d’Europa, ma anche la più antica. Camminando per le sue vie sarà possibile osservare le tipiche abitazioni con il tetto erboso, indispensabili per garantire isolamento termico e uno strato di protezione dalla pioggia. 

A tal proposito, non perderti il Tinganes , uno dei più vecchi parlamenti del mondo, assieme al Tynwald hill dell’Isola di Man e il Þingvellir in Islanda.  Questo complesso in legno con tetti verdi ospita oggi gli uffici del governo faroese e comprende alcuni edifici che risalgono al diciassettesimo secolo. 

La capitale è l’unico luogo di tutto arcipelago dove troverai catene di fast food come Burger King e Sunset Boulevard e la maggior parte dei semafori dell’isola. Tra tutte le esperienze, è quella più culturale per conoscere l’attuale stile di vita faroese. Qui si svolgono alcuni interessanti eventi come il Tórshavn Jazz Festival e l’Ólavsøka, la festa nazionale. 

 

2. La cascata di Mulafossur

Questa è sicuramente la tappa più imperdibile fra tutte, almeno per noi. La cascata di Múlafossur non ti colpirà per la sua potenza o grandezza, ma è davvero spettacolare per il fatto di gettarsi direttamente nell’oceano. Ecco perché è diventata così iconica e amata dai viaggiatori pronti a spingersi fino al minuscolo villaggio di Gásadalur che conta una manciata di case e una caffetteria non sempre aperta. 

La bellezza di questa cascata, oltre al cadere nell’oceano, è il contesto molto scenografico caratterizzato da bellissime falesie popolate da uccelli (tra cui i puffin) e per il villaggio sullo sfondo. Quasi un dipinto”, ci racconta Alessio Mesiano, fotografo che vive alle Faroe. 

Fino al 2006 il paese era davvero isolato, non avendo alcun collegamento stradale con gli altri centri urbani. Per consegnare la posta, il postino doveva inerpicarsi per un sentiero di montagna, per fortuna non tutti i giorni. In pratica si poteva raggiungere esclusivamente in barca, passando poi da una ripida scalinata, oppure attraverso un trekking sul monte che lo sovrasta. Adesso invece è servito da un comodo tunnel, che nel 2003 era solo pedonale, ma ciò non lo rende meno magico e suggestivo. Basti pensare che nel 2022 si registravano comunque solo 16 abitanti.

Cosa vedere alle isole Faroe - Fotografia di Alessio Mesiano

Il villaggio di Gasadalur

3. Il villaggio di Saksun

Tra le cose da vedere alle isole Faroe non può mancare un luogo come il villaggio di Saksun. Immediatamente sentirai risuonare nella tua testa le epiche melodie del Signore degli Anelli. “Sogno o son desto?”, esclamerai ai tuoi compagni d’avventura. Praticamente scolpito tra i prati verdi smeraldo, il paese ha incantato moltissimi turisti così da essere sempre più citato nelle guide di viaggio, forse un po’ troppo, soprattutto a detta di uno dei due contadini del villaggio che da sempre si oppone alla mercificazione e promozione di un posto così pacifico. 

Invece di perdere tempo a oltrepassare i cartelli di divieto per scattarti un immagine da Instagram, prova a percorrere uno dei sentieri che costeggia la cascata e salendo regala una vista panoramica sul villaggio e sul fiordo oppure quello che costeggia la laguna Pollurin circostante e arriva alla spiaggia nera di Úti á Lógv.

4. Il lago sospeso di Sørvágsvatn

Prendi il lago più grande delle Faroe e immaginalo sospeso sull’oceano atlantico per merito di un effetto ottico. Per cambi di elevazione, diversi pendii, e la forma allungata la prospettiva è maestosamente ingannevole. Corona il tutto l’alta scogliera che va dai 30 ai 142 metri d’altezza, che fa appunto sembrare che il lago precipiti nel mare. 

Per gli amanti del trekking, il sentiero che porta al lago e poi alla falesia Trælanípa è un’ottima occasione per godersi il panorama faroese. Non presenta grandi difficoltà ma consigliamo comunque di percorrerlo con buone condizioni meteorologiche, poiché potrebbe altrimenti risultare scivoloso, e ovviamente muniti di scarponcini. Sono circa 3 chilometri a tratta e sul finale presenta una salita fino al punto panoramico. 

Cosa vedere alle Faroe

Il villaggio di Saksun

5. L’isola di Mykines

Per molti viaggiatori, Mykines è il sogno dei sogni, una tappa irrinunciabile, nonché l’isola più occidentale delle Faroe. I motivi sono molti, non solo quella graziosa immagine del faro sulla verde scogliera che imperversa su Instagram. Il villaggio ospita ufficialmente solo 11 residenti permanenti, così come dice il sito dell’ente del turismo faroese, e per ben 8 mesi all’anno l’unico modo per raggiungerlo è l’elicottero. In estate è attivo invece un servizio traghetto per 2 volte al giorno, così da permettere ai turisti di poterlo visitare. 

Anche questo è uno dei luoghi più quotati per osservare migliaia pulcinella di mare e molte altre specie di uccelli, un piccolo paradiso per i birdwatcher, ma anche un territorio fragile da proteggere e tutelare per impedire disturbo alla fauna locale. Per questo, l’isola di Mykines è uno dei siti Ramsar, il primo trattato internazionale che ha lo scopo di preservare l’ecosistema delle zone umide

Purtroppo al momento, a causa di una frana che ha interessato l’area nell’ottobre del 2021, non è possibile percorrere il sentiero che porta al faro, attualmente chiuso. Nuovi aggiornamenti dovrebbero arrivare nella primavera del 2023. Ma ci sono comunque altri percorsi disponibili altrettanto interessanti e meravigliosi. 

6. Le scogliere di Vestmanna

Puffin fa rima con Faroe. Ecco allora che le scogliere di Vestmanna saranno tra le cose da vedere in questo arcipelago color smeraldo. Si trovano lungo la costa occidentale dell’isola di Streymoy, lo stesso che ospita la capitale, e sono uno dei luoghi migliori per osservare questi buffi pennuti che qui nidificano in abbondanza nel periodo estivo. 

Con un tour in barca sarà possibile perlustrare un tratto di mare caratterizzato da altissimi speroni di roccia costellati appunto da tantissimi pulcinella di mare, ma anche gazze marine, urie e fulmari. Ti consigliamo un buon obiettivo per fotografarli, anche se la nostra guida di fiducia, Alessio, ci dice che si ha una buona visibilità anche a occhio nudo.  

Cosa vedere alle Faroe

Cosa vedere alle isole Faroe – il nostro viaggio per l’estate 2023

Nel nostro catalogo viaggi, non potevano mancare le Faroe. Da bravi amanti del trekking e del birdwatching, abbiamo scelto di organizzare tre diverse partenze per l’estate 2023, due a luglio e una ad agosto. 

Il nostro viaggio organizzato alle Faroe ha un qualcosa in più. Ad accompagnarlo sarà infatti Alessio Mesiano, fotografo italiano che da diversi anni vive con la sua famiglia proprio sull’arcipelago. Grazie alla sua presenza, riusciremo a conoscere luoghi meno battuti ed entrare nel vivo delle tradizioni locali. 

Il programma che abbiamo creato con Alessio tocca i luoghi più iconici come i villaggi di Tjørnuvík, Saksun, Sandvik, la selvaggia isola di Mykines,  la cascata che si getta nell’oceano e molto altro ancora. 

 

Alessio Mesiano, l’italiano più conosciuto delle Faroe

Abbiamo fatto due chiacchiere con Alessio per farci raccontare la sua esperienza di vita alle Faroe e che cosa lo colpisce di questo selvaggio luogo nell’Oceano Atlantico.

Le Isole Faroe le ho scoperte durante la ricerca sui luoghi migliori per vedere i pulcinella di mare. Così nel 2008 ci sono venuto per la prima volta in vacanza con l’obiettivo di visitare soprattutto l’isola di Mykines. Dopodiché, affascinato da questi luoghi, ho cominciato una collaborazione con l’ente del turismo locale che mi ha permesso di tornare in queste isole ogni anno. E da cosa nasce cosa: diverse nuove collaborazioni e due anni fa anche mia figlia. 

Delle Faroe amo lo stretto contatto con la natura, l’essere circondati dall’oceano e la calma che si respira in ogni luogo. Insomma, un piccolo paradiso, seppur freddo, in un mondo sempre più caotico.

Quali luoghi imperdibili consiglierei di vedere? Ce ne sono tanti. Il mio preferito è la remota isola di Mykines che ritengo rappresenti l’essenza di questo arcipelago grazie al suo villaggio che ben preserva l’architettura di una volta, dove non ci sono auto ma solo spettacolari falesie che in estate diventano affollate di tantissimi uccelli migratori tra cui le eleganti sule bassane e i buffi pulcinella di mare.

 

Letture consigliate per un viaggio alle isole Faroe 

Ti lasciamo adesso una serie di letture consigliate per immergerti prima di partire nel magico mondo faroese. 

 

Titolo: Che ne è stato di te, Buzz Aldrin?

Autore: Johan Arstad

Editore/Anno: Iperborea, 2008

 

Titolo: Isola

Autore: Siri Ranva Hjelm Jacobsen

Editore/Anno: Iperborea, 2018

 

Titolo: Fiabe faroesi

Traduttore: ​​ Luca Taglianetti

Editore/Anno: Iperborea, 2018

* Leggi anche il nostro articolo su dove vedere i pulcinella di mare o puffin

________

Se non menzionato, tutte le fotografie di questo articolo sono state scattate da Alessio Mesiano che ringraziamo per il supporto nella stesura dell’articolo verificando le informazioni fornite.

Cosa vedere alle isole Faroe - Fotografia di Alessio Mesiano

____________________________________________________________________________________

Da più di vent’anni viaggiamo nel mondo, come viaggiatori e tour operator. Abbiamo visto migliaia di occhi stupirsi per la bellezza della natura, dagli azzurri ghiacciai della Patagonia fino alle selvagge terre vulcaniche islandesi. Ogni 2 settimane inviamo una newsletter con curiosità, approfondimenti e ispirazioni per avventure nel mondo.

Iscriviti dal pulsante qui sotto!

Potrebbero interessarti

Pyramiden

La città fantasma di Pyramiden alle Svalbard, storia e curiosità

La città fantasma di Pyramiden è uno dei luoghi più inospitali e particolari che potrai mai incontrare. Isolata al punto giusto e disabitata per molto tempo, alla latitudine di 79° nord, sull’isola di Spitsbergen nell’arcipelago delle Svalbard. La sua storia è unica e vale la pena di essere raccontata...

Trenino del Bernina

Trenino del Bernina, curiosità e consigli

Non c’è dubbio che il Trenino del Bernina, a cavallo tra Italia e Svizzera, sia in Europa una tratta ferroviaria degna di nota, nonché la più alta delle Alpi e una tra le più ripide al mondo. Il suo percorso di 61 chilometri comincia da Tirano, in Lombardia, fino al...

Cerro Torre

Curiosità sulla Patagonia che forse non conoscevi

Ci sono angoli del pianeta in grado di regalare suggestioni uniche, per i paesaggi naturali o per la loro posizione geografica. Questo è il caso della Patagonia, l’estremità più a sud del Sudamerica, divisa tra Argentina e Cile, e include anche l’arcipelago della Terra del Fuoco. Ecco una serie...